fbpx
Approfondimento Pc Ps4 Videogames Xbox One

GT Sport vs Forza Horizon 4, chi ha la migliore modalità foto?

Arti visive prestate all’universo videoludico

Nel corso degli anni, nelle più disparate opere videoludiche, ad avvalorare l’anima artistica delle produzioni è stata integrata una modalità fotografica. Case di sviluppo da tutto il mondo hanno dato la possibilità ai videogiocatori di esprimere il proprio senso estetico valorizzando, di fatto, il Videogioco. Suddetta modalità permette di creare scatti a scenari e personaggi presenti all’interno di un universo di gioco, e l’unico limite è costituito la fantasia del giocatore. Esistono molti titoli che integrano la modalità foto, ma focalizziamoci sui videogiochi di guida, vere punte di diamante di Sony e Microsoft: Gran Turismo Sport e Forza Horizon 4.

Due saghe che dividono i videogiocatori, e le modalità foto inserite dagli sviluppatori nelle ultime iterazioni hanno ulteriormente frammentato l’opinione pubblica, la quale si attanaglia per decretare quale, tra i due titoli, può offrire fotografie migliori. Innanzitutto, prima di analizzare la modalità foto dei due titoli, è opportuno ribadire brevemente di che tipo di giochi si tratti, così da poter esplicare al meglio le divergenze artistiche nelle rispettive macchine fotografiche virtuali. Procediamo dunque con ordine, parlando del primo titolo menzionato, nonché esclusiva PlayStation.

Gran Turismo Sport

Gran Turismo Sport (conosciuto come GT Sport) è il videogioco di guida sviluppato da Polyphony Digital in esclusiva Sony PlayStation 4. Pubblicato nel 2017, è l’ultimo capitolo di una saga votata alla simulazione di guida, e questo costituisce la caratteristica che gli appassionati PlayStation vantano di più. Tuttavia, questo non è l’unico punto di forza di GT Sport, in quanto il comparto grafico su PS4 Pro – grazie all’upscale 4K e al HDR – permette un’eccezionale immersione nel gioco, la quale porta i videogiocatori ad assaporare una gustosa simulazione sulla propria console anche dal punto di vista grafico. Con l’arrivo di GT Sport, il padre del franchise – Kazunori Yamauchi – ha inoltre ricevuto la Laurea Honoris Causa presso l’Università di Modena in Ingegneria del Veicolo. Questa curiosità è segno dell’ottima lavoro compiuto dal team in questi vent’anni di brand, culminato con un Gran Turismo Sport estremamente attento alla costruzione dei modelli automobilistici.

GT Sport

Forza Horizon 4

Forza Horizon 4 è l’ultima fatica di Playground Games che, in collaborazione con Turn 10 Studios – fiore all’occhiello dei Microsoft Studios – è disponibile dall’ottobre del 2018 in esclusiva Xbox One e Windows 10. A differenza di Gran Turismo, l’intera saga di Forza Horizon è dedicata alla guida arcade, lasciando il campo della simulazione ad altri titoli come GT Sport e Forza Motorsport. La serie è diventata un monolite che da sempre costituisce una fonte di ispirazione per tutte le case di sviluppo che intendono lavorare a un prodotto automobilistico arcade.

È bene sottolineare la doppia anima di Forza, divisa in due marchi: Motorsport, volto alla simulazione e Horizon, che propone un’esperienza più scanzonata – senza rinunciare al pizzico di serietà della serie madre. Forza Horizon 4 ha dalla sua parte anche un ottimo comparto tecnico ed estetico, che risalta ancora di più con 4K e 60 FPS di Xbox One X. Inoltre, il gioco vanta di un’ottimizzazione che permette l’esecuzione del titolo anche su PC più datati, fondamentale per offrire una modalità fotografica appagante con ogni configurazione.

Forza Horizon 4
ph. Manuel Pantano

Gran Turismo Sport, il piacere estetico dell’automobilismo

Dopo aver brevemente spiegato la differenza tra le due saghe, possiamo procedere a descrivere le rispettive modalità foto, partendo proprio da GT Sport. In quest’ultimo, la modalità fotografica è accessibile in un’istanza separata, dunque i giocatori non hanno la possibilità di scattare durante il gioco. Questo perché gli sviluppatori hanno basato tutta la modalità nel ricreare la fedeltà visiva fedele alla realtà, esautorando il motore di gioco. Infatti, andando a selezionare la modalità foto, possiamo selezionare uno sfondo prestabilito al quale accoppiare un veicolo. Gli sfondi presenti sono scatti reali, mentre i veicoli sono complessi modelli 3D renderizzati dal motore di gioco.

Tale accoppiata garantisce un effetto stupefacente, capace di ingannare molti occhi, i quali ammirano ignari le fotografie scattate in gioco, talvolta prendendole per vere, talvolta illudendosi che si tutto motore di gioco. In realtà, in GT Sport le fotografie sono una combinazione tra realtà e finzione, rispecchiando a pieno ciò che il titolo vuole essere: una simulazione della realtà. Di seguito potete ammirare alcuni scatti dell’utente granturismoph, che ringraziamo.

Forza Horizon 4, l’energia intrinseca dei motori

Diversamente dal prodotto avversario, Forza Horizon 4 permette di scattare in qualsiasi maniera e in qualsiasi situazione presente. In corsa, durante una sosta o nel bel mezzo di un’acrobazia, Playground Games dona la possibilità ai videogiocatori di esprimere al massimo la propria vena creativa in  completa libertà. Difatti, in questo nuovo capitolo della saga si dà spazio al complesso motore grafico del gioco, il quale permette di ricreare scatti in corso d’opera, andando a valorizzare al massimo il comparto tecnico che abbiamo a portata di controller. Una decisione anch’essa, come per quanto avvenuto su Gran Turismo, volta a valorizzare l’anima di gioco, risaltandone la componente arcade del titolo.

Appare chiaro che Playground Games non abbia ricercato l’estrema somiglianza col reale – che comunque talvolta si avverte – bensì abbia voluto cogliere il cuore dell’automobilismo. Grazie alle impostazioni offerte dalla modalità, i fotografi provetti hanno modo di far emergere l’energia intrinseca delle quattro ruote, il ruggito dei motori in chiave visiva e il potere naturale delle stagioni – vero fiore all’occhiello di Forza Horizon 4. A questo link potete trovare tutti i nostri scatti migliori.

Quale modalità è migliore?

Alla luce di tutto questo, chi ha ragione tra chi reputa una modalità migliore dell’altra? La risposta è semplicissima, forse anche deludente per gli amanti della competizione: nessuno. Stiamo parlando di due titoli che, seppur trattando lo stesso argomento – ovvero la guida automobilistica – hanno utenti di riferimento e obiettivi completamente differenti. Gran Turismo Sport offre simulazione, mentre Forza Horizon 4 premia l’arcade, l’esplorazione. Così come i due titoli presentano differenze sul piano ludico, anche la modalità foto presente in essi è volta a valorizzarne i diversi aspetti peculiari. Si parla di preferenze artistiche e ognuno ha le proprie, le quali si dimostrano acquistando un gioco anziché l’altro.

Le divergenze tra GT Sport e Forza Horizon 4 sono la prova della incredibile profondità dell’Arte Fotografica, manifesta anche all’interno di mondo virtuali costruiti col lavoro della mente umana. Le inutili faide che scaturiscono dai social network vanno contro l’obiettivo di tali – e ribadiamo, differenti – modalità: fare esprimere l’artista che è in tutti noi per mezzo del controller. Dunque, videogiocatori, riponete le spade e prendete in mano i controller: scattate più foto che potete e condividete con noi i risultati.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteamTwitch.

Facebook Comments

Simone Mascia

Incantato sin da bambino dall'Arte Videoludica, oggi studia Scienze della Comunicazione e scrive analizzando l'industria. Il suo obiettivo è migliorarsi ogni giorno per offrire un'informazione chiara e concisa, sperando che il suo forte sentimento per questa arte venga recepito da tutti.