Dr Commodore
LIVE

Chainsaw Man 1×08 | Il Diavolo katana

L’episodio di Chainsaw Man si apre nella situazione assurda in cui si è trovato Denji alla fine del precedente. Himeno, dopo avergli dato un bacio “al vomito”, lo porta a casa sua con l’intenzione di fare sesso. La fedeltà di Denji, tuttavia, va a Makima, e i due si addormentano, per poi risvegliarsi il giorno dopo.

I rapporti surreali tra Denji e i personaggi femminili sono molto scherzosi e sono strutturati ad hoc per alleggerire l’atmosfera di un mondo ormai arrivato al disastro per via dei Diavoli. Allo stesso tempo dimostrano, oltre al lato comico tipico degli shonen, una società fortemente disagiata, con relazioni e rapporti interpersonali traviati e deviati dall’esistenza dei Diavoli e dalla conseguente povertà e disagio sociale dilaganti. I personaggi di Chainsaw Man non vivono in un modo normale, non hanno vite normali, non sono normali.

Ogni Devil Hunter ha una buona dose di follia, tant’è che Power sembra essere il personaggio femminile più normale, ed è quella meno umana di tutti, Tatsuki Fujimoto mantiene originalità nell’inconsueto, mostrando lati umani sì, ma umani nella follia, di molti personaggi di Chainsaw Man.

Chainsaw Man

Non si può parlare di originalità totale, perchè molti si rifanno a stilemi e a caratteristiche tipiche delle categorie di personaggi del mondo dell’animazione giapponese, ma comunque dimostrano ispirazione e creatività da parte dell’autore.

Le animazioni e il comparto tecnico dello studio MAPPA, come ho già scritto nelle recensioni agli episodi precedenti, sono impeccabili, i dettagli dell’appartamento di Himeno e i riflessi negli specchi, l’illuminazione, è tutto reso in una maniera che rende l’anime di Chainsaw Man, visivamente, ad un livello superiore dal punto di vista puramente tecnico rispetto a molti.

Il manga di Chainsaw Man ha ottenuto un grande successo e diversi premi, la trasposizione nella versione animata deve reggere il confronto, e ci riesce, anche se vi sono alcuni tagli di cui la nostra redazione ha parlato nella recensione dell’episodio 2 e nella censura del momento più disgustoso di Chainsaw Man.

Nella seconda parte dell’episodio vediamo un nuovo nemico, il Diavolo katana, dopo una sequenza in cui persone armate sparano a diversi membri della Pubblica Sicurezza, sferrando un attacco diretto ai Devil Hunter e a Makima.

Il Diavolo katana sembra controllato, o per lo meno pare che segua gli ordini, di un nuovo personaggio dai capelli biondi di cui ancora non sappiamo nulla. Aki evoca il Diavolo volpe, che mangiando il nemico dice che ha un sapore che non è nè di un demone, né di un essere umano.

Il Diavolo katana ha la meglio su tutti i Devil Hunter che ingaggiano il combattimento contro di lui, Aki è costretto a usare il Diavolo maledizione, che ha uno dei design più espressivi e significativi, teschi che ricordano che colui che ha stretto un patto con lui accorcia la durata della sua esistenza ogni volta che ricorre ai suoi poteri.

I Devil Hunter continuano a essere in difficoltà, la senpai Himeno ricorre al Diavolo fantasma, scagliandolo contro il Diavolo katana, che sembra essere davvero molto più potente rispetto a tutti i Diavoli con cui hanno stretto un patto i protagonisti. L’episodio si chiude con un colpo di scena e con la dimostrazione di potenza di un nuovo nemico, che evoca il Diavolo serpente, è la ragazza misteriosa che insieme al Diavolo katana ha attaccato i Devil Hunter.

Questo episodio, terminata la parte su Himeno e Denji che confessano a vicenda di essere l’una innamorata di Aki, l’altro di Makima, si dimostra un vero e proprio turning point nella trama di Chainsaw Man, finora infatti nessuno aveva osato scagliare un attacco diretto ai Devil Hunter di Makima, e sembra anche essere qualcosa di organizzato e di ben prestabilito.

Chainsaw Man è disponibile in streaming su Crunchyroll.

Qui potete leggere le nostre precedenti recensioni agli episodi di Chainsaw Man

Articoli correlati

Condividi