News Tech

Attacco ransomware per Apple: chiesto riscatto di 50 milioni di dollari

apple-ransomware

Un’azienda produttrice di componenti per Macbook ha subito un attacco ransomware negli ultimi giorni. 

Nel mirino del ransomware c’è Quanta Computer Incorporated, azienda con sede a Taiwan e fornitrice di componenti di prodotti Apple. 

L’attacco, operato dal gruppo di hacker russi REvil, ha bloccato l’accesso ai dati dell’azienda, sbloccabili solo pagando un riscatto. La posta in gioco è alta: gli hacker hanno infatti richiesto 50 milioni di dollari, somma richiesta entro l’1 maggio. Oltre questa data, infatti, REvil ha minacciato di pubblicare in rete altri dati e documentazioni altamente classificati.

A scopo dimostrativo, alcuni file erano già stati resi noti dal gruppo. Il contenuto di questo primo rilascio di informazioni era relativo a schemi tecnici di scarso interesse, ma pare che tramite il ransomware il gruppo di hacker abbia avuto accesso a materiale secretato riguardo prodotti di punta di Apple come Apple Watch e MacBook, oltre che un Thinkpad Lenovo.

Secondo una dichiarazione pubblicata sul sito web dei criminali, “Happy Blog”, Quanta si sarebbe rifiutata di pagare il riscatto.

“Per non aspettare le prossime presentazioni Apple oggi noi, il gruppo REvil, forniremo i dati sulle prossime versioni dell’azienda tanto amata da molti”, afferma il blog. “Tim Cook può dire grazie Quanta. Da parte nostra, molto tempo è stato dedicato alla risoluzione di questo problema “

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Seguite inoltre le offerte del nostro shop shop.drcommodore.it e sul canale telegram DrCommodore Offerte

Twitch!

Canale Offerte Telegram!