Dr Commodore
LIVE

Demi Lovato: ‘alieni’ è dispregiativo per gli extraterrestri

La cantante Demi Lovato ha sicuramente fatto parlare di sé negli ultimi mesi, dopo il suo coming out nel mese di maggio, quando ha dichiarato di definirsi “non-binaria”. Negli ultimi giorni l’artista statunitense è tornata sotto i riflettori per le sue affermazioni riguardanti gli extraterrestri.

Il sito Pedestrian.TV ha intervistato la cantautrice sul tema UFO, vista la sua partecipazione alla serie Peacock Unidentified with Demi Lovato: lei, il suo amico Matthew Scott Montgomery e la sorella Dallas Lovato, girano per la California per incontrare altri appassionati del mondo “extraterrestre” e di incontri ravvicinati con gli UFO.

A un certo punto nell’intervista, Demi Lovato ha parlato proprio del rapporto che dovremmo avere con gli “extraterrestri” e ha affermato che sarebbe dispregiativo per loro utilizzare il termine “alieni”: “dovremmo smetterli di chiamarli in questo modo”. Ecco perché lei preferisce chiamarli “E.T.”, come nell’omonimo film di Steven Spielberg.

LEGGI ANCHE: 5 famose serie TV di fantascienza tratte da libri, acquistali ora su Amazon!

Demi Lovato E.T.

Demi Lovato, tra UFO ed “extraterrestri”

Lovato nell’intervista a Pedstrian.TV ha anche dichiarato come l’immagine degli “extraterrestri” violenti e invasori sia sbagliata:

Io penso che se ci fossero esseri capaci di farci del male, lo avrebbero già fatto molto tempo fa. Penso anche che se ci fossero civiltà con una coscienza nelle altre dimensioni, in cui hanno ricevuto la tecnologia per essere capaci di poter viaggiare attraverso lo spazio, io penso che cercherebbero nient’altro che incontri e interazioni pacifiche, perché come ho detto, se loro ci volessero eliminare, saremmo già spariti da molto tempo!

E.T.

Non è la prima volta che Demi Lovato parla in un’intervista degli “extraterrestri”; e proprio questo precedente spiega le parole della cantautrice a Pedestrian.TV.
Infatti, a Entertainmente Weekly nel mese di settembre Demi Lovato aveva parlato dell’incontro nel suo 28° compleanno con UFO, evento che le ha scatenato la sua passione per il tema:

Ho avuto un’esperienza piuttosto profonda nel mio 28° compleanno. Ho avuto un contatto [alieno], ed è stata un’esperienza decisamente fuori di testa.

[…] Stavamo guardando le stelle […] e all’improvviso qualcosa si è mostrato nel cielo direttamente sopra di noi. Era un’norme luce ha ha formato un punto di domanda, quasi, nel cielo – e poi, si è tirato come indietro. Ho realizzato [poi] che la mia vita probabilmente sarebbe cambiata in modo spirituale.

[…] In questa esperienza ciò che ho trovato è stato l’amore, e non c’era nessuna paura. La sensazione che provi da questi esseri e così calda e amorevole e accogliente che è solo una gioia incontenibile quando riesci a fare un contatto [con gli extraterrestri n.d.a.]

Che si tratti di un incontro veramente accaduto, gli avvistamenti di UFO (ben inteso come “oggetti non identificati”, e non tanto come alieni o extraterrestri) sono una cosa all’ordine del giorno nel mondo, specie negli Stati Uniti d’America. Lo stesso Pentagono nel mese di marzo ha confermato l’autenticità di un fiilmato con un oggetto definito come UFO.

LEGGI ANCHE: UFO, il Pentagono conferma che il video con l’oggetto volante che si immerge è autentico

Ufo

Articoli correlati

Condividi