fbpx
Approfondimento Breaking News Film/Serie Tv News

L’uomo che uccise Don Chisciotte a Cannes, si riaccende la speranza per il film di Terry Gilliam

Il Don Chisciotte di Terry Gilliam al cinema è finalmente è realtà?

In ambito letterario, Don Chisciotte è una delle opere più importanti della storia, nella sfera cinematografica è invece sinonimo di maledizione. Il capolavoro di Cervantes ha sempre faticato a trovare la sua trasposizione cinematografica, Orson Welles nei lontani anni 50′ e Terry Gilliam nel 2000 ebbero risultati disastrosi.
Oggi la maledizione sembra però finalmente spezzata, forse avremo il nostro Don Chisciotte al cinema!

La maledizione di terry gilliam

Come già detto prima, Terry Gilliam provò a portare sul grande schermo il cavaliere della Mancia già nel 2000, però imponenti problemi organizzativi e di produzione gli impedirono di continuare le riprese a film già avviato, costringendolo a cancellare il progetto (il materiale venne riutilizzato per la realizzazione di un documentario sulla vicenda: Lost in La Mancha). L’ex membro dei Monty Python non si diede per sconfitto. Riacquistati i diritti dell’opera nel 2006, tentò di realizzare il suo film in ogni verso. Oltre alle continue difficoltà finanziarie, la frastagliata fase di pre produzione vide il cambiamento continuo dei membri del cast e della sceneggiatura, portando con se l’impossibilità di realizzare un progetto concreto.
Nel 2017 cambiò infine qualcosa, il film prese finalmente forma superando la fase produttiva, con Jonathan Pryce nel ruolo di Don Chisciotte e Adam Driver in quello di Sancho Panza.

Oggi abbiamo un trailer ed un poster, ma i problemi non sono ancora terminati. Gilliam andrà in causa con il suo ex produttore Paulo Branco per i diritti della pellicola, avvenimento che minaccia l’andamento della distribuzione. Branco non rispettò gli accordi e non sovvenzionò la pellicola, così Gilliam fu costretto a cercare altri finanziatori per realizzare l’opera. Oggi il produttore si è ripresentato sostenendo di possedere i diritti, affermando che senza la sua approvazione sarà impossibile distribuire il film.

La speranza

Non c’è dubbio che quest’anno il Festival di Cannes abbia fatto parlare di sé. Fra l’esclusione di Netflix e le polemiche, oggi arriva il sensazionale annuncio che riaccende la speranza di molti: L’uomo che uccise Don Chisciotte verrà proiettato come pellicola di chiusura del 71° Festival di Cannes (8-19 maggio).
La proiezione del film avverrà il 19 Maggio, stesso giorno della sua distribuzione francese. Avvenimento nebuloso che non chiarisce se la disputa legale sia stata risolta o meno.
Speriamo dunque che si possa dire conclusa la maledizione che aleggia sul personaggio creato da Miguel De Cervantes.

Il progetto più ambizioso di Terry Gilliam racconta la storia di un vecchio deluso, convinto di essere Don Chisciotte. Quest’ultimo scambierà Tobi (Adam Driver) per il suo più fedele compagno, Sancho Panza. I due si ritroveranno ad intraprendere un bizzarro viaggio, saltando avanti e indietro nel tempo.
Siete anche voi ansiosi di vedere la più grande fatica di Terry Gilliam? Fatecelo sapere nei commenti!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.
Facebook Comments

Lorenzo Marcoaldi

Cinefilo e videogiocatore incallito, non perdo mai l'occasione di andare al cinema.
Appassionato del cinema riflessivo di Villeneuve e quello parodistico di Edgar Wright, considero la trilogia del cornetto un monito da contemplare saltuariamente.