Dr Commodore
LIVE
autunno 2021 anime consigliati

Autunno 2021 | I nostri anime consigliati

Ed eccoci giunti alla stagione autunnale anche quest’anno. Scegliere a quali titoli dedicare il proprio prezioso tempo non è sempre un compito facile, ma tranquilli, ci pensiamo noi di DrCommodore. Ecco i nostri anime consigliati di questo autunno 2021!

Star Wars Visions

Yoel: L’antologica serie di corti della galassia lontana lontana creata da George Lucas nei lontani anni ‘70 non poteva certo mancare tra i consigli per la stagione autunnale. I nove corti che compongono quest’antologia sono tutti molto diversi tra loro, sia di stile che di tono, e alcuni sono anche molti interessanti da vedere se messi all’interno della massiccia cronologia del franchise (anche se, va detto, non sono proprio canonici per il momento, anche se i produttori hanno espresso le intenzioni di renderli tali).

All’antologia poi troviamo persone come Hiroyuki Imaishi, Eunyoung Choi, Kenji Kamiyama, solo per citarne alcuni. Da vedere assolutamente se si amano sia gli anime che Star Wars (un pizzico di conoscenza dell’universo narrativo potrebbe aiutare a godersi)

Disponibilità: Disney+

The Heike Story

Matteo: Non serve più che una superficiale visione del suo trailer per capire che The Heike Story è un qualcosa di speciale. Eppure, per quanto emozionante ed eccitante possa essere l’idea di guardarlo, dietro di essa si nasconde quella fastidiosa ma sincera vocina che ci ricorda che quest’anime non sarebbe mai dovuto esistere, almeno in questa sua precisa forma e all’interno di questo specifico contesto.

Pur non sapendo quale sia esattamente questa “storia” che Naoko Yamada (La forma della voce, Liz and the blue bird) vuole raccontarci, già solo quella che ha portato alla nascita di questo titolo rappresenta un capitolo che nessun appassionato d’animazione giapponese dovrebbe permettersi di perdere per strada.

Questo, chiaramente, senza contare quello che effettivamente andremo a vedere su schermo. Sarà pur vero che Yamada si ritrova adesso in un ambiente nuovo, quello di Science SARU, e che senza la presenza dei bravissimi membri dello staff di Kyoto Animation il prodotto finale potrebbe risultare più grezzo di ciò che la regista ha offerto in precedenza, ma non dobbiamo assolutamente dimenticarci di essere al cospetto del lavoro di una delle menti creative più brillanti che il panorama ha da offrire.

Per consigliare The Heike Story non c’è trama o trailer che tenga, basta soltanto questo.

Disponibilità: Non licenziato.

Komi Can’t Communicate

Yoel: I manga di Tomohito Oda, pubblicato in Italia da J-POP, diventa un anime prodotto dallo studio OLM (Pokémon) e diretto da Ayumu Watanabe (I figli del mare). Dai trailer la serie si presenta come molto gradevole, e anche il cast principale (con Aoi Koga nel ruolo della protagonista) sembra davvero ottimo.

La storia parla di Komi, la ragazza più popolare della sua scuola che ha un grande problema di ansia sociale che al blocca quando inizia una conversazione con gli altri. Ad aiutarla a superare la sua condizione a farsi 100 amici è il suo compagno di classe Tadano Hitohito.

Disponibilità: Netflix.

Ranking of Kings

Matteo: Ormai WIT Studio prosegue imperterrito sulla sua nuova, ammirevole strada. I progetti originali ed audaci che è riuscito a sfornare negli ultimi anni hanno praticamente trasformato l’addio a L’Attacco dei Giganti in una benedizione, e l’ulteriore conferma ci arriva direttamente da questa meraviglia che potete vedere qui sopra.

Ranking of Kings è, detto in maniera molto semplice, una gioia per gli occhi. L’atmosfera fiabesca, i colori vivaci, il design tondeggiante: tutto di quest’opera ispira vitalità. Lo staff di WIT ha svolto un lavoro straordinario, e per notarlo basta soltanto dare un veloce sguardo al materiale originale e fare le dovute differenze. Impossibile non consigliarlo.

Disponibilità: Non licenziato.

My Senpai is Annoying!

Yoel: Nuovo anime comico prodotto dalla Doga Kobo tratto da un manga yonkoma? Ovviamente non posso far altro che consigliarlo! La serie è un adattamento di un manga di Shiro Manta, che racconta di due colleghi di lavoro, la piccola (si statura) Futaba Igarashi e il suo senpai Harumi Takeda. Igarashi si lamenta spesso del collega, ma sotto sotto nasconde i suoi veri sentimenti.

Ci sono tutte le carte in regola per assistere ad una divertente romcom ambientata nel mondo del lavoro e con una protagonista un po’ tsunderina. Nel trailer si vedeva anche del bel character acting! E se avete voglia di vedere altri anime dello studio, questa stagione trovata anche Selection Project.

Disponibilità: Non licenziato.

Lupin III – Parte 6

Yoel: Le avventure del ladro gentiluomo creato da Monkey Punch si spostano al Regno Unito e lo portano a scontrarsi con il famoso detective Sherlock Holmes. Dopo l’ottima Parte 5/Ritorno alle Origini, la sesta serie del ladro gentiluomo si baserà sulla sua figura e fa chiedere a tutti gli spettatori: ma Lupin è buono o cattivo?

Noi tutti abbiamo già una risposta in mente, ma forse la serie si prefigge proprio di cambiare questa visione del personaggio. Uno degli episodi sarà pure scritto da Mamoru Oshii, che finalmente è riuscito a lavorare sul personaggio dopo che le cose non sono andate bene con il suo pianificato film. Se avete adorato la quinta parte, vi consiglio assolutamente di provare anche la sesta.

Disponibilità: Amazon Prime Video.

Mushoku Tensei – Secondo Cour

Yoel: Uno dei sequel più attesi dell’anno è sicuramente quello di Mushoku Tensei. Il viaggio di Rudeus, Eris e Rujierd nel continente dei demoni non è ancora finito, e sicuramente sul loro cammino gli aspettano nuovi incontri e pericoli.

Il trailer mostra una qualità visiva molto simile a quella del primo cour, che per me è stato uno degli anime meglio animati usciti quest’anno. A livello di storia si è rivelato anche molto interessante, e sicuramente è uno degli isekai meglio scritti degli ultimi anni. Se non avete ancora visto il primo cour siete ancora in tempo per recuperarlo, sono solo 11 episodi!

Disponibilità: Non licenziato.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi