fbpx
Curiosità

La storia dei Deep Fried Memes o meme fritti

Molti di voi avranno sentito parlare almeno una volta dei meme fritti, oggi vi parliamo della storia e della diffusione di questo stile

Cosa sono

I meme fritti o, come li chiamano in America, i Deep Fried Memes, sono uno stile di meme in cui un’immagine viene fatta passare attraverso dozzine di filtri fino al punto in cui l’immagine appare sgranata, sbiadita e stranamente colorata. Le didascalie che accompagnano queste immagini trascendono il vero senso del meme per divenatre qualcosa di più artisticamente etereo che arriva a toccare le corde dei più navigati amanti del meme.

Leggi anche la nostra Meme Story: la storia dei meme

La nascita

L’origine di questa corrente di meme è davvero profonda e sconosciuta poichè è stato un percorso lento e progressivo. Il primo post noto che possa essere definito meme fritto è stato pubblicato su Tumblr il 24 marzo 2015 da paparoachscars.

La diffusione vera e propria, però, ed il riconoscimento della frittura per i meme è stato consacrato il 12 agosto 2015 con il lancio del Tumblr dedicato a Deep Fried Memes. La popolarità dei meme fritti è esplosa poco dopo. L’apertura alle masse di Internet si è avuta con l’ascesa del Real Nigga Hours e Smash the Like. Il 19 agosto 2015, la pagina Facebook Real Nigga Hours Who Up ha pubblicato il suo primo meme fritto.

L’utente di Urban Dictionary memegod420 ha dato una definizione a questo tipo di meme, spiegandolo così:

“Quando un meme di alta qualità viene catturato, ripubblicato e filtrato nuovamente così tante volte che ha una risoluzione giallastra, di bassa qualità e sembra che sia stato fritto”.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"