fbpx
Film/Serie Tv News

Mark Hamill non smetterà di trollare i suoi fan

Mark Hamill

Cosa possono fare, licenziarmi? 

Interprete di Luke Skywalker e doppiatore del Joker dei cartoni animati, Mark Hamill rientra sicuramente nella cerchia di icone rimaste ben impresse nell’immaginario collettivo. Oltre ai ruoli che l’hanno consacrato, l’iconico attore è però anche ben noto per il suo vizio di trollare i fan di Star Wars su Twitter. Ed è proprio in una recente intervista al talk Late Night with Seth Meyers che Hamill ha parlato del suo “vizio”.
Ospite della trasmissione per promuovere la seconda stagione di Knightfall, Mark non ha perso occasione di ribadire quanto trovi soddisfazione nel punzecchiare i fan della saga fantascientifica più famosa di sempre.

Nelle sue parole c’è però anche un pizzico di malinconia: Hamill è ben consapevole che i tempi di Guerre Stellari stanno per finire, e di conseguenza gli rimarranno ancora pochi mesi per prendersi gioco dei suoi seguaci su Twitter.

“Guarda, Star Wars: the Rise of Skywalker arriva a dicembre, quindi ho solo otto mesi di trolling.”

Leggi anche: Star Wars: J.J. Abrams parla del ruolo della principessa Leia in The Rise of Skywalker

Ben sicuro della sua posizione, l’attore rincara poi la dose su un tono decisamente scherzoso:

Amo stuzzicare i fan online, li fa impazzire. Sono sicuro sicuro che la Disney non è così contenta, ma cosa possono fare? Licenziarmi?”

Con J.J. Abrams in cabina di regia, Star Wars episodio IX raggiungerà le sale cinematografiche italiane a dicembre 2019. Nel cast torneranno Mark Hamill, Oscar Isaac, Adam Driver, Daisy Ridley, Domhnall Gleeson, Dominic Monaghan, Billy Dee Williams. Se vi siete persi il fantastico trailer potrete recuperarlo qui.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Lorenzo Marcoaldi

Cinefilo e videogiocatore incallito, non perdo mai l'occasione di andare al cinema.
Appassionato del cinema riflessivo di Villeneuve e quello parodistico di Edgar Wright, considero la trilogia del cornetto un monito da contemplare saltuariamente.