Dr Commodore
LIVE

Anonymous Italia dà scacco matto a Killnet, rivelate le identità dei cyber-attentatori

Sempre nella giornata odierna, sembra che alcuni risvolti, che vedono al centro gli attacchi del collettivo pro-Russia Killnet, abbiano fatto luce sugli eventi che hanno colpito alcuni siti facenti parte del governo Italiano: stiamo parlando del sito della Difesa, del Senato e, recentemente, anche della Polizia di Stato Italiana.

Dopo gli attacchi DDos svoltisi a discapito del nostro Paese nell’ultima settimana, il gruppo Killnet è finalmente uscito allo scoperto grazie al tempestivo intervento del ramo Italiano di Anonymous. La loro offensiva ha evidenziato di come gli hacker russi siano giovanissimi, agendo con fini non patriottici, bensì economici (trattandosi di mercenari che operano su richiesta); è inoltre evidenziato di come essi siano disposti a vendere scarpe online pur di trarre guadagni.

Questo il messaggio di avvertimento da parte di Anonymous nei confronti di Killnet:

In poche ore, sono riusciti ulteriormente a scovare l’identità di diversi membri del collettivo pubblicando su Twitter loro fotografie, scoprendo inoltre il nome del leader: Vova Dunaev.

Nonostante le smentite da parte di Killnet per quanto concerne un loro possibile collegamento all’attacco hacker svolto nei confronti dell’Eurovision, sventato grazie alla Polizia di Stato, sembra invece che essi siano effettivamente coloro che avrebbero voluto attentare al festival musicale, dimostrando comunque di essere meno forti di quel che si credeva.

Dopo aver scoperto di essere stati compromessi, il gruppo di hacker russo ha prontamente dato l’ordine di bloccare l’attacco DDoS a Eurovision.

Anonymous

Qua sotto possiamo mostrarvi il post di Killnet in cui si annunciava l’attacco a Eurovision che sarebbe dovuto avvenire tra le 22:00 e le 7:00; sotto ancora invece, è presente il messaggio in cui si ordinava prontamente di cessarlo:

Killnet

Cos’è Killnet?

Esso si tratterebbe di diversi gruppi di hacker, non un unico organo. Le prime attività del gruppo risalgono a gennaio 2022 con l’annuncio, da parte degli stessi, di una rete presto operativa. Il primo attacco si è verificato nei confronti del famosissimo gruppo Anonymous, dopo che esso si era schierato dalla parte dell’Ucraina contro gli attacchi Russi.

Successivamente ad un susseguirsi di attacchi nei confronti della Polonia e dell’Ucraina, il collettivo ha causato un down sui siti dell’Aci, della Difesa, del Senato e ora della Polizia di Stato Italiana.

hacker attacco informatico

Fonte: difesaesicurezza.com

Articoli correlati

Lorenzo Croce

Lorenzo Croce

Amante di anime, manga, serie TV e film (produzioni Asylum ovviamente comprese). Ciliegina sulla torta, sono schiavo dei meme.

Condividi