fbpx
Curiosità

“Hide the Pain Harold” la storia dietro l’uomo che è diventato Meme

Molti meme sono presi da foto di stock ma il protagonista più celebre è sicuramente quello conosciuto come Hide the Pain Harold o Maurice

Tutti almeno una volta nella vita avrete visto un meme con l’uomo conosciuto come Hide the Pain Harold o Maurice. Vi siete mai chiesti però chi è l’uomo che è diventato leggenda dietro questi meme? Il suo vero nome è Arató András ed è un ingegnere Ungherese. 

Lui ha scoperto di essere un meme dopo una conferenza sull’illuminazione. Due ragazzi si sono avvicinati a lui, a fine conferenza, per chiedergli una foto. Il signor Arató si è stupito della richiesta dei due giovani ed ha chiaramente chiesto il perché: lui era il meme Hide the Pain Harold!

La storia dietro al meme ha inizio ben 9 anni fa, quando l’ingegnere ungherese andò in vacanza in Turchia. Ad un giornalista dell’Independent, Arató ha così raccontato l’esperienza:

“Ho fatto alcuni selfie, come chiunque altro. All’epoca Facebook non era molto usato, ma c’era un sito della comunità ungherese in cui li ho caricati. Un fotografo alla ricerca di qualcuno con il mio aspetto mi ha trovato e mi ha chiesto se volevo essere il suo modello. Le foto di prova erano considerate buone e sono tornato più volte a posare”.

Quando ha appreso di essere un meme

Dopo l’episodio dei due ragazzi che gli hanno chiesto il selfie, Arató ha voluto vederci chiaro:

“Ho fatto una ricerca inversa tramite Google Immagini. All’inizio ho visto solo normali foto d’archivio dove ero un dottore o un avvocato o un professore o qualcosa del genere. Alcuni mesi dopo ho trovato la mia prima foto di meme su un sito americano. All’inizio era scioccante, ero molto sorpreso, c’erano alcuni testi davvero divertenti e mi piacevano, ma c’erano anche alcuni brutali che non ritenevo così divertenti”.

Quando ha appreso in pieno cosa si stava scatenando sulla sua immagine ha così reagito:

“All’inizio volevo fermarlo ma è impossibile, se la tua faccia si è diffusa su internet non puoi farci niente, puoi chiudere un sito ma ne appariranno tre nuovi.”

Come vive l’essere un meme vivente

Ingegnere elettrico per molti anni, il signor Arató è stato un tempo Vicepresidente della Hungarian Lighting Society e “abbastanza noto in questi ambienti“, ma la sua fama di ingegnere non poteva essere paragonata alla sua fama di meme. Racconta così la sua vita da “star del web“:

“Abbastanza spesso vengo riconosciuto, sopratutto dai giovani. Succede molte volte viaggiando in metropolitana, per esempio, o camminando per strada o tornando a casa a tarda notte e mi fermo ai semafori rossi. Qualcuno arriva alla mia macchina e mi chiede di scattare una foto con me”.

 Questa fama, però, ha precluso il suo lavoro di modello per immagini stock:

“I fotografi si vergognano di questo e non vogliono continuare a fotografare. Non vogliono fare più foto con me. Il che mi rende triste. Con altri modelli sì, ma non con me. 

Il giornalista ha poi chiesto il perché gli venisse quello strano sorriso nelle foto:

“Non conosco il motivo forse; quando sei in una ripresa e ti viene chiesto di sorridere per diversi minuti alla volta, allora il tuo sorriso si blocca non è più un sorriso naturale. Forse è questa la ragione, che fa sembrare ci sia del dolore in me”.

Commodoriani cosa ne pensate di questa storia? Ne eravate a conoscenza? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"