Dr Commodore
LIVE

As Dusk Falls, la recensione: il futuro delle serie TV è interattivo?

Benvenuti cari lettori nella recensione di As Dusk Falls, la nuova avventura grafica di Xbox Game Studios e Interior/Night che ci porta all’interno dell’azione facendoci vivere in prima persona il drama e le avventure di una serie TV scritta magistralmente e con sviluppi sempre diversi a seconda delle nostre scelte.

Proseguite con noi per scoprire se il neonato team di sviluppo di casa Microsoft ha centrato il bersaglio o ha bisogno di raddrizzare il tiro.

as dusk falls copertina

Le menti dietro INTERIOR/NIGHT

Partiamo parlando di Interior/night, gli sviluppatori di As Dusk Falls. Il team è pregno di nomi già veterani dell’industria, tra cui proprio la sua fondatrice, Caroline Marchal, che ha lavorato nel ruolo di Lead Game Designer ad altri titoli dello stesso genere come Heavy Rain e Beyond: Due Anime ma anche Kris Cho che ha lavorato al lato cinematografico di Star Wars: The Old Republic, Forza Horizon 2, Dragon Age Inquisition e The Witcher 3.

L’azienda è stata fondata nel 2017 con circa una ventina di dipendenti (diventati 40 nel corso del 2020) con lo specifico obiettivo di creare esperienze narrative interattive per il pubblico che ama le serie tv ma non necessariamente ama anche videogiocare.

Marchal nel mese della fondazione dello studio ha dichiarato a PCGamesN che lo studio è:

rivolto al pubblico televisivo, persone che guardano Netflix o HBO. Speriamo di portare questa qualità al gioco, con personaggi complessi e un gameplay accessibile ma profondo

E questo dovrebbe farvi capire con precisione di che tipo di gioco si sta parlando, e soprattutto dove andrà a parare non solo la nostra recensione, ma anche tutti i futuri titoli della squadra.

as dusk falls vince

In teoria sarebbe giocabile anche con il telecomando della TV

Parlando di “Gameplay”, c’è poco da dire. Come avete potuto immaginare leggendo la premessa sul suo sviluppatore, As Dusk Falls ha un gameplay molto basilare che ci ha ricordato i vecchi DVD game (e non è per forza un male). Il titolo è stato creato con lo scopo preciso di colpire il pubblico che non è esperto di videogame ma che sa apprezzare una buona storia ma vuole anche partecipare attivamente allo svolgimento dell’avventura.

In As Dusk Falls ci troveremo a dover compiere innumerevoli scelte che si andranno ad incastrare l’una con l’altra fino a tessere una Trama molto articolata e complessa come nei titoli TellTale ma a differenza di questi ultimi, gli unici momenti in cui si potrà effettivamente “giocare” sono quando appariranno i Quick Time Event da completare, e dal loro successo o fallimento si otterranno ulteriori variazioni.

I QTE sono così semplici (si tratta di premere un solo tasto una o più volte oppure spostare levetta/Mouse in varie direzioni, nulla di più) che possono essere letteralmente giocati con un telecomando di una TV, e questo è un elemento che secondo chi vi sta scrivendo è un grosso pregio, ma anche un difetto.

È un problema perchè non si tratta di uno stile comune negli ultimi anni, e quindi i meno disposti all’adattamento probabilmente non sopporteranno la poca azione, ma allo stesso tempo è una qualità assolutamente da elogiare in vista delle nuove possibilità di interazione con qualsiasi serie TV. Vi ricordate di Netflix e il suo progetto di videogiochi in cloud? Bene, ora immaginate la vostra serie preferita con le possibilità di interazione presenti in As Dusk Falls in un servizio dedicato allo streaming di contenuti visivi, non è un’idea da acquolina in bocca? Il poter essere protagonisti di un’avventura è come un sogno che si avvera, ma la tecnica di esecuzione deve migliorare.

as dusk falls dale tyler

La trama è magistrale, ma tutto il resto…

Per quanto lo stile semi-cartoon e 2D di As Dusk Falls sia bellissimo da vedere, in As Dusk Falls i movimenti e le azioni svolte durante il gioco sono miste ad un 3D che in alcuni casi da un effetto visivo davvero poco piacevole. Sembra di guardare dei cartonati incollati su uno sfondo tridimensionale, e la magia rischia di rompersi in ben più di un’occasione.

Spesso ci si ritrova a guardare un power point con un background modellato in 3D e venuto fuori dalla generazione Xbox 360, con antialiasing assente e modelli (non dei personaggi) troppo squadrati e poco consoni ad un gioco del 2022. Capiamo perfettamente che il team di Interior/Night sia formato da pochissime persone, ma speriamo che nei prossimi capitoli (che attendiamo con ansia!) ci sia una gestione tecnica più simile ai titoli Supermassive

Le animazioni sono composte da frame singoli che dopo lunghe sessioni di gioco (e fidatevi che, se la trama dovesse catturarvi, ce ne saranno) cominciano a dare un po di motion sickness al giocatore, come se si stesse giocando costantemente a 5 fps, e questo è davvero un gran peccato, nonché unico vero difetto del titolo.

È presente infine il doppiaggio in italiano al 100%, nonostante alcune traduzioni testuali non siano proprio corrette.

Al Calar del sole

As Dusk Falls è una serie TV interattiva, ha ben poco da spartire con le classiche avventure grafiche a cui siamo abituati e allo stesso tempo è quanto di più lontano dalle visual novel giapponesi (e menomale! ndr.) a cui molti sono appassionati. La trama è degna di una serie di HBO e gli attori presenti nel gioco sono tutti reali, molti dei quali sicuramente già conoscerete per film e serie tv come 1917, The Expanse, Snatch, Colombiana e molti altri ancora, il che rafforza ancora di più la sensazione di star guardando un prodotto diverso dal videogioco classico.

Interior/Night ha fatto un lavoro egregio e degno di essere giocato e rigiocato anche solo per la novità che rappresenta il titolo, ma siamo ben consapevoli che questo stile non piacerà a tutti i giocatori. Speriamo vivamente in nuovi capitoli/DLC ma soprattutto in dei sequel con un comparto tecnico gestito meglio, anche semplicemente con l’aggiunta di animazioni più fluide o un migliore utilizzo degli sfondi tridimensionali.

Per chiudere: Cara Microsoft, che ne diresti di far collaborare i ragazzi dietro ADF con qualche studio più “tecnico” come 343i, Playground o Bethesda? Quanto sarebbe figo un Fable, o meglio, una nuova IP con la profondità di trama e le scelte multiple così variegate come in questo gioco, ma allo stesso tempo con un gameplay più adatto al grande pubblico? E dai su, non fatevi pregare…

As Dusk Falls è un drama interattivo di INTERIOR/NIGHT che esplora le vite intrecciate di due famiglie a partire dal 1998 con una rapina finita male in una piccola città dell’Arizona, verso una storia di tradimenti, sacrificio e resilienza. Sarà disponibile su Xbox, PC e anche su Game Pass al lancio il 19 Luglio 2022

As Dusk Falls Recensione

As Dusk Falls

Trama - 9
Gameplay - 6
Stile artistico - 8

7.7

/10

As Dusk Falls è il titolo di debutto di Interior/Night. Il team è entrato a far parte degli Xbox Game Studios e ci ha portato una favolosa avventura simil- serie tv da vivere a pieno, ma con molto poco da giocare. Disponibile dal 19 Luglio 2022 per Xbox e PC. Disponibile anche su Game Pass al lancio

User Rating: Be the first one !

Articoli correlati

Gennaro Lazzizzera

Gennaro Lazzizzera

Nato (quasi) con la prima xbox in mano. il mio primo videogame è stato The Getaway per PS2 ed è stato letteralmente amore a prima vista (mai vista una alfa romeo in un videogioco prima di allora). Appassionato di videogiochi ma anche di Informatica, Tecnologia e Meccanica

Condividi