fbpx
Film/Serie Tv Recensione

Spider-Man: Un nuovo universo – Il cinecomic dell’anno [NO SPOILER]

L’Uomo Ragno come non lo avete mai visto

Spider-Man: Un nuovo universo diretto da Bob PersichettiPeter Ramsey e Rodney Rothman è finalmente uscito. Stefano Sansonna e Gianluca Starita sono andati subito al cinema a vederlo e queste sono le loro impressioni sul film. Sarà all’altezza delle precedenti trasposizioni del Ragno più famoso di sempre?

La Recensione di Stefano

Se oramai conosciamo bene il personaggio dell’Uomo Ragno è sopratutto merito alla trilogia di Raimi. Nel 2002 infatti il regista riuscì a portare sul grande schermo un’ottima trasposizione dello spara-ragnatele che riuscì a farsi apprezzare sia da grandi che da bambini. Dopo 16 anni arriva nelle sale Spider-Man – Un nuovo universo, primo film animato dedicato al nostro amichevole Uomo Ragno di quartiere. La pellicola ci racconta le origini del personaggio di Miles Morales ma, sfruttando il concetto di multiverso, allo stesso tempo ci mostra molti altri Spider Man, ognuno con la propria storia.

I personaggi funzionano tutti e nessuno è inutile. Anche se un personaggio viene mostrato per 5 secondi, risulta comunque utile allo svolgimento della trama. L’evoluzione del protagonista non è immediata bensì lenta, ben gestita e distesa durante tutto il racconto. Il punto forte però sono le animazioni, perfette e sempre ben realizzate, non presentano mai sbavature o altro. Le musiche, riprendendo una strategia già vincente con la saga dei Guardiani della Galassia, sono protagoniste ed entreranno subito in testa da quanto sono orecchiabili.

Concludendo

In conclusione il film è meraviglioso, scorre molto velocemente e difficilmente vi dimenticherete di questa pellicola. Amerete tutti i personaggi sin dalla loro introduzione e le centinaia di citazioni sparse durante il corso della storia contribuiranno a farvi apprezzare ancora di più il film.

VOTO: 9,5

La recensione di Gianluca

Quante volte vi è capitato di pensare, guardando un cinecomics, “Sì ma sta roba mi sa tanto di già visto“? Trame che hanno la stessa impostazione, personaggi fin troppo pompati e villain dallo spessore di un foglio di carta, scialbi e con un approfondimento psicologico non degno di chi si sta rappresentando. Certo quest’anno con “Avengers: Infinity War” le cose si sono fatte più corpose ma… non abbastanza.
Al termine di questo 2018, ecco una rivelazione, su cui quasi nessuno avrebbe scommesso un soldo ma che, sicuramente, sta facendo ricredere molte persone: Spider-Man: Un nuovo universo è IL cinecomics dell’anno.

Ciò che i creatori di questo film sono riusciti a realizzare, va oltre il semplice film di animazione e ce ne si accorge anche solo prendendo in considerazione le animazioni. Lo stop-motion si mescola alla computer grafica in un mix coloratissimo e vivissimo che porta una ventata fresca al genere dei cinecomics e dei film animati.

Uno dei timori erano le scene di azione e i combattimenti che potevano non essere di grande impatto a causa dello stop-motion stesso, ma, grazie ad una regia curata e ben gestita, anche i momenti più action riescono ad essere epici e al cardiopalma. Il target del film può essere ingannevole: certo, sembra sia rivolto ad un pubblico di giovanissimi, ma affronta tematiche mature e contiene tante chicche che gli appassionati, anche più stagionati, potranno cogliere.

I personaggi, sia i “nostri amichevoli Spider-Men di quartiere” che i villain, sono assolutamente ben scritti e caratterizzati. Ognuno di loro ha una propria identità all’interno del film e riesce ad essere memorabile, da Peter Porker al protagonista Miles Morales, il quale ha una crescita costante che culmina nel finale, con una delle battaglie più colorate e potenti mai viste.

Menzione d’onore va alle musiche che creano delle atmosfere uniche e sono un gran bell’accompagnamento per i momenti al cardiopalma. La colonna sonora è strettamente legata ai cambiamenti Miles durante il suo sviluppo dovuto ai poteri.

Concludendo

Spider-Man: Un nuovo universo è un film fresco, innovativo e colorato, da un forte impatto visivo e con una propria identità in un periodo in cui i cinecomics, sono padroni del grande schermo. Maturo e fanciullesco, riesce ad appassionare ogni tipo di spettatore tra chicche nascoste e personaggi carismatici.

VOTO: 9

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!