fbpx
Film/Serie Tv Approfondimento

Robin Williams: 6 film per ricordarlo

Robin Williams

A 6 anni dalla scomparsa di Robin Williams, ricordiamolo così.

Robin Williams. Basta solo questo nome per evocare nella mente di moltissime persone ruoli iconici e momenti memorabili. La sua carriera iniziò come Mork nella serie Happy Days: Un alieno proveniente dal pianeta Ork che fa conoscenza di Richie e che duellerà con Fonzie (Si rivelerà poi tutto un sogno di Richie). Quasi 7 mesi dopo, proprio da questo episodio nascerà la serie che lo vedrà protagonista, Mork e Mindy.

Per un lungo periodo degli anni ’80 farà molteplici spettacoli di stand-up comedy, inclusi vari speciali per la HBO. Infine, dal 1980 ha cominciato la sua carriera di attore cinematografico con il Popeye di Robert Altman. La sua carriera giunge ad una brusca battuta d’arresto l’11 agosto 2014 con il suo suicidio dovuto ad una malattia neurodegenerativa simile al Parkinson di cui ha cominciato a soffrire dall’inizio di quell’anno.

Le sue passioni, che abbiamo menzionato anche qui, includevano il ciclismo (Ha posseduto 87 biciclette che sono andate all’asta in beneficenza), i videogiochi (Sua figlia non si chiama Zelda perché gli piacevano i ruggenti anni ’20) e anche gli anime; tanto da aver dichiarato in un Ask Me Anything su Reddit che gli piacciono Neon Genesis Evangelion, Akira, Ghost in the Shell (E desiderava interpretare Aramaki in un eventuale adattamento), Blood: The Last Vampire e Cowboy Bebop.

Tra i suoi molteplici ruoli, ne abbiamo scelti almeno 6 per rendere omaggio a questo grandissimo attore. Perché proprio 6? Perché 5 ci sembravano pochi.

Jumanji – Alan Parrish

Robin Williams

Descrivere il primo Jumanji ai figli degli anni ’90 è come descrivere la Bibbia ad un prete: Due ragazzini giocano ad un gioco da tavolo che tramuta le conseguenze del gioco in eventi reali, dai pipistrelli ai terremoti. Sarà loro compito finire la partita per riportare il tutto alla normalità.

Il personaggio di Robin qui è un ragazzino che, giocando a questo gioco, è rimasto intrappolato per 26 anni nella giungla nera. Lui farà anche da mentore ad altri due ragazzini che hanno cominciato il gioco inconsapevoli di quello che hanno iniziato.

Will Hunting – Sean Maguire

Matt Damon

Il ruolo che gli valse l’Oscar per il Miglior Attore Non Protagonista. Will Hunting, interpretato da Matt Damon, è un ragazzo turbolento, ma dotato di grande genio, tanto da poter risolvere complessi problemi matematici semplicemente avendone letto da svariati libri.

Il personaggio di Robin qui è lo psicologo che Will dovrà frequentare per ordine del tribunale e che riuscirà a fare breccia nella scorza da duro del ragazzo.

Mrs. Doubtfire – Daniel Hillard/Euphegenia Doubtfire

Robin Williams

Altro caposaldo degli anni ’90 assieme a Jumanji che vinse addirittura l’Oscar per il Miglior Trucco (E guardando il film, è piuttosto comprensibile). Qui vediamo Robin Williams interpretare un ruolo da protagonista.

Il personaggio di Robin qui è un doppiatore con una grande versatilità nel fare molte voci differenti, ma che divorzia dalla moglie il giorno stesso in cui perde il lavoro, lasciando i suoi tre figli sotto la di lei custodia. Distrutto per non poter vedere i suoi figli, decide di fingersi un’anziana babysitter inglese usando lo pseudonimo “Euphegenia Doubtfire“, il tutto grazie ad un sofisticato trucco realizzato dal fratello e dal cognato.

Curiosità: Pare che il trucco fosse parecchio convincente, al punto da entrare in un negozio di articoli erotici e chiedere un paio di suddetti articoli. Stava per comprarli quando il commesso si è reso conto che non era un’anziana donna scozzese a richiedere quegli articoli, ma Robin stesso e si mise a ridere.

Good Morning Vietnam – Adrian Cronauer

Robin Williams

Altro ruolo protagonista per Robin Williams, in uno dei suoi film più seri che lo consacrò definitivamente come uno dei migliori attori di Hollywood, ottenendo anche una nomination all’Oscar per il Migliore Attore Protagonista, senza però vincerlo (Vinse però un Golden Globe per quel ruolo).

Il personaggio di Robin qui è il disc jokey Adrian Cronauer, uomo realmente esistito, che fece da speaker radiofonico alle truppe americane durante la sua permanenza a Saigon nel corso della Guerra del Vietnam.

La Leggenda del Re Pescatore – Henry “Parry” Sagan

Jeff Bridges

Ruolo spesso poco citato nella filmografia di Robin Williams, ma non per questo meno bello. Gli valse perfino una nomination all’Oscar per il Miglior Attore Non Protagonista. Un conduttore radiofonico, dopo aver inconsapevolmente spronato un uomo a commettere una strage, rifugge il contatto con le persone e lavora nel videonoleggio della sua compagna. Procedendo verso la sua spirale autodistruttiva, incontrerà un senzatetto che gli cambierà la vita.

Il personaggio di Robin qui è un eminente professore universitario impazzito dopo l’assassinio della sua moglie davanti ai suoi occhi e divenuto un senzatetto.

Aladdin – Genio della Lampada

Robin Williams

Non potevamo concludere questa lista sui film con Robin Williams senza citare uno dei suoi ruoli più famosi: Il Genio della Lampada di Aladdin, doppiato in italiano da nientemeno che Gigi Proietti. I dialoghi di Williams furono per la maggior parte improvvisati, dando solo delle linee guida all’attore per alcune scene, alquanto inusuale in un film d’animazione. Quindi in pratica il Genio è stato costruito su Robin Williams, rendendo il suo personaggio memorabile.

Commodoriani, quali sono i film che vi piacciono di più di Robin Williams? Scriveteceli in un commento.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

L'autore

Marco Tilloca

Nato nel '96, questo baldo giovane passa il giorno e la notte alla ricerca di notizie su film, serie tv e anime. Nel tempo libero posta amenità sui suoi social.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!