Dr Commodore
LIVE

Roblox rimuove “Oof”, l’iconico suono diventato meme nel 2016

Che dire, se non Oof? Con l’ultimo aggiornamento Roblox si è sbarazzata del file audio che aveva fatto conoscere la piattaforma a milioni di giocatori dopo l’esplosione virale del meme nel 2016. Il motivo dietro la decisione non è ancora chiaro, ma in passato c’erano stati problemi con il copyright della traccia audio.

Diventato sinonimo di “premere F per portare rispetto”, Oof è un punto di riferimento per ogni video creator che si rispetti, soprattutto quelli che lavorano con i videogiochi. Il carattere sciocco ma allo stesso tempo intenso del doppiaggio aveva conquistato il pubblico videoludico (e Post Malone, fan Magic, il quale aveva basato un concerto proprio su Oof), fino a entrare nello slang della community, che adesso protesta contro la scelta di Roblox.

Il potente “Oof” che scoppiava dai polmoni degli avatar morenti è stato rimpiazzato da un mediocre “gah”, singhiozzo soffiato che assomiglia quasi a uno starnuto, o un serpente calpestato. La rimozione della traccia fa parte dell’appena annunciata revisione dei suoni di morte, che da oggi diventano personalizzabili. Gli utenti saranno in grado di comprare vari effetti sonori sul negozio della piattaforma, ma ahimè, nel catalogo non comparirà Oof.

Roblox ha Ooffato Oof

Non è ancora stata fornita la vera motivazione dietro l’improvvisa rimozione di Oof, ma si teorizza centri qualcosa il copyright della traccia audio. Il suono non era infatti originale di Roblox, ma proveniva da un altro videogioco, questo di gran lunga più oscuro alla maggior parte del pubblico moderno.

Si tratta di Messiah, un Third Person Shooter rilasciato nel 2000 che segue un putto inviato sulla terra per porre fine al regno di terrore di un dittatore satanista. Proprio durante la cutscene finale, il putto, ruzzolando sopra il suolo lunare, grida il fantomatico Oof che sarebbe poi diventato un suono cult diversi anni dopo.

In seguito alle lamentele del creatore di Messiah, Roblox aveva proposto un accordo che era stato accettato da entrambe le parti. La soluzione consisteva nel far pagare 1$, cioè 100 Robux, a ogni creator di contenuti qualora volessero utilizzare il suono all’interno di un gioco creato con Roblox. Furbo, se non deplorevole, far ricadere il costo dell’effrazione sulla comunità, ma almeno con un piccolo escamotage si poteva ascoltare l’amato suono.

screenshot di roblox
Rara immagine di uno degli ultimi utenti in possesso di Oof.mp3

Evidentemente quell’accordo è recentemente saltato, perché Oof è stato definitivamente rimosso dal gioco. La community è divisa sulla vicenda, con alcuni dei più grandi esponenti che si dicono tutto sommato contenti per la possibilità di personalizzare l’audio di morte; la maggior parte dei fan invece vorrebbe solo che Roblox comprasse Oof dal suo creatore con una parte dei milioni di dollari di profitto che totalizza ogni mese.

Purtroppo per loro, la decisione sembra definitiva. Di certo però Oof rimarrà inciso per sempre nei nostri cuori, legato in modo indissolubile al mondo dei videogiochi. Se non come un mp3 all’interno di Roblox, perlomeno come voce sussurrata nei corridoi della community quando al vostro amico si brucia la scheda grafica.

RIP, F, Oof.

Potrebbe interessarti anche:

ROBLOX BANNA L’UTENTE CHE HA INSERITO RIFERIMENTI AL SEX-TAPE DI KIM KARDASHIAN NEL GIOCO

Articoli correlati

Enrico Tonon

Enrico Tonon

Sono un tonno romanticissimo che nuota nella rete. Nonostante le pinne, mi ostino ad impugnare tastiere e controller. Ben ferrato in shitposting. Aerodinamico. Giallo.

Condividi