fbpx
Breaking News News Tech

Privacy in pericolo a causa di un bug di iOS

23 marzo 2018. La nostra privacy è, di nuovo, a rischio. Questa volta il “complice” che potrebbe svelare tutti i nostri segreti è Siri, l’assistente vocale di Apple.

Quindi se siete utenti Android, potete stare tranquilli, almeno stavolta (ma neanche troppo in realtà! Se avete certi modelli di smartphone dovreste stare attenti anche voi, ne abbiamo parlato QUI).

Il bug, nello specifico, affligge tutti gli Iphone aggiornati alla versione 11.2.6 e 11.2.7 di iOS e nella beta della 11.3. Ma qual è il problema? Nell’ultima versione del sistema operativo, Apple ha introdotto la possibilità di nascondere il contenuto delle notifiche. Questo significa che altre persone vicino a voi non potranno vedere il contenuto delle notifiche che vi arriveranno. Il problema è che, attraverso il bug in questione, questa nuova “feature” di Apple è facilmente aggirabile attraverso Siri. Basterà chiedere all’assistente vocale “Ehi Siri, leggimi le notifiche” e quest’ultimo ne rivelerà il contenuto, indipendentemente da chi effettuerà l’ordine. Ciò significa che potenzialmente qualsiasi sconosciuto potrebbe, tramite Siri, scoprire il contenuto delle nostre notifiche, violando così la vostra privacy.

I ragazzi di MacMagazine hanno notato che il bug si verifica con WhatsApp, Facebook e Skype, ma non con l’app Messaggi di Apple.

Cosa possiamo fare per tutelare la nostra privacy??

Per prima cosa, state tranquilli: Apple è già al lavoro per rimediare alla falla in questione. A breve infatti dovrebbe uscire un aggiornamento che sistemerà tutto.

Nel frattempo, per difendere la nostra privacy, basterà mettere in atto una serie di accortezze. In primis, se potete, non lasciate il telefono incustodito. Se lo terrete sempre con voi, sarà impossibile per un estraneo attivare Siri senza che ve ne accorgiate. In più Apple consiglia di disattivare momentaneamente le notifiche a schermo e la possibilità di usare Siri a cellulare bloccato.

Se temete per la vostra privacy, consiglio di mettere in atto questi 3 semplici consigli, in attesa dell’aggiornamento risolutore di Apple.

Per rimanere aggiornati su news e molto altro, tenete d’occhio DrCommodore e seguiteci su Facebook e Instagram. Ricordatevi anche di seguirci su YouTube, Telegram e di raggiungerci sul nostro server Discord!

Facebook Comments

Francesco Carletto

Laureato in Economia e Commercio e studente di Marketing Communication, da sempre appassionato di sport e tecnologia, con il pallino della scrittura. Già blogger sportivo, l'inizio dell'avventura come blogger tech mi consente di unire tutte le mie passioni.