fbpx
News Videogames

Crash Bandicoot, ottime vendite nella prima settimana su Xbox One e Switch

Crash Bandicoot

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy vende bene ovunque

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy, famoso remake di Vicarious Visions e Activision della trilogia dedicata al marsupiale arancione è finalmente approdato su tutte le piattaforme disponibili sul mercato. Ad una settimana dal lancio di Crash Bandicoot N. Sane Trilogy sono state stimate circa 225,814 vendite unitarie di copie fisiche del gioco su Nintendo Switch, PC e Xbox One. Le stime arrivano dal noto sito di statistiche VGChartz che ha registrato questi valori, consultabili impostando il fine settimana al 30 giugno 2018. Scomponendo le vendite per piattaforma singola, il gioco è risultato più venduto su Nintendo Switch con 138,741 unità (61%), comparate con le 86,401 unità vendute di Xbox One (38%). Le rimanenti sono 672 unità sono quelle riferite al PC (1%).

Crash Bandicoot

Scomponendo ulteriormente le vendite per regione otteniamo un numero di 126,842 unità vendute in Europa (56%), comparate con le 74,985 degli Stati Uniti (33%). Entrando nel dettaglio delle vendite europee, vediamo che 67,714 sono le unità vendute nel Regno Unito, 16,241 le unità vendute in Germania e 22,270 le unità vendute in Francia. La versione Playstation 4 ha venduto 1,034,702 unità la prima settimana del suo debutto ed è arrivata a vendere 4.25 milioni di unità fino ad oggi. Crash Bandicoot N. Sane Trilogy è stato rilasciato per PlayStation 4 il 30 giugno 2017 e il 29 giugno 2018 per Nintendo Switch, Xbox One e PC. Avete già visto le analisi tecniche delle verie versioni? Potete farlo qui. Cosa ne pensate di questi dati di vendita? Fatecelo sapere!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Mirko Proietti

Videogiocatore dal 1999, all'età di 3 anni la prima esperienza con Megadrive e PlayStation in contemporanea. Prediligo il genere Platform, ma da sempre mantengo una visione a 360 gradi del panorama videoludico. Studente di comunicazione orientato allo sviluppo tecnologico, cerco la completezza nella produzione del videogioco, che tendo a considerare un'arte vera e propria.