fbpx
Film/Serie Tv Recensione

La fantastica signora Maisel: tra comicità e femminismo

La fantastica signora Maisel è una serie televisiva di genere comedy, in produzione dal 2017 e al momento di due stagioni, in esclusiva Amazon Prime Video, che tratta la vita da casalinga di Miriam “Midge” Maisel e della sua famiglia.

L’incipit intorno a cui tutto ruota e che stravolge la vita di Midge Maisel è la scoperta che suo marito, Joel, l’ha lasciata per la sua segretaria. La protagonista, sconvolta, si riscoprirà un vero e proprio talento della stand up comedy nei locali di Manhattan del 1958.

La Protagonista

Midge, con il proprio carisma e le proprie battute, arroganti e saccenti al punto giusto, trasporta lo spettatore risata dopo risata, strappandole con estrema facilità anche nei momenti più inaspettati. Proseguendo la serie scopriremo sempre più dettagli legati alla signora Maisel, che non verranno lasciati solo come note a parte, ma veri e propri spunti di riflessione come la situazione della donna nel tardo 1950, la religione e la famiglia.

 

Maisel

Il ruolo della Commedia

Ciò che sembra essere all’apparenza una mera commedia, vuole invece far trasparire una ferma lotta di genere canalizzata attraverso Midge e il suo costante desiderio di affermazione contro la stessa classe maschile, mai banale, senza mai cadere negli stereotipi e con obiettivo la realizzazione dei propri voleri indipendentemente dal sesso di nascita.

La commedia quindi ricopre un ruolo fondamentale, infatti non solo intrattiene lo spettatore e rende più facile seguire la trama, ma addolcisce anche le difficili tematiche trattate, tra le quali, in primis, l’emancipazione femminile.

Il tema principale della comicità di Midge è l’autoironia, un vero e proprio modo unico di vedere gli eventi accaduti, usati non solo per esaltare la propria indipendenza dalle altre persone, primo fra tutti il marito, ma soprattutto per riflettere sui propri errori, ai quali ogni adulto deve far fronte.

Maisel

 

Punti deboli

Tra le perle che Mirs. Maisel ci fornisce, episodio dopo episodio, troviamo seppur raramente delle imperfezioni, soprattutto in un personaggio ricorrente e principale, quale il marito Joel, un uomo debole, stereotipato, il perfetto uomo adulto degli anni 60 newyorkese. Tutto ciò non fa altro che rendere più piccolo l’ostacolo che Midge deve superare a tutti costi, facendo sembrare a conti fatti l’emancipazione una scelta obbligatoria e facile per qualsiasi donna.

Maisel

I Riconoscimenti della critica

Rachel Brosnahan, interprete della signora Maisel, ha saputo scendere totalmente nel ruolo, andando a sposarsi perfettamente con la casalinga, comica ma anche madre che interpreta, regalando agli spettatori una piccola perla in ogni movimento, sguardo ed emozioni sempre coerenti con la scena. Tutto ciò è valso due Golden Globe come migliore attrice protagonista di una serie tv comedy nel 2018 e nel 2019 in concomitanza della fine delle singole stagioni.

Maisel

In Conclusione

The Marvelous Mrs Maisel è una delle serie tv che ho più apprezzato del catalogo Amazon, seppur scettico da non amante della commedia in particolar modo del cabaret, ho, fin dal primo episodio, voluto concludere le due stagioni il più presto possibile. Assolutamente consigliata ad amanti della commedia e non.

Voto: 8,9

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments