fbpx
News Tech

Windows 10X, che la sfida ad iPad OS abbia inizio!

microsoft-windows-10x

Il nuovo sistema operativo di Microsoft, Windows 10X, è stato leakato e possiamo finalmente dargli uno sguardo

Windows 10X è la nuovissima versione del famoso OS di casa Microsoft incentrato sull’utilizzo del dual screen. Presentato a ottobre 2019, è stato creato appositamente come sistema operativo per dispositivi come il Surface Neo (che non vedremo mai nel nostro mercato). Rimandato per diverso tempo, questa primavera lo vedremo ufficialmente all’opera…ma Microsoft ha cambiato un po’ i piani.

menù start Windows 10X

Pensato per il dual screen, nato per i dispositivi classici

In questo ultimo periodo, Microsoft ha ufficialmente dichiarato che Windows 10X non sarà più un un sistema operativo improntato solamente al dual screen, l’azienda alla fine si è concentrata soprattutto sui dispositivi “classici”. A livello visivo e di funzionalità condivide molti degli aspetti di Windows 10, ma presenta un launcher decisamente diverso: l’UI di Windows 10X segue prevalentemente il Fluent Design dell’OS desktop, mentre la parte restante si ispira al Material Design di Chrome OS. Una bella sfida sia a Google che ad Apple con il suo iPad OS.

La prima cosa che salta all’occhio è il nuovo menu Start costituito solamente da ricerca, applicazioni recenti e sequenze recenti (diverso dal nuovo menù Start visto su Windows 10 qualche mese fa).  La sua nuova grafica intuitiva, infatti, sembra creata appositamente per il touch screen grazie a icone più grandi, con più spazi e con la possibilità di spostarle all’interno del menù. Ma non è l’unica “rivoluzione grafica”: viene cambiata anche la barra delle applicazioni che ora diventa adattiva, modificabile in base al dispositivo e alle scelte dell’utente. Viene cambiato anche il centro operativo e la sezione riservata alle notifiche rendendo tutto più simile a uno smartphone con tasti squadrati e con funzionalità secondarie attraverso tocchi prolungati.

centro operativo di Windows 10X

Quali applicazioni sono supportate?

Con il nuovo Windows 10X, Microsoft ha dato la priorità alla versatilità e alla leggerezza tenendo conto anche dei computer di fascia bassa che lo ospiteranno. Per questo motivo non offrirà il supporto nativo alle applicazioni Win32 che si trovano comunemente su Windows 10 e che ci accompagnano dal 1995. In futuro si potrebbe arrivare un compromesso: o la virtualizzazione di queste applicazioni su cloud o un aggiornamento in app disponibili su Microsoft Store.

build con Windows 10X

Un sistema più smart a 360°

Nel frattempo viene annunciata una grande novità: il Modern Standby. Questa nuova modalità di sospensione è la normale evoluzione del “Connected Standby ” implementato in Win8.1 e permette di continuare a scaricare dati anche mentre il dispositivo è spento. Così il PC, mentre è in standby, può continuare tranquillamente a ricevere email, notifiche e, soprattutto, aggiornare il sistema. Il sistema di aggiornamenti è totalmente rinnovato in quanto Windows 10X è in grado di applicare gli update in soli 90 secondi (gli aggiornamenti vengono scaricati in una seconda partizione che verrà avviata solamente dopo il primo riavvio). Finalmente iniziamo a vedere la filosofia dell’Always Connected immaginata da anni dall’azienda di Redmond. Viene inoltre sfruttata a dovere la Modalità Compose, cioè la divisione dello schermo in settori così da poter sfruttare in maniera più smart più applicazioni contemporaneamente, magari usando un dual screen.

Windows 10X in arrivo

Quando arriverà?

Il lancio di Windows 10X è previsto entro giugno 2021, salvo eventuali problematiche dovute al periodo storico che stiamo passando. I dispositivi compatibili verranno sicuramente ufficializzati entro la fine dell’anno. Secondo noi, si tratterà principalmente di laptop e tablet, magari economici per andare a competere con Chrome OS e iPad OS. Tuttavia, anche qualche dispositivo già uscito (come il Samsung Galaxy Book S) potrebbe essere aggiornato.

Windows 10X sarà di sicuro improntato al mondo degli studenti e degli insegnanti. E voi Commodoriani cosa ne pensate? Secondo voi supererà i sistemi operativi di Apple e Google? Fatecelo sapere nei commenti!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch. Seguite inoltre le offerte del nostro shop shop.drcommodore.it e sul canale Telegram DrCommodore Offerte.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!