Dr Commodore
LIVE

Il mistero della stazione radio che riproduceva all’infinito “Killing in the Name” dei Rage Against the Machine

Mercoledì mattina una stazione radio di musica pop situata a Vancouver, chiamata Kiss Radio, ha iniziato a riprodurre nonstop e senza apparenti ragioni la canzone “Killing in the Name” dei Rage Against the Machine. La canzone è andata avanti per ore e ore anche durante la giornata di giovedì, e a nulla sono servite le chiamate degli ascoltatori in cerca di spiegazioni o che pregavano il DJ di mettere qualunque altra canzone: le richieste sono state tutte ignorate.

All’inizio della misteriosa vicenda, quando la canzone già andava avanti da diverse ore, un ascoltatore provò a chiamare per la prima volta l’enigmatico DJ domandandogli la ragione di ciò che stesse facendo e chiedendogli il suo nome, ma la risposta del DJ fu:

“Non mi è permesso di rispondere. Sono solo un tizio in una cabina radiofonica, che lascia che i Rage suonino ancora e ancora. Che ne pensate? Vi piace?

La situazione è diventata presto molto popolare online, e sono iniziate a comparire su internet le prime teorie che cercavano di spiegare il mistero.

radio killing in the name rage against the machine

Le teorie dietro la canzone e la sua apparizione in radio

Una delle iniziali teorie ipotizzava che alla base della scelta della canzone ci fosse un intento di protesta dello staff della stazione. La canzone, secondo molti, sarebbe stata decisa dal personale in risposta ai licenziamenti attuati dall’azienda madre Rogers Sports & Media nell’ultimo periodo.

Questa teoria aveva acquisito numerosi consensi online, poiché il giorno prima dell’inizio della misteriosa vicenda i co-conduttori di Kiss Radio (Kevin Lim e Sonia Sidhu) affermarono su Facebook di essere stati improvvisamente licenziati:

“I nostri cinque anni a Kiss Radio sono terminati. Kiss sta cambiando e sfortunatamente siamo stati informati che non saremo parte del suo nuovo capitolo. Malgrado questa notizia ci arrivi con emozioni contrastanti, vogliamo esprimere il sentimento prevalente: la gratitudine”

La questione è diventata virale dopo una discussione su Twitter abbastanza comica, in cui la giornalista del “The Guardian” Tracy Lindeman raccontava delle risposte del DJ alle varie richieste degli ascoltatori:

Nella giornata di giovedì, però, il mistero sembra essersi risolto: si trattava di una tecnica chiamata “stunting”, tipica dell’industria radiofonica e utilizzata quando una stazione sta per cambiare format. Christian Hall, il direttore della stazione, ha precisato che l’espediente serviva a segnalare il suo cambio di stile, e cioè il passaggio dalla musica soft-rock/pop di Kiss Radio alla trasmissione di musica alternativa sotto il nuovo nome di Sonic Radio.

Hall ha specificato che questa tecnica era inizialmente stata scelta con l’idea di catturare in modo divertente l’attenzione degli ascoltatori locali, riuscendo sorprendentemente a catturare, invece, anche l’attenzione di tutto il resto del mondo.

Fonte: The Guardian

Articoli correlati

Condividi