Dr Commodore
LIVE

iPhone 13, secondo un rumor si potrà chiamare via satellite

Dopo aver lanciato iPhone 12 introducendo per la prima volta il 5G in un suo smartphone, ora Apple si starebbe preparando ad un’altra importante innovazione sempre nel campo delle tecnologie di comunicazione. Secondo quanto dichiarato dal celebre analista Ming-Chi Kuo infatti, sul futuro iPhone 13 potrebbe essere disponibile una nuova funzione che permetterà di effettuare chiamate e inviare messaggi tramite la rete satellitare.

L’approdo di questa nuova tecnologia sarebbe in grado di permettere agli utenti con una scarsa copertura del segnale del proprio operatore di non restare totalmente scollegati dal mondo, rivelandosi quindi particolarmente utile in caso di emergenza o nelle situazioni estreme.

Basti pensare ai ricercatori che studiano in parti remote del pianeta, ad esempio in mezzo all’oceano o ai poli, o ancora a tutti coloro che lavorano in ambienti non coperti da un segnale telefonico, o a chi semplicemente potrebbe preferire l’utilizzo di un iPhone a un ben più scomodo telefono satellitare.

iphone 13 satellite corpo 2

Non solo iPhone 13: la comunicazione via satellite potrebbe arrivare anche su altri dispositivi Apple

Sempre stando a quanto riportato da Kuo, il supporto alla tecnologia satellitare non dovrebbe essere inclusa solo in iPhone 13, ma anche su diversi apparecchi dell’azienda di Cupertino come il futuro headset AR o l’Apple Car.

Ciò sarà possibile grazie al modem X60, una versione personalizzata del chip base di Qualcomm abilitato alla comunicazione Low Earth Orbit (LEO) – la stessa utilizzata da Starklink -, ovvero la tecnologia a cui i satelliti che Apple dovrebbe utilizzare si appoggeranno per rendere disponibili i servizi telefonici senza copertura di un operatore.

Il colosso statunitense, per rendere possibile la nuova tecnologia LEO sugli iPhone 13, dovrà fare affidamento a una serie di satelliti già in orbita lanciati da Globalstar, un’azienda concorrente di Starlink.

La nuova tecnologia satellitare LEO, se confermata, sarà a pagamento?

Non è ancora chiaro la relazione che ci sarà tra questa nuova forma di comunicazione e le varie app Apple come FaceTime o iMessage. La tecnologia LEO potrebbe in effetti, se confermata, essere limitata soltanto alle situazioni di emergenza o, magari, Apple vorrà svilupparla come alternativa alle tradizionali tecniche di comunicazione come il 4G, integrandola nelle sue applicazioni proprietarie.

I dubbi però non mancano: Apple integrerà davvero la comunicazione satellitare su iPhone 13? Se sì, i telefoni satellitari montano una vistosa antenna, necessaria al collegamento con i satelliti. Come farà Apple a nasconderla? E ancora, l’utilizzo della tecnologia satellitare sarà a pagamento? O potranno utilizzarla tutti i clienti che acquisteranno un iPhone 13?

La risposta arriverà con certezza soltanto nella prima metà di settembre, quando Apple svelerà ufficialmente il successore dell’iPhone 12 al mondo intero.

Fonte: 9TO5Mac.

Articoli correlati

Simone Campisi

Simone Campisi

Sai che non sai?

Condividi