fbpx
Breaking News News Tech

Huawei VS USA: stop alle licenze Google sugli smartphone

Huawei non avrà più accesso a ogni aggiornamento Android e, in generale, a ogni prodotto e app Google nei propri dispositivi. (Eccezion fatta per le app Open source). Questa è la decisione a effetto immediato presa da Google stessa, forzata dal recente ordine esecutivo di Donald Trump.

Il “nemico” tecnologico degli Stati Uniti

Huawei avrà dunque accesso soltanto all’Android Open Source Project (AOSP), ma ogni supporto tecnico e legame con Google sarà assente.

Huawei Technologies Co Ltd perderà immediatamente accesso a ogni aggiornamento Android, e le prossime versioni dei dispositivi Huawei fuori dalla Cina non avranno nemmeno Gmail o il Play Store a loro disposizione.”

Ogni aggiornamento futuro dell’OS verde non sarà più disponibile, anche nei nuovi P30, Mate 20 e tanti altri modelli. Un colpo basso che forse costerà caro a Huawei, costretta ora a ripiegare sul famoso “OS Piano B. Fortunatamente, questo piano B è nato diversi anni fa ed è ancora in fase di sviluppo. Una protezione-precauzione rivelatasi a quanto pare necessaria.

huawei p30

Ovviamente gli avvocati di Huawei stanno già studiando l’impatto economico e politico del tutto, ma le risposte ufficiali da parte di entrambe le aziende ancora mancano. Nemmeno i rappresentanti del U.S. Commerce Department hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali. Ma la politica del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump è piuttosto chiara, e non intenderà sicuramente fermarsi solo a questa blacklist contenuta nell’ordine esecutivo.

Vi terremo aggiornati sull’evoluzione della vicenda.

AGGIORNAMENTO:
Huawei ha espresso una dichiarazione in merito alla vicenda, ecco le parole della società:

Huawei ha dato un contributo sostanziale allo sviluppo e alla crescita di Android in tutto il mondo. Come uno dei principali partner globali di Android, abbiamo lavorato a stretto contatto con la loro piattaforma open source per sviluppare un ecosistema che ha avvantaggiato sia gli utenti che l’industria. Huawei continuerà a fornire aggiornamenti di sicurezza e servizi post-vendita a tutti gli smartphone e tablet Huawei e Honor esistenti che coprono quelli già venduti o ancora disponibili a livello globale. Continueremo a costruire un ecosistema software sicuro e sostenibile, al fine di fornire la migliore esperienza a tutti gli utenti a livello globale.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Francesco Santin

Studente di Scienze Internazionali e Diplomatiche, ex telecronista di Esports, giocatore semi-professionista e amministratore di diversi siti e community per i quali ho svolto anche l'attività di editor e redattore.