Dr Commodore
LIVE

Elon Musk cancellerà 1,5 miliardi di account su Twitter

Al netto delle critiche e delle politiche assai discutibili, la gestione di Elon Musk del social network Twitter sembra dare i suoi frutti. Il patron di Tesla, forte dei quasi 238 milioni attivi quotidianamente sulla piattaforma, ha deciso di fare un ulteriore passo avanti promettendo al pubblico di cancellare quasi 1,5 miliardi di account inattivi così da rendere disponibili i loro nomi utente.

Elon Musk e Twitter: in arrivo il nuovo giro di vite

È proprio attraverso il suo social che il magnate sudafricano ha annunciato i piani di Twitter per eliminare 1,5 miliardi di account inattivi. Nel tweet si può leggere che “Twitter presto inizierà a liberare il nome utente di 1,5 miliardi di account”. Il patron di Tesla ha anche precisato, per evitare equivoci (e perdite economiche), che a venir eliminati saranno “ovviamente” solo quelli inattivi da anni.

Su Twitter, i nomi utente sono unici. Ciò vuol dire che se una persona sceglie un dato nome, questo non può essere utilizzato da nessun altro, nemmeno se il primo diventa inattivo. Con questo grande reset, forse il più grande della storia di Twitter, verranno “liberati” tantissimi nomi utente che potranno essere nuovamente utilizzati, per la gioia di coloro che sono dovuti ripiegare su un altro handle perché quello che avevano in scelto era già stato utilizzato.

LEGGI ANCHE: Twitter Blue: il costo sarà più alto se ci si iscriverà tramite iPhone

twitter elon musk licenziamenti

“Twitter will soon start freeing the name space of 1.5 billion accounts”.

“Twitter presto inizierà a liberare il nome utente di 1,5 miliardi di account”.

“These are obvious account deletions with no tweets & no log in for years”.

“Saranno ovviamente cancellati quegli account che non pubblicano tweet e non accedono (alla piattaforma) da anni”.

I tweet di Elon Musk

Lo stesso Elon Musk vede questa mossa come un regalo verso i suoi utenti. È sicuro però che la nuova linea politica messa in campo dal patron di Tesla attrarrà nuove persone attive sul social, aumentando così le entrate provenienti dalle inserzioni pubblicitarie.

Stando ai dati relativi al 2° trimestre pubblicati dalla società, sono 237,8 milioni gliutenti attivi giornalmente monetizzabili”, ossia le persone attive quotidianamente su Twitter a cui viene somministrata la pubblicità.

Ancora non è chiaro quanto ci vorrà per questo giro di vite, certo è che quando verrà il momento il patron di Tesla non esiterà a pubblicare un tweet.

twitter

Fonti: 1, 2

Articoli correlati

Condividi