Dr Commodore
LIVE

WhatsApp Beta, in arrivo il supporto a più dispositivi

Tra non molto sarà possibile usare WhatsApp su più dispositivi

WhatsApp è senza alcun dubbio l’app di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo, con oltre 2 miliardi di utenti raggiunti lo scorso febbraio 2020. Nonostante la sua grande diffusione però, l’app acquisita da Facebook nel 2014 non possiede ancora importanti funzionalità già presenti da tempo nelle applicazioni concorrenti, come Telegram.

Su WhatsApp infatti mancano ad esempio i bot, i supergruppi (il massimo di partecipanti è 256, mentre su Telegram 200.000) e soprattutto il supporto all’utilizzo di più device con lo stesso account.

Di quest’ultima funzione abbiamo già parlato, riportando anche le limitazioni che presenta e che tra non molto verranno rimosse, rendendo disponibile a quasi tutti l’utilizzo del proprio profilo WhatsApp su più dispositivi.

whatsapp multidevice corpo 2

Sarà obbligatorio registrarsi a WhatsApp Beta per usare la modalità multi-device

Come dichiarato da WABetaInfo, noto blog che si occupa di divulgare le novità imminenti di WhatsApp, per utilizzare il proprio account occorrerà richiedere la modalità Beta attraverso i rispettivi store: se si ha Android la si può richiedere tramite il Play Store qui, mentre se si ha iOS sarà necessario utilizzare Testflight, che al momento però registra il pieno di iscrizioni alla versione Beta di WhatsApp.

Una volta iscritti alla versione Beta di WhatsApp, si riceveranno in anticipo tutti gli aggiornamenti , tra i quali è previsto nel breve periodo anche il supporto a più dispositivi.

Cosa permetterà di fare la funzione multi-dispositivo?

Oltre a poter utilizzare WhatsApp contemporaneamente su più apparecchi come il PC e lo smartphone, sarà possibile utilizzare l’applicazione anche se il vostro telefono risulterà spento, scarico o non connesso alla rete Internet.

Non conosciamo ancora la data ufficiale di rilascio di questa funzionalità, ma come riportato da WABetaInfo sarà introdotta “molto presto“, probabilmente entro la fine dell’estate.

Sappiamo invece che la modalità multi-device sarà simile a quella già presente su Telegram, rendendo WhatsApp più conforme e competitiva nei confronti delle sue app avversarie.

Fonti: mobileworld.it, WABetaInfo.

Articoli correlati

Simone Campisi

Simone Campisi

Sai che non sai?

Condividi