Dr Commodore
LIVE

Chainsaw Man 1×03 | Un gatto, Power e un Diavolo pipistrello

Nel terzo episodio dell’anime dedicato a Chainsaw Man scopriamo qualcosa in più sul personaggio di Power e sul suo passato, sulle sue motivazioni, sulla sua personalità.

La puntata inizia con Denji, Makima e Power che discutono sull’appena accaduta uccisione del Diavolo cetriolo di mare.

Makima rimprovera Power per essere stata troppo avventata e per aver agito in un modo alquanto appariscente, distruggendo il Diavolo cetriolo, insinuando l’eventualità che in quanto Diavolo del sangue non sia adatta al ruolo di Devil Hunter. A questo punto Power si giustifica dicendo che è stato Denji a ordinarle di ucciderlo, quando in realtà il Diavolo del sangue voleva a tutti i costi combattere.

Dov’è Nyako?

Nell’episodio Power e Denji instaurano un rapporto molto particolare. Per essere felice e continuare a combattere come Devil Hunter il protagonista trova una nuova motivazione : il seno di Power. Vuole solo poterlo toccare, anche solo una volta.

Power acconsente al desiderio di Denji, ma solo se l’aiuterà a salvare Nyako, il suo gatto. In qualche battuta scopriamo che Power è un personaggio femminile molto solo, che si tiene a debita distanza dagli esseri umani, ma in qualche modo ha scoperto di poter provare affetto per altre creature, animali in particolare. I due vanno in cerca del Diavolo pipistrello, che tiene in ostaggio Nyako.

Il tradimento di Power

Denji ricorda Pochita e l’immenso affetto che provava per il cucciolo motosega.

Chainsaw Man

Una volta giunti al cospetto del gigantesco Diavolo pipistrello, Denji scopre che Power l’ha condotto in una trappola.

Le condizioni per la restituzione di Nyako alla sua padrona erano portare in pasto al Diavolo pipistrello un essere umano, motivazione per la quale Power ha iniziato il suo lavoro di Devil Hunter. In qualche modo trovo Denji e Power molto simili, particolari, fuori da ogni schema. Denji combatte per palpare il seno di una giovane ragazza, Power per riavere l’unico essere vivente per cui prova affetto.

Se ricordiamo le motivazioni di Denji e il suo innamoramento nei confronti di Makima, che la adora solo perchè gli da un po’ di considerazione e di calore umano, il protagonista e Power non sono poi troppo diversi. Sono entrambi molto soli e Nyako rappresenta quello che per Denji era Pochita. Tuttavia, Power ammette di non conoscere la sensazione di perdita che descrive Denji parlando di Pochita.

Questo finché il Diavolo pipistrello, lamentandosi del fatto che Power non gli abbia portato il sangue umano sperato, essendo infatti Denji ormai un Diavolo, mangia in un sol boccone la gabbia con dentro il gatto.

A quel punto Power si volta verso Denji e ammette di sapere, ora, cos’è quella sensazione di vuoto e di mancanza di cui parlava il ragazzo, e aggiunge, è una sensazione orribile. Il Diavolo del sangue si lascia così, con un’espressione apatica sul volto, inghiottire dal Diavolo pipistrello.

Denji non resta a guardare

Spinto dal grande seno di Power e dalla voglia di toccarlo, Denji si lancia all’inseguimento del Diavolo pipistrello. Quest’ultimo svolazza tranquillo pensando a quali umani mangiare per primi e elencando un possibile macabro pasto tra sé e sé. All’improvviso si accorge che Denji è attaccato a una sua zampa e non intende mollare la presa.

Il Diavolo pipistrello è ormai nei pressi di una zona abitata, il protagonista non perde tempo e in una sequenza d’azione coloratissima, dinamica e vivace nella sua brutalità, fa a pezzi il Diavolo sotto forma di Chainsaw Man.

Le animazioni sono ben strutturate e ben esposte, il flashback di Power che trova un più piccolo e striminzito Nyako ci offre uno spiraglio sul passato della Majin. La trasformazione in Diavolo motosega è sempre spettacolare e i risvolti sono gli stessi del finale del primo episodio, animazioni folli e una buona dose di splatter.

L’episodio si chiude con l’ending dei Maximum the Hormone, inizia con il basso a dir poco meraviglioso di Ue-chan. Finora è l’ending più apprezzata dell’anime. Ogni episodio ha infatti una ending diversa, e dai commenti dei fan su YouTube, questo brano della band metal giapponese ha senza dubbio colto nel segno e reso l’idea di quello che è Chainsaw Man: energia pura.

Qui potete leggere le nostre precedenti recensioni agli episodi di Chainsaw Man

Articoli correlati

Condividi