Dr Commodore
LIVE

Clubhouse multata per €2 milioni dal Garante della Privacy

Di recente, il Garante della Privacy ha sanzionato per 2 milioni di Euro Alpha Exploration, la società proprietaria del social Clubhouse. Attraverso una nota, l’Autorità Garante afferma che alla base della decisione ci sono “numerose violazioni” circa il trattamento dei dati personali degli utenti.

Clubhouse nel mirino del Garante della Privacy

I fatti contestati dall’Autorità risalgono al 2021, momento in cui il social basato sulla condivisione di chat vocali raccoglieva poco più di 16 milioni di utenti nel mondo e circa 90 mila in Italia. A finire nel mirino del Garante della Privacy, spiega la nota, è la scarsa trasparenza sull’utilizzo dei dati degli utenti da parte dei loro “amici”: questi infatti possono memorizzare e condividere gli audio senza il consenso della persona registrata.

L’Autorità ha anche contestato che l’attività di profilazione e di condivisione delle informazioni inerenti agli account non è individuata in alcunabase giuridica”, come invece è previsto dal GDPR. A ciò si aggiunge anche la mancanza di un termine certo entro cui il social può conservare i dati degli utenti al fine di reprimere gli abusi.

clubhouse

LEGGI ANCHE: Vodafone multata dal garante della Privacy per “messaggi incomprensibili dei call center e contratti promozionali indesiderati”

La società che controlla Clubhouse è adesso costretta a prendere provvedimenti per conformarsi alle regole attualmente vigenti. Oltre a ciò, il Garante della Privacy ha precisato che ad Alpha Exploration è stato vietato ogni ulteriore trattamento di dati personali, di profilazione e di marketing senza uno specifico consenso da parte dell’utente.

Le misure che dovrà adottare Clubhouse

Al termine della lunga e complicata attività di istruzione, l’Autorità Garante ha emanato la sanzione di 2 milioni di Euro contro Alpha Exploration e ha ordinato alla società di adottare una serie di provvedimenti a tutela degli utenti della piattaforma Clubhouse.

Tra le misure che Clubhouse dovrà inserire c’è sicuramente un avviso, mostrato ogni volta che si cerca di accedere nella stanza di conversazione, che informa gli utenti che le comunicazioni potrebbero venire registrate.

La società dovrà inoltre modificare l’informativa specificando la base giuridica del trattamento dei dati personali, i tempi di conservazione dei dati stessi e dovrà indicare il rappresentate designato”, esattamente come è previsto dal Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali (GDPR) quando la società che tratta i dati personali non ha sede all’interno dell’Unione Europea.

Fonti: 1

Articoli correlati

Condividi