Dr Commodore
LIVE

COVID, nuove restrizioni per cinema e teatri: scatta l’obbligo di mascherina FFP2

Con l’arrivo della variante Omicron, i casi di COVID-19 stanno nuovamente aumentando nel nostro paese, con alcune regioni che sono tornate nuovamente in fascia gialla. E ovviamente, il governo ha deciso di promulgare un nuovo decreto per tutelare i cittadini e cercare di ridurre al minimo le possibilità di contagio, applicando nuove restrizioni tramite il DPCM di oggi.

Da quanto si evince nel testo appena pubblicato, a quanto pare viene previsto l’obbligo di mascherine all’aperto anche in zona bianca e viene introdotto l’obbligo di FFP2 in cinema, teatri e per eventi sportivi, nonché sui mezzi di trasporto, anche per il Trasporto Pubblico Locale (TPL). Inoltre, vietato il consumo di cibi e bevande, al chiuso, in cinema, teatri e per eventi sportivi.

Le altre novità previste dal Decreto del Consiglio dei Ministri sono: periodo minimo per la somministrazione della terza dose ridotto da 5 a 4 mesi, riduzione della durata del green pass vaccinale da 9 a 6 mesi, accesso – dal 30 dicembre – a musei e luoghi di cultura, piscine, palestre e sport di squadra, centri benessere e centri termali, centri culturali, sociali e ricreativi, sale gioco, sale bingo e casinò sarà consentito solo a chi ha il super green pass (vaccinati e guariti) e divieto – fino al 31 gennaio – di eventi e feste che implichino assembramenti all’aperto.

Altri provvedimenti particolari riguardano il prezzo calmierato delle mascherine FFP2 – che assumono molta importanza in questa fase – e screening per un ritorno a scuola in assoluta sicurezza. Si ritorna alla mascherina all’aperto anche in zona bianca, ma non sono stati presi provvedimenti particolari per le festività natalizie, perciò non ci saranno problemi sul numero massimo di persone da ospitare in casa, a differenza dello scorso anno. Trovate tutte le info necessarie sul nuovo DPCM contro il COVID qui.

covid

A proposito dei cinema durante il COVID

Durante il corso di questa pandemia, i cinema sono stati tra i più colpiti dalle conseguenze della pandemia e per ovvi motivi di affollamento: basti pensare alla grandissima massa di persone che si è catapultata nei cinema a seguito dell’uscita di Spider-Man: No Way Home, per capire che in caso di maggiori contagi, una cosa del genere non si potrebbe ripetere. Tuttavia, le conseguenze ancora pesano sull’industria cinematografica – come nel caso del rinvio di Belle – e forse una soluzione per convincere le persone a vaccinarsi potrebbe essere la strategia adottata da questo cinema di Milano.

Commodoriani, cosa ne pensate di queste nuove restrizioni? Argineranno l’ondata di COVID-19? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: SkyTG24

Articoli correlati

Simone Ballelli

Simone Ballelli

Amante di anime, manga, videogame e qualsiasi cosa faccia parte della cultura nerd!

Condividi