Dr Commodore
LIVE

Pokémon, in arrivo un peluche a grandezza naturale di Slowpoke

Se amate i Pokémon e il vostro preferito è Slowpoke, allora sarete contenti

Se siete fan di Pokémon e il vostro mostriciattolo tascabile preferito è Slowpoke, allora sarete contenti dell’annuncio di un suo peluche a grandezza naturale.

Questo peluche sarà infatti lungo 1.2 metri, esattamente come gli Slowpoke di Kanto e quelli di Galar. Con la coda, però, il peluche sembra addirittura ancora più lungo, tanto che supera i 150 cm come si vede nelle foto con la modella nella galleria). Sicuramente, però, non peserà 36 kg come nei giochi.

Potrete abbracciare il peluche o sdraiarvi accanto ad esso, magari mentre state giocando a Diamante Lucente e Perla Splendente e di Leggende Pokémon: Arceus. Dal sito del Pokémon Center è già possibile preordinare il peluche al prezzo di 49500 yen (circa 370 euro, un prezzo molto più alto rispetto a quello del peluche a grandezza naturale di Psyduck). L’uscita del peluche è prevista per il prossimo novembre.

Slowpoke è uno dei mon introdotti in prima generazione con i giochi Rosso, Verde e Blu. Il Pokémon Ronfone di tipo acqua/psico è poco sveglio e intuitivo, e ha sempre un’espressione vacua. Non prova neppure dolore quando qualcuno gli mangia la coda, visto che non se ne accorge. In ogni caso la coda gli ricresce, quindi non c’è nessun problema se la dovesse perdere.

Si evolve in Slowbro quando uno Shellder gli morde la coda (nei giochi avviene quando arriva al livello 37), e in Slowking quando uno Shellder gli morde la testa (o quando viene scambiato tenendo con se una Roccia di re). Come menzionato sopra, nella regione di Galar esiste una forma regionale di Slowpoke, che è solamente di tipo psico. 

Cosa ne pensate di questo peluche? Lo vorreste? Scrivetecelo nei commenti, e non dimenticate di seguire le nostre rubriche a tema Pokémon: le speculazioni sull’anime e il mon della settimana!

Fonti: 1 | 2 | 3.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi