Dr Commodore
LIVE
dispositivi elettronici

Come portare i tuoi dispositivi elettronici in viaggio

Viaggiare è un’attività allo stesso tempo gratificante e formativa: grazie a un viaggio è possibile entrare in contatto con culture, tradizioni e persone diverse, scoprendo così le somiglianze e le differenze che caratterizzano i vari popoli della Terra.

Uno dei grandi problemi che molti viaggiatori hanno (compreso anche chi vi scrive) è sicuramente la preparazione dei bagagli da portare. Infatti, è necessario che questi comprendano tutto il necessario per vivere al meglio l’esperienza, allo stesso tempo devono essere facili da trasportare, onde evitare eventuali scomodità.

Questo già arduo compito risulta ancora più difficile se prendiamo in considerazione che tra i beni necessari rientrano anche molti dispositivi elettronici che, oltre a essere notoriamente delicati, sono, alle volte, anche abbastanza ingombranti.

dispositivi elettronici

Al fine di cercare di rendere più semplici i vostri viaggi, abbiamo deciso di realizzare questa “guida” proponendovi dei suggerimenti che speriamo possano aiutarvi per i vostri viaggi futuri.

Controllate le regole dei mezzi di trasporto

Il primo consiglio che vogliamo darvi riguarda chi intende viaggiare attraverso mezzi non propri, come aerei, treni, pullman o anche macchine a noleggio: in fase di organizzazione controllate sempre le restrizioni di bagagli e merci trasportate; non è raro, infatti, che le compagnie limitino, o addirittura vietino, alcuni oggetti durante il viaggio.

Ad esempio Ryanair permette di utilizzare i piccoli dispositivi elettronici, come cellulari o tablet, a patto che questi siano in modalità aereo durante tutto il tragitto, quelli più grandi invece sono vietati in fase di decollo, atterraggio e durante il “rullaggio”.  Diversamente, EasyJet permette l’utilizzo di apparecchi diversi dai cellulari solo una volta raggiunta la velocità di crociera.

Portate con voi solo l’indispensabile

Sembra quasi superfluo dirlo, ma quando si viaggia bisogna portare con sé solo l’indispensabile. Questo però rimane facile solo in teoria, nella pratica la cosa è assai più ostica. Per riuscire al meglio in questa impresa vi suggeriamo di raccogliere tutto ciò che a prima vista può sembrare utile per il viaggio. Fatto questo, confrontate ogni singolo dispositivo con il vostro itinerario, quindi eliminate dal bagaglio tutto ciò che ora è superfluo o inutile.

Se, per esempio, state programmando delle vacanze, l’ottimale sarebbe lasciare a casa il portatile, optando invece per un tablet, molto più versatile. Se avete invece intenzione di non rinunciare a videogiocare, sarebbe meglio portare con sé una Nintendo Switch (o uno Steam Deck), piuttosto che una PlayStation o un laptop da gaming.

A nostro avviso però, ci sono degli elementi che non possono assolutamente mancare nella vostra valigia: una power bank, per non avere mai il cellulare scarico, un cavo universale, per far fronte a ogni tipo emergenza, un surge protector, per proteggere sempre i vostri dispositivi elettronici da sbalzi di tensione, uno stand adatto sia per il tablet che per lo smartphone e delle cuffiette, così da non disturbare le altre persone qualora si voglia ascoltare qualcosa.

Inserite i vostri dispositivi elettronici con cura nelle valigie

Una volta deciso cosa portare in viaggio, è tempo di iniziare a preparare le valigie. Poiché i prodotti tech molto spesso sono delicati, basti solo pensare ai tablet, è necessario proteggerli durante tutta la durata del viaggio. Su questo punto esistono due grandi scuole di pensiero, la prima suggerisce di dotare tutte le vostre apparecchiature di cover rigide (garantiscono molta protezione ma sono abbastanza costose), la seconda sostiene che basti sistemarle in mezzo ai vestiti in modo che siano adeguatamente protette (sicuramente economico, ma non protegge al 100%).

Il nostro consiglio qui è una via di mezzo: coprite sempre i vostri dispositivi elettronici con qualcosa che possa assorbire gli urti, ad esempio con una cover sleeve, che mediamente è più economica di una copertura rigida, quindi inseriteli tra i vestiti, in modo tale da ridurre ulteriormente i rischi di danni.

dispositivi elettronici

Sistemate gli apparecchi per averli a portata di mano

Quando preparate la vostra valigia è buona cosa sistemare tutti i dispositivi elettronici indispensabili, come la power bank o i cavi di alimentazione, in modo tale che risultino facilmente accessibili; questo semplice trucchetto vi permetterà di risparmiare molto tempo prezioso, specie in caso di controlli di sicurezza.

Se pensate di preparare più valigie, perché ad esempio avete in programma una vacanza di oltre un mese, invece vi consigliamo di cercare di inserire tutti i prodotti tech nel bagaglio che terrete sempre sotto mano. Così facendo non rischierete di danneggiare o di smarrire i vostri preziosi apparecchi.

Ricordatevi degli adattatori

Questo nostro ultimo suggerimento è indirizzato a coloro che hanno intenzione di affrontare un viaggio all’estero, specie se in Paesi fuori dell’Unione Europea. Molto spesso infatti i vari Stati hanno diversi standard elettrici, sia per quanto riguarda le prese (basti solo pensare alla forma delle spine inglesi), sia per quanto riguarda il voltaggio (ad esempio negli Stati Uniti lo standard voltaico è di 120 V, in Europa 220V).

In questo caso, vi consigliamo di controllare in fase di organizzazione se gli standard del Paese in cui intendete recarvi siano uguali a quelli nazionali e, qualora non lo siano, vi raccomandiamo di portare i dovuti adattatori.

Ora siete finalmente pronti per partire alla volta della vostra nuova avventura.

Fonti: Tortuga blog, Android police

Articoli correlati

Condividi