fbpx
Anime & Manga

One Piece 990: Il potere di Rufy

Wano

One Piece 990: Il potere di Rufy

Narrare la battaglia di Onigashima è uno degli sforzi più grandi che Eiichiro Oda abbia mai affrontato.
Se da un lato può sembrare semplice costruire dei capitoli incentrati sul caos e sui combattimenti, dall’altro lato va tenuto in conto della mole incredibile di personaggi che questa battaglia porta con sé. La vera difficoltà sta nel portare avanti la trama principale e le storyline secondarie di tutti coloro che presenziano allo scontro, senza perdersi troppo nel farlo e mantenendo la curva dell’attenzione del lettore sempre alta.
Questo deve accadere non soltanto nell’economia del volume o in un’ottica di rilettura della saga completa, ma anche settimanalmente, essendo One Piece in pubblicazione sulla rivista di Shonen Jump. Per questo ogni capitolo ha bisogno sia di scontri che di trama, andando a concentrarsi di volta in volta su pochi elementi senza trascurare nessuno.

A volte questo si traduce in scontri offscreen come nel caso dei visoni di cui andremo a parlare sotto, altre volte nella costruzione di un brackground per personaggi poco trattati che necessariamente hanno bisogno di più spazio, come nel caso di X-Drake.
Mancano appena 10 capitoli al fantomatico capitolo 1000. Secondo alcuni sarà un capitolo bomba ricco di informazioni, per altri si tratterà di un normalissimo capitolo.
In entrambi i casi, lo spazio narrativo che intercorre da qui fino ad allora dovrà inevitabilmente essere interessato sempre più dalla trattazione dei personaggi lasciati indietro.
Aspettiamoci quindi un maggior approfondimento dei Tobi Roppo, dei figli di Big Mom, di Caribou e delle stesse Supernove.

Visoni Kaido

La miniavventura

Chiffon e Laura hanno finalmente compreso che quell’uomo in mare con la fotografia di un piede di Big Mom sia in realtà loro padre. Come l’hanno capito?
Ovviamente non dalla fotografia, il che fa sorridere.
È nelle parole che ricordano della madre e nella tenacia di Pound che le due sorelle rivedono loro padre, ammettendo che nessuno sconosciuto sano di mente avrebbe rischiato come sta facendo lui di affogare in mare e affrontare la marina, se non ne valesse la pena.
Come già detto in commenti precedenti, il problema di questa parte di miniavventura sta nell’avere la strada spianata e nel mostrare cose che noi tutti già sappiamo come avverranno.

L’unica ancora di salvezza è una teoria che gira nella community molto interessante legata a Pound.
Noi sappiamo infatti che Big Mom non sceglie mai a caso i propri mariti, sfruttati a conti fatti per generare figli e instaurare rapporti d’alleanza militare con altre nazioni.
L’abbiamo visto fare con i Vinsmoke, ma la stessa Laura ricordiamo essere stata promessa in sposa da Big Mom a Loki, principe di Erbaf molto tempo fa.
Ciò significa che anche Pound deve portarsi dietro una discendenza reale importante di qualche tipo. Potrebbe anche darsi che questa miniavventura culmini proprio nel fantomatico regno a lui appartenente, e che il matrimonio di Gotti e Laura possa svolgersi lì.
Sarebbe un’occasione per saperne di più su Pound, sulla sua dinastia e sul futuro stesso della famiglia di Capone. Secondo voi quale tipo di vantaggio avrebbe tratto politicamente o militarmente Big Mom dallo sposare Pound? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti!

Chiffon Laura

In cima al castello

Come dicevamo sopra, la difficoltà più grande è raccontare bene una mole così incredibile di personaggi. Sulla cima del castello di Onigashima la battaglia ha già avuto inizio, e offscreen i visoni, Jack e i suoi sottoposti se le sono già date di santa ragione.
Qui la gestione corretta dei tempi narrativi è fondamentale, e Oda dovrà starci molto molto attento.
Prima di Onigashima, le uniche forme Sulong mai viste sono state quelle di Carrot e Pekoms.
Col passare del tempo, la voglia del lettore di vedere in azione queste forme in una notte di luna piena si è incrementata, ed oramai è giunta l’ora di spingere sull’accelleratore.

C’erano due modi per dare risalto alle trasformazioni: o accanirsi in un tutti contro uno, ovvero Jack, oppure lasciare che i combattimenti minori si tramutino in uno scontro campale di assestamento, mentre i personaggi di punta vengano scaldati a fuoco lento.
È in questo secondo modo che Oda ha scelto di raccontare la battaglia. Nekomamushi e Inuharashi non sono stati ancora presentati in forma sulong e quando questo accadrà, il manga dovrà mostrarcelo. Cosa non necessaria invece nel caso di tutti gli altri.
È un po’ come ad Enies Lobby. Inizialmente la battaglia è totalmente aperta e tutti i personaggi minori combattono ad armi pari.
Poi arriverà il momento in cui questi verranno lasciati da parte, e sarà solo allora che il vero scontro avrà inizio, quello dove Cane e Gatto dovranno vendicarsi della calamità Jack.
Non solo: sotto richiesta esplicita dei due leader dei visoni, gli stessi samurai ancora non hanno sfoderato le proprie armi, e lo stesso Kaido osserva silenzioso la battaglia dall’alto.
Semplicemente non è il loro momento, questa è la battaglia dei visoni e della vendetta verso la distruzione subìta nel paese di Zou.

Kaido Onigashima

A questo punto torna lecito domandarsi come la battaglia andrà a intersecarsi con gli Atti della saga di Wano.
Perché se da un lato è vero che nelle pause tra il primo e il secondo atto, ed il secondo con il terzo, abbiamo avuto dei leggeri timeskip, in questo caso dovremmo supporre o che l’intera battaglia si andrà a svolgere nel corso dell’atto 3, oppure che eccezionalmente la pausa tra il terzo ed il quarto atto non avrà un respiro temporale.
Il primo caso comunque è anch’esso piuttosto anomalo, perché vorrebbe dire proseguire nei combattimenti davvero ancora per molto, a meno che un intervento dell’autore non metta uno stop generale al tutto. Come? con una sconfitta epocale dei protagonisti.
Se per esempio all’improvviso Kaido decidesse di mettersi in gioco ed incominciare a battersi, per quanto improbabile potremmo aspettarci l’ipotesi di un divario talmente incolmabile da renderlo padrone totale del campo di battaglia.
Una sconfitta del genere aprirebbe facilmente ad una pausa narrativa ed all’inizio del quarto atto, che a quel punto si tradurrebbe nel gettare le basi del progetto “Nuova Onigashima”.

C’è comunque da dire che Rufy si sta già dirigendo verso Kaido, e che in linea teorica lo scontro finale potrebbe anche per star avere inizio.
Sarebbe un po’ come a Dressrosa, dove il combattimento contro Doflamingo è perdurato per quasi mezza saga, durante il quale abbiamo avuto l’intera sequenza della Gabbia per Uccelli e delle taglie con le stelle.
In questa seconda ipotesi non sarebbe necessario fare piazza pulita del campo di battaglia, perché il tutto continuerebbe a svolgersi in background esattamente come sta già succedendo, e lo scontro individuale contro Kaido proseguirebbe ancora e ancora su più fasi, magari partendo dall’aiuto dei samurai, esattamente come all’epoca fu con Trafalgar Law contro Doflamingo.
Quindi a seconda del grado di importanza che dovrà avere lo scontro con Kaido che si sta prospettando, questo potrà essere più o meno breve ed essere ripreso o proseguire a oltranza.
Secondo voi come si andrà a svolgere il tutto?

Basil Hawkins

Il capitolo 990 è stato finalmente il coronamento di qualcosa che stavamo aspettando in molti, le Supernove hanno iniziato a fare le loro mosse.

A lungo si è speculato su chi avrebbe tradito chi, su come sarebbero stati gli schieramenti finali, e non è detta che ancora non ci riservino altre sorprese.
Dopo Eustass Kidd e Killer, anche X-Drake finisce con il vedere in Rufy un’alleanza ed una speranza, e nella sequenza che lo porterà poi al tradimento vero e proprio, troviamo Basil Hawkins leggere il futuro di un certo personaggio con le sue carte.
È qui che X-Drake apprende che questa persona, chiunque essa sia, avrà solamente l’1% di possibilità di sopravvivere sino all’indomani, anche se non ci è dato sapere di chi si tratta.
Le opzioni al momento più probabili su cui ci concentreremo sono: X-Drake, Rufy, Kaido.

Hawkins Supernova

1) X-Drake

X-Drake è stato scoperto probabilmente grazie a Kanjuro, ed ora è diventato ufficialmente un nemico di Kaido.
Se la persona di cui Hawkins stava calcolando le probabilità di sopravvivenza fosse Drake, allora potremmo reinterpretare quel botta e risposta tra i due in chiave addirittura grottesca.
Significherebbe anche che sia stato Hawkins a tendere l’agguato ed avvertire Queen.
In tutto questo non è ben chiara l’intenzione di Who is Who, partito in quinta con l’intento di uccidere l’All Star, anche se non è ancora ben chiaro se fosse stato consapevole del tradimento e quindi partecipe dell’agguato.

2) Rufy

Riagganciandoci a quanto detto sopra, non è certo che Rufy l’abbia vinta in questa fase della battaglia. Potrebbe anche darsi che ad Onigashima segui una sconfitta, che Cappello di Paglia venga dato per morto (in maniera apparente), e che gli atti successivi siano il racconto della propria rivincita.
Improbabile, ma non per questo da non tenere in considerazione.
Lottare contro ben due Imperatori potrebbe essere troppo anche per lui, per cui mai cantare vittoria troppo presto. 

3) Kaido

Kaido è l’Imperatore che è stato presentato sin dall’inizio come colui che cerca un modo per suicidarsi. La sua immane potenza e resistenza fisica lo hanno trasformato suo malgrado in un essere incapace di morire, tanto da spingerlo a gettarsi da un’isola nel cielo solo per il brivido di tentare la morte, come se fosse un hobby.
Sarebbe interessante, quasi spiazzante, se questa saga si concludesse proprio con la morte di Kaido, proprio in un manga come One Piece dove è così difficile che un personaggio finisca ucciso, ma va ricordato che la previsione di Hawkins è fatta solo per il giorno a seguire.
Non sappiamo temporalmente parlando quanto ancora i Mugiwara combatteranno e faranno tappa ad Onigashima, ma se in una nottata si sarà concluso tutto quanto, allora sapremo che gli atti mancanti avranno avuto davvero poco respiro temporale. 

C’è un filo conduttore che lega questi personaggi: l’1% di possibilità di sopravvivenza.
Significa che in nessuna di queste tre opzioni (o di qualunque altra) la morte è certa al 100%, come in tutto One Piece del resto.
In quest’ottica, il ragionamento sopra va capovolto: X-Drake diventerebbe un alleato di Rufy perché vedrebbe in lui non il 99% di possibilità di morire, ma l’1% di sopravvivere, cosa che gli sarebbe altrimenti impossibile.
In questo caso, aggrapparsi a quell’1% è tutto ciò che Drake può fare, ammesso chiaramente che il soggetto della frase di Hawkins si riferisca a lui.
Per questo si trasforma in alleato, per questo cerca di farsi accettare colpendo il primo Number che si ritrova davanti: X-Drake sta cercando un modo per guadagnarsi quell’1% di possibilità di sopravvivere.
Secondo voi di chi stava calcolando Hawkins questa percentuale? Fatecelo sapere nei commenti!

One Piece 990

Quanto a Kaido, anche nel suo caso la probabilità di sopravvivere resterebbe concreta, visto che come spiegato qui sopra, sulla carta sembrerebbe immortale.
Chiaramente non significa che sia impossibile sconfiggerlo, solo di ucciderlo.
Ma a qual fine Basil Hawkins dovrebbe investigare sul futuro di Kaido?

Sappiamo che la Supernova è fortemente calcolatrice, e che basa gran parte delle proprie scelte sul calcolo delle probabilità.
Potrebbe darsi dunque che Hawkins stia misurando la convenienza con lo stare dalla parte di Kaido piuttosto che con Rufy: in questo caso, avrebbe senso misurare queste probabilità in entrambi i casi.
Se così fosse, l’ipotesi X-Drake verrebbe esclusa, ed il calcolo eseguito non sarebbe più un tentativo di scoprire se Drake avrà salva la pelle al fianco di Cappello di Paglia, quanto piuttosto una misura per comprendere se per Hawkins non valga la pena fare la stessa cosa a sua volta.
Quanti di voi sognano un giorno di ritrovare tutte le Supernove dalla stessa parte?
Oppure tutte le supernove presenti a Wano unite contro Kaido?
Ricordiamo che il potere più grande di Rufy descritto da Mihawk consiste nel riuscire a farsi alleato chiunque si trovi sul proprio cammino.

X-Drake Rufy

Per riuscire in questo, a Oda mancherebbe un ulteriore tassello: Scratchmen Apoo, il traditore per eccellenza, lasciato molto in disparte dalla sconfitta subìta da Kidd alcuni capitoli fa.
Nel suo caso però è davvero difficile immaginare una sorta di redenzione o di tentativo di farsi accettare tra le fila dei samurai, ma resta comunque una possibilità.
Ricordiamo che resta anche l’incognita Trafalgar Law, che ancora oggi porta con sé alcuni segreti di cui dovrà rendere partecipi i lettori, ne parliamo qui nel commento al capitolo 987.
Insomma, le fila degli alleati non fanno altro che incrementarsi, e ricordiamo che resta sospeso il ruolo che giocherà Perospero assieme a Marco la Fenice, avvistati anch’essi insieme per qualche ragione proprio nel capitolo 987.

Ora la domanda è: X-Drake proseguirà nel lottare al fianco di Rufy fino a fine saga, oppure avrà visto in quel preciso istante solo un’occasione di fuga da sfruttare? Significherebbe l’abbandono prematuro di questa neo-alleanza.

Le pedine continuano a fare scintille, e come scritto in cima all’articolo, ora la mano di Oda nella gestione dei personaggi inizia a farsi sentire.
Le relazioni che si instaureranno, gli schieramenti nella battaglia, le dinamiche, i background: tutto questo verrà mescolato sempre di più e solo una narrazione ottimale potrà riuscire a portare avanti tutto quanto senza incartarsi o senza dimenticare nessuno.
Caribou, Yamato, Apoo, i Tobi Roppo, King, Queen, Perospero, Big Mom: su chi si andrà a concentrarsi ora la narrazione? Fateci sapere chi vorreste vedere sulle scene ora e come vi immaginate l’intreccio tra tutti questi personaggi commentando qui sotto o sui nostri canali social!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Se siete interessati ad anime e manga seguiteci sui nostri social dedicati: Facebook e sul canale Youtube!

Facebook Comments
Tags

Twitch!

Canale Offerte Telegram!