Recensioni Tech

Recensione Amazfit GTS – sportwatch elegante e funzionale

Ma è un Apple Watch? No, e costa davvero poco!

Tra tutti i modelli di smartwatch e sportwatch in circolazione, Amazfit GTS è probabilmente il giusto compromesso tra funzionalità, design, durata della batteria e prezzo.  In questa recensione parleremo della nostra esperienza con un prodotto ormai già rodato, ma che ha ancora tanto da offrire.

Design, costruzione, display

Parliamo subito di ciò che salta all’occhio: un display da 1,65 pollici OLED quadrato, con cornici molto fini e che su sfondo nero si confondono quasi fino a sparire. Il display di Amazfit GTS vanta una risoluzione di 348×442 pixel e ha una densità di 341 PPI, tra le più elevate su un prodotto di questo tipo. La cassa è in alluminio, nella nostra edizione nera è opaco e molto elegante. L’edizione bianca e oro presenta invece una cassa lucida, comunque molto piacevole da vedere. Sulla cassa è presente un pulsante a cui si possono assegnare diverse funzionalità, mentre la parte inferiore, quella che poggia sul polso, presenta il sensore per il battito cardiaco ed è in policarbonato.

Il prodotto è complessivamente molto leggero, solo 24 grammi. Se proprio si deve trovare un difetto, è il cinturino originale: niente di trascendentale e può essere sostituito, ma è di un materiale gommato che ogni tanto fa sudacchiare.

Ampio display amoled, si vede molto bene sotto al sole.

Sistema e funzionalità

Il sistema operativo di Amazfit GTS è fluido, eccetto qualche rallentamento quando si effettuano gli swipe in orizzontale sulla home. Le funzionalità non sono moltissime, ma essenzialmente fa tutto ciò di cui un utente medio ha bisogno: esistono svariate voci di menù accessibili con uno swipe verso l’alto o tramite il pulsante laterale se associato a questa funzione.

Ogni voce garantisce l’accesso a una funzionalità o a un sottomenu, per esempio, accedendo alla voce “Stato” troveremo un riassunto delle attività giornaliere, mentre toccando la voce “Esercizio” si aprirà l’elenco delle attività disponibili. Queste sono molte e varie, spaziano dalla corsa (con tanto di tracciato gestito grazie al GPS interno, molto preciso e veloce a trovare la posizione) all’esercizio a corpo libero e al nuoto (eh sì, perché Amazfit GTS è anche resistente all’acqua fino a 50ATM, quindi utilizzabile anche per monitorare il nuoto). Il sensore del battito cardiaco è abbastanza preciso. Non risulta però possibile rispondere alle chiamate in quanto non c’è un microfono, nonostante ciò si possono chiudere o silenziare.

Ciò che ci ha colpito molto è la gestione delle notifiche, collegata direttamente alle notifiche dello smartphone: una volta lette sull’orologio spariranno anche dal telefono. Non è possibile rispondere o interagire con le notifiche in alcun modo, ma come “vetrina” è più che funzionale.
La vibrazione quando arrivano le notifiche non è delle migliori, ma si difende bene.

Amazfit GTS è provvisto anche di una funzionalità di Always-On Display, che però sconsigliamo di tenere accesa: anche dopo numerosi aggiornamenti, impatta molto sull’autonomia generale del prodotto, di cui andremo a parlare nel prossimo paragrafo.

LEGGI ANCHE:  Amazfit GTR 2e e Amazfit GTS 2e sono ufficiali: caratteristiche e prezzo in Italia

Il Gorilla Glass sul display garantisce un’elevata resistenza ai graffi.

Batteria

La batteria da 220mAh fa il suo lavoro, portandoci, senza Always-On Display, ad avere un’autonomia di 7-8 giorni. Non è un prodotto che dura settimane come una smartband ma per un display così grande e così risoluto, è un buon risultato. Con Always-On Display l’autonomia si riduce di un giorno/un giorno e mezzo.

Conclusioni e prezzo

A fronte di un prezzo di lancio di 129 euro, già ottimo per il tipo di prodotto offerto, lo street price è intorno agli 80-90 euro. Un prodotto da non perdere per chi cerca il primo approccio con uno smartwatch o per chi non vuole spendere troppo per un prodotto comunque completo e funzionale. Consigliatissimo!

VOTO FINALE: 8

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.
Seguite inoltre le offerte del nostro shop shop.drcommodore.it e sul canale telegram DrCommodore Offerte

L'autore

Federico Basanese

24 anni, Milano. Programmatore di giorno, appassionato di tecnologia di notte. Prediligo il mondo degli smartphone, trovandoli ormai un'estensone del corpo (preferisco scrollare facebook che il passare tempo con gli amici) e non più dei semplici strumenti. Mi emozionano tantissimo l'IoT e il sushi.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!