fbpx
Film/Serie Tv News

George R. R. Martin ha criticato Il Signore degli Anelli

Lo scrittore George R.R. Martin, famoso per aver creato la serie di libri Cronache del ghiaccio e del fuoco, ha recentemente criticato lo scrittore J.R.R. Tolkien e il suo Signore degli Anelli. Il motivo alla base di tale critica sta nel fatto che, secondo Martin, Tolkien avrebbe lasciato troppi buchi all’interno della sua storia. Di seguito la dichiarazione completa.

“Si tratta di uno dei libri più grandiosi del ventesimo secolo, ma non vuol dire che sia perfetto. Continuo a voler discutere con il Professor Tolkien nel corso degli anni su certi aspetti. Ha realizzato ciò che voleva fare in modo davvero brillante… ma alla fine, quando si dice che Aragorn ha governato con saggezza e bene per 100 anni, vorrei sapere: per le tasse e per la carestia quando ha colpito le sue terre? E cosa ha fatto con tutti quegli Orchi?”

Il Signore degli Anelli, la serie TV costa una cifra esorbitante

In particolare, sull’argomento Orchi, lo scrittore ha dichiarato:

“Non sono stati tutti uccisi, sono fuggiti nelle montagne. Aragorn ha dato il via a un sistematico genocidio degli Orchi? Ha inviato i suoi cavalieri su per le colline a ucciderli tutti? Anche i piccoli Orchi? O c’è stata una specie di riabilitazione, si è insegnato agli Orchi a essere dei bravi cittadini. E se gli Orchi erano il risultato degli Elfi… gli Orchi e gli Elfi possono sposarsi tra loro?”

Ovviamente i commenti dello scrittore non sono stati presi con particolare entusiasmo da parte dei fan di Tolkien.

Cosa ne pensate? Ha ragione Martin o ritenete che Tolkien non abbia lasciato nulla in sospeso? Scrivetecelo nei commenti.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments