fbpx
News Tech

Truffa Amazon, 22enne restituiva i pacchi pieni di sabbia

amazon

Si parla di una truffa di oltre 300.000 euro da parte di James Gilbert Kwarteng, un 22enne di Palma di Maiorca che ha sfruttato alcune criticità del sistema di reso Amazon per creare un vero e proprio business.

“Less is more”: piano semplice, risultato vincente

Niente attacchi hacker o piani sofisticati, questa volta è bastata un po’ di astuzia e di attenzione ai dettagli. La strategia di Kwarteng, infatti, era molto semplice. Acquistava prodotti tech su Amazon, per poi chiederne subito il reso. Con un’unica particolarità: il pacco da restituire veniva riempito di terra e sabbia, mentre la merce veniva rivenduta.

Una delle caratteristiche che ha sempre reso Amazon un e-commerce così competitivo è senza dubbio questa possibilità di restituire gli articoli in modo comodo e veloce. Qualità che, a quanto pare, facilmente gli si ritorce contro. Gestire il flusso di merce in entrata e in uscita non è ovviamente così banale. Amazon preleva il pacco da restituire, ma non ne controlla effettivamente il contenuto. E proprio su questa mancanza, il piano di Kwarteng ha iniziato a prendere forma.

Seppur molto giovane, non si è dimostrato ingenuo. A ogni acquisto, infatti, misurava il peso preciso del prodotto, per poi sostituirlo con una quantità di terra più o meno simile. Bastava questo per superare i controlli di Amazon ed evitare possibili sospetti.

Una truffa ad Amazon costata l’arresto

Non parliamo certamente di pochi euro. Il giro di affari che Kwarteng è riuscito a mettere in piedi lo ha portato addirittura a fondare una società: la KwartechUn piccolo impero che si stima sia riuscito a guadagnare dalla vendita degli articoli una cifra di 330.000 euro. Una somma che rende questo trucco la seconda truffa più grande che Amazon abbia mai ricevuto.

Una storia che però è arrivata al suo capolinea quando nel centro logistico di Barcellona sono stati trovati vari pacchi riempiti di terra e sabbia. Scattato l’allarme, le autorità hanno rintracciato Kwarteng e il suo complice. Dopo l’arresto, sono stati rilasciati grazie al pagamento della cauzione di 3.000 euro.

Amazon mette in conto di avere una perdita attraverso la sua politica di reso, ma viene ritenuta più conveniente rispetto a controllare ogni singolo pacco restituito. A fronte di truffe di questa importanza, però, è probabile che avverranno dei cambiamenti per impedire in ogni modo che si ripetano casi simili.

Anche se la sabbia delle spiagge di Maiorca è sempre tanto ricercata, forse Amazon quest’estate non l’ha gradita poi così tanto.

FONTE: Businessinsider

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments