Dr Commodore
LIVE

Arriva Spot, il robot con AI che rende sicure le fabbriche

Lo scorso 16 settembre il gruppo Hyundai Motor ha annunciato ufficialmente l’arrivo nelle fabbriche di uno dei robot appartenenti alla famiglia di automi sviluppata da Boston Dynamics. Stiamo parlando di Spot, una delle macchine più famose della società d’ingegneria e robotica, che inizierà a lavorare all’interno dello stabilimento sudcoreano di Kia.

Spot cambierà però nome, venendo ribattezzato dai vertici della casa automobilistica come Factory Safety Service Robot, che meglio esprime il lavoro che l’automa svolgerà all’interno della fabbrica, ovvero quello di vigilare sulla sicurezza dello stabilimento e dei suoi lavoratori.

I dettagli tecnici di Spot

D’altronde, Spot ha tutte le carte in regola per fornire a Kia e alle future aziende che lo adotteranno un servizio più che eccellente. Ricordiamo infatti che il robot di Boston Dynamics è dotato di intelligenza artificiale, navigazione autonoma e supporto al controllo remoto da parte dei dipendenti.

Inoltre, il robot monta al suo interno anche una termocamera integrata e il sensore LiDAR 3D, che gli permettono di riconoscere le persone intorno a lui, eventuali ambienti o oggetti ad alta temperatura e anche di determinare se una porta è aperta o chiusa.

Una volta rilevato un eventuale pericolo, come un incendio, Spot si mette subito al lavoro inviando immediatamente un allarme al personale addetto alla sicurezza, allegando anche alcune foto dell’ambiente circostante e un registro delle attività e del percorso svolto.

Ricevuto il segnale di emergenza, i dipendenti possono assumere il comando di Spot per controllare meglio la situazione e determinare l’entità del pericolo in corso.

spot robot corpo 2

Come verrà utilizzato il robot di Boston Dynamics

Per ora, nonostante le sue funzionalità avanzate, Spot verrà messo in campo soltanto come supporto al personale umano, andando ad affiancare le pattuglie di sicurezza di notte.

Spot è in effetti particolarmente adatto al lavoro di pattugliamento, essendo in grado di entrare in spazi angusti e con scarsa visibilità, come dichiarato da Hyundai stessa:

“Il robot quadrupede è in grado di navigare in spazi ristretti e di identificare aree cieche difficili da vedere con l’occhio umano. […] Il robot è inoltre dotato di diverse tecnologie adatte a servizi di pattugliamento autonomo all’interno di ambienti industriali, compresa la gestione delle attività e la tecnologia di visione basata sul deep learning.”

Se dovesse dimostrarsi utile ai fini aziendali, Hyundai espanderà le aree di pattugliamento di Spot per poi affidargli maggiori responsabilità, iniziando così la distribuzione del robot anche in altre realtà industriali.

Spot potrebbe, infine, non essere l’unico robot che Hyundai e Boston Dynamics inseriranno del mondo industriale. Come dichiarato da Dong Jin Hyun, capo del laboratorio di robotica del gruppo Hyundai Motor:

“Il Factory Safety Service Robot è il primo progetto di collaborazione con Boston Dynamics. Il robot aiuterà a rilevare i rischi e a garantire la sicurezza delle persone nei siti industriali. Continueremo inoltre a creare servizi intelligenti che rilevano i pericoli nei siti industriali e aiutano a supportare un ambiente di lavoro sicuro attraverso collaborazioni continue con Boston Dynamics”.

Fonte: HyundaiNews.com.

Articoli correlati

Simone Campisi

Simone Campisi

Sai che non sai?

Condividi