Dr Commodore
LIVE

Un’enorme isola di salviette umidificate ha cambiato il corso del Tamigi in Inghilterra: l’internet commenta

Un’isola di salviette umidificate, denominata “Wet Wipe Island”, si è formata nel bel mezzo del Tamigi (più precisamente nel tratto che scorre dentro Londra) cambiandone il corso.

L’isola, situata vicino all’Hammersmith Bridge di Londra, ha una grandezza paragonabile a quella di due campi da tennis, profondità maggiore di un metro e sembra essersi formata nel corso degli ultimi cinque anni (almeno da quanto detto dall’organizzazione “Thames21”, che si occupa di documentare la situazione dei rifiuti che si accumulano sulle rive del Tamigi).

La situazione è stata portata all’attenzione del governo inglese, che sembra intenzionato a vietare la vendita e la produzione delle salviette umidificate contenenti plastiche. Tali salviette costituiscono la maggior parte di quelle in commercio e pare che anche quelle definite dalle aziende come “scaricabili”, con tanto di scritta sul packaging, in realtà contengano una piccola quantità di plastica.

Sono proprio le plastiche contenute nelle salviette, infatti, a impedirne la completa degradazione quando vengono gettate nel water. Una volta scaricate, finiscono nel Tamigi attraverso le fognature: secondo degli studi, nel fiume si sono depositate così tante salviette da cambiare la forma del suo letto.

Londra Tamigi salviette

I commenti dell’internet sull’isola di salviette del Tamigi e la campagna di sensibilizzazione

L’internet, come sempre, ci ha deliziato con alcuni commenti e reazioni alla notizia della Wet Wipe Island:

“Forse non è stata una buona idea far sboccare le fogne in un corso d’acqua?”
“Forse sarebbe stato meglio investire in un bidè molti anni fa”
“Le aziende che producono le salviette dovrebbero pagare il danno alla città”
“E chi lo dice che non lo stiano facendo per poi costruirci sopra altre case da vendere?”
“Oh, una mini Inghilterra dentro al Tamigi”
“Mi ci è voluto troppo tempo per capire che “Wet Wipe Island” non era un nuovo nomignolo per l’Inghilterra”

Nonostante i molti commenti ironici, tanti altri utenti si sono detti inorriditi e preoccupati sia per la condizione igienico-sanitaria in cui versa il fiume, che per le ripercussioni che ciò avrà sull’ambiente e sull’ecosistema dello stesso.

Quello delle salviette gettate nel water è solo una parte di un più grande problema che affligge l’Inghilterra: il continuo blocco delle fogne. La popolazione non è educata su ciò che può e non può gettare nel water, causando il blocco delle tubature. Inoltre, il sistema delle fognature di Londra funziona in modo tale che, in caso di ostruzione dei tubi che costituiscono la rete fognaria, il materiale depositato nelle fognature finisca nel fiume.

Un’azienda inglese fornitrice dell’acqua, la Severn Trent, ha rilasciato delle immagini di alcuni blocchi fognari che si sono verificati in passato, con la speranza sia di sensibilizzare la popolazione sull’argomento (e convincerla ad astenersi dal gettare nel WC tutto ciò che non sia materia organica o carta igienica), che di riuscire a sottolineare la necessità di regole più dure sulle salviette umidificate.

Fonte: Business Insider

Articoli correlati

Condividi