fbpx
News Tech

Xiaomi ammette di inserire banner pubblicitari nei propri smartphone

Il produttore cinese Xiaomi ha ammesso di mostrare delle pubblicità – non invasive – all’interno della MIUI. Molti utenti, infatti, si sono lamentati della presenza di banner pubblicitari nelle app preinstallate in questa versione di Android, oltre che fra i menu delle impostazioni.

Un portavoce dell’azienda, in un’intervista rilasciata a TheVerge, ha rilasciato queste dichiarazioni in merito:

“La pubblicità è stata e continuerà a essere parte integrante dei servizi internet offerti da Xiaomi, una componente chiave del modello di business della compagnia. Allo stesso tempo proteggiamo l’esperienza degli utenti offrendo opzioni per spegnere le pubblicità, e miglioriamo costantemente il nostro approccio verso la materia ad esempio sistemando le posizioni dei banner, e quando questi compaiono. Secondo la nostra filosofia i banner dovrebbero essere non invasivi, e gli utenti dovrebbero avere l’opzione di riceverne meno”

Stando a queste parole, sembrerebbe esserci un’opzione per disattivare completamente le pubblicità, e in effetti c’è… Il problema è che non funziona. Secondo alcuni utenti, infatti, questa funzione messa a disposizione da Xiaomi è del tutto inutile, dal momento che i banner continuano a comparire. Sia chiaro, la pubblicità non è invasiva come quella proposta da alcune applicazioni di terzi scaricabili dal Play Store, ma è comunque fastidiosa, soprattutto se si considera il fatto che è presente di default.
Alcuni utenti hanno provato a porre rimedio in modo drastico, rimuovendo l’app MIUI System Ads, ma non è ancora chiaro se questa possa essere una soluzione definitiva.

E i dispositivi Android One?

Come ben saprete, Xiaomi produce alcuni smartphone – quelli della serie MI A – aderenti al programma Android One, che montano una versione stock di Android.
Se aveste in mente di acquistare uno di questi dispositivi, potete stare tranquilli: non essendoci app native della MIUI, questi smartphone non avranno alcun banner pubblicitario.

Può essere un buon motivo per passare alla concorrenza?

Questa è sicuramente la prima domanda che ci si pone quando si trova un difetto su uno smartphone. Xiaomi produce smartphone dall’ottimo rapporto qualità/prezzo – come Pocophone F1 per esempio – che sono molto allettanti per chi vuole risparmiare ma avere comunque un ottimo device. I banner pubblicitari potrebbero sicuramente infastidire qualcuno, soprattutto in una fase come quella attuale in cui le persone temono per la propria privacy, ma sono davvero un buon motivo per non acquistare uno smartphone Xiaomi? La scelta è personale, chi ne fa una questione di principio difficilmente comprerà uno smartphone con MIUI, mentre altri potrebbero passarci sopra. Il mio consiglio è comunque quello di aspettare e vedere se si trova una soluzione definitiva al problema – magari proprio disinstallando MIUI System Ads.

Va detto anche che Xiaomi non è l’unica azienda a proporre banner sui propri dispositivi: anche Amazon vende device che pubblicizzano accessori e offerte speciali, anche se con 10€ in più si può acquistare la versione senza pubblicità.

E voi cosa ne pensate? Questa mossa di Xiaomi potrebbe influenzare le vostre scelte di acquisto? Fatecelo sapere con un commento.

FONTE 1 FONTE 2

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Francesco Carletto

Laureato in Economia e Commercio e studente di Marketing Communication, da sempre appassionato di sport e tecnologia, con il pallino della scrittura. Già blogger sportivo, l'inizio dell'avventura come blogger tech mi consente di unire tutte le mie passioni.