fbpx
Anime & Manga News

Sports Nippon parla della lotta tra l’industria d’animazione giapponese e il COVID-19

In un articolo pubblicato il 20 Aprile, il giornale Sports Nippon ha parlato dell’effetto che il COVID-19 sta avendo sull’industria d’animazione giapponese. A poco tempo di distanza dalla posticipazione ufficiale di One Piece e molte altre serie, continuano quindi ad arrivare brutte notizie.

Nell’analizzare la situazione, il giornale sembra confermare quanto già riportato da NHK qualche settimana fa.

Uno dei temi che emerge con maggiore frequenza è quello dei problemi relativi allo svolgimento delle sessioni di doppiaggio. L’articolo fa notare che per loro natura gli studi di doppiaggio sono essenzialmente spazi chiusi e affollati. Per questo le condizioni attuali renderebbero ostico rispettare la distanza minima raccomandata. Durante le sessioni, inoltre, i doppiatori non possono indossare protezioni sul loro volto in quanto ciò avrebbe un impatto negativo sulla loro performance. Alcuni dispongono delle attrezzature necessarie per registrare da casa, ma non tutti.

L’arrivo del virus ha impattato anche determinate fasi di produzione ben specifiche. Ad esempio quella delle intercalazioni, in quanto buona parte di essa viene svolta in paesi come la Cina e la Corea del Sud, i quali sono stati altrettanto colpiti dal virus. È anche esclusa la possibilità di mandare il materiale via posta. Sempre nell’articolo, un insider del settore estende la sua preoccupazione non soltanto verso la stagione estiva, ma anche verso quella autunnale.

Vi sono ulteriori dipartimenti fondamentali per la produzione degli anime che stanno subendo le conseguenze dell’arrivo del COVID-19.

L’articolo, infine, parla dell’effetto a catena che tale situazione avrà anche su altri settori relazionati all’industria degli anime. Tra i tanti, appaiono quello dei videogiochi, action figures e manga.  Questi, infatti, sono alcuni degli esempi di settori che spesso pianificano la pubblicazione di un determinato contenuto in contemporanea con quella dell’adattamento animato. Per questo, l’arresto delle produzioni animate potrebbe danneggiare anche loro.

A seguito dell’articolo, la frase “industria degli anime” è finita nelle tendenze giapponesi di Twitter durante la mattinata di Lunedì 20 Aprile.

Fonte: Articolo di Sports Nippon.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Se siete interessati ad anime e manga seguiteci sui nostri social dedicati: Facebook e sul canale Youtube!

Facebook Comments

L'autore

Matteo Mellino

Matteo Mellino, sul web Mr. Gozaemon.
Tormenta continuamente amici e familiari parlando dell'argomento che più lo affascina e al quale dedica tutto il suo tempo libero: l'animazione giapponese.
Più pigro di Spike, testardo quanto Naruto ma sempre positivo come Gon.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!