fbpx
Curiosità News Tech

Ospedale diagnostica l’allergia all’elio per gli iPhone

Avreste mai pensato che un gas come l’elio potesse mandare in tilt un iPhone? Questo è quanto accaduto circa un mese fa al Morris Hospital, vicino Chicago.

Il sistemista Eric Woolridge racconta che stava installando una macchina per la risonanza magnetica, quando ha ricevuto una chiamata dal campus ospedaliero: alcuni smartphone e altri dispositivi mobili avevano smesso di funzionare.

Inizialmente si è pensato che la causa del problema fossero le potenti onde elettromagnetiche emesse dalla macchina. Si tratta di un fenomeno comune che però avrebbe disabilitato tutti i dispositivi elettronici. In questo caso, invece, il problema era limitato ai soli device Apple. Infatti, tra tutti i dispositivi presenti nella struttura ospedaliera, solo 40, fra iPhone, iPad e Apple Watch, erano andati in tilt. Alcuni erano completamente morti, altri facevano fatica a connettersi alla rete dati, ma il Wi-Fi funzionava perfettamente.

In seguito a vari test e ricerche di informazioni, Wooldridge ha scoperto che a provocare quello strano fenomeno non erano state le onde elettromagnetiche, bensì l’elio, che di norma è utilizzato per raffreddare il super-magnete della macchina per la risonanza magnetica.

La causa

Sul suo blog ufficiale, iFixit spiega che l’elio può creare problemi ad alcuni chip di silicio, chiamati MEMS. I MicroElectroMechanical Systems sono utilizzati per realizzare sensori come il giroscopio e l’accelerometro presenti in ogni smartphone, sia Android sia iOS. Ma allora perché sono stati colpiti soltanto i dispositivi Apple?

Probabilmente, il motivo risiede in uno dei componenti principali di ogni dispositivo elettronico: l’oscillatore di frequenza. Normalmente questo è realizzato in quarzo, ma recentemente Apple ha deciso di utilizzare un chip in silicio MEMS. Si tratta di un piccolo componente strettamente legato al funzionamento della CPU e proprio per questo anche solo alcuni atomi di elio sono stati sufficienti a mandare completamente in tilt i dispositivi della Mela.

FONTE, FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteamTwitch.

Facebook Comments