fbpx
Senza categoria Approfondimento Film/Serie Tv

Alien: gli artisti dietro il design dello Xenomorfo

Alien, film del 1979 diretto da Ridley Scott e capostipite della saga, ha da poco spento le 40 candeline. È considerato uno dei migliori film di fantascienza della storia del cinema. Come ben sappiamo la pellicola ruota attorno allo Xenomorfo, l’alieno diventato simbolo del franchise. Ma chi c’è dietro la sua creazione?

Alien testa

Il celebre design della creatura venne ideato dall’artista svizzero H. R. Giger, che vinse il Premio Oscar per gli effetti speciali di Alien. La sua arte ha influenzato molto anche il panorama videoludico. Fu fonte di ispirazione ad esempio per alcune creature nella serie Konami Silent Hill. Ridley Scott e lo sceneggiatore Dan O’Bannon convinsero la 20th Century Fox ad ingaggiare Giger, capendo l’importanza fondamentale dell’aspetto che avrebbe avuto l’alieno.

Alien

Con l’artista svizzero collaborò anche un italiano, Carlo Rambaldi, vincitore di ben 3 premi Oscar per gli effetti speciali: quelli per King Kong, Alien e E.T L’extraterrestre. Egli realizzò la testa della creatura e il particolare meccanismo delle sue fauci.

Laureatosi all’accademia di belle arti di Bologna, Carlo iniziò ad entrare nel mondo del cinema negli anni 50, lavorando con alcuni dei più grandi registi della storia. Ha infatti collaborato, tra gli altri, con Dario Argento (Profondo Rosso), Steven spielberg (Incontri ravvicinati del terzo tipo e E.T.) e David Lynch (Dune).

In ultimo, bisogna citare anche Bolaji Badejo, l’attore a cui toccò indossare il costume e interpretare l’alieno.

 

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

 

 

 

 

Facebook Comments

Marco Di Pasquale

Terrone trapiantato a Torino. Appassionato di cinema con la c minuscola, fotografia, fumetti e videogiochi. Mematore dilettante e stregone di livello ancora troppo basso per vantarsene in una bio.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!