fbpx
News Smartphone Tech

Xiaomi PocoPhone F1: la velocità è tutto

xiaomi

Dopo anni di smartphone sempre più economici, dal 2016 al 2017 i prezzi di vendita sono aumentati del 6% e dal 2017 al 2018 di un ulteriore 10%. Questo perché gli smartphone sono ora più che mai essenziali per la vita quotidiana e, di conseguenza, le persone sono disposte a spendere di più per avere dispositivi più grandi e con più funzionalità – come riconoscimento facciale, fotocamera di qualità e sensori vari. Tuttavia, Xiaomi vuole distaccarsi da questa tendenza con un nuovo dispositivo, PocoPhone F1.

Filosofia POCO

Jai Mani, Head of Product di Xiaomi, ha pubblicato su Twitter una lettera in cui spiega la filosofia di PocoPhone, la nuova linea di smartphone che sarà presentata a breve.

“Sono entusiasta di intraprendere un nuovo viaggio con un piccolo gruppo di colleghi, un viaggio che spero possa dare i frutti dei quattri anni trascorsi presso Xiaomi, nel corso dei quali abbiamo realizzato i prodotti che ho sempre sognato. Abbiamo chiamato il progetto POCO e siamo estremamente fortunati ad avere il sostegno di Lei Jun, Manu e il resto di Xiaomi.

POCO significa creare uno smartphone potente con le tecnologie che contano davvero. Di recente, il ritmo dell’innovazione nel settore degli smartphone è rallentato, mentre i prezzi stanno hanno registrato un aumento, con gli smartphone di punta che superano i 1000 dollari. Abbiamo lavorato per realizzare qualcosa per contrastare questa tendenza. Per questo prodotto, abbiamo le nozioni di base e ci concentriamo interamente sulla velocità. Non solo velocità di picco delle prestazioni, ma una velocità reale.

Essendo un piccolo accessorio di Xiaomi, abbiamo la libertà di ripartire da zero, concentrandoci sulle scelte che contano. Allo stesso tempo, con tutta la catena di produzione e la struttura alle spalle, possiamo garantire la massima qualità per i nostri fan.

Crediamo che tutti i grandi sogni e ambizioni inizino dal basso. E’ iniziato un nuovo viaggio. Restate sintonizzati per di più. Vai POCO!”.

Cosa sappiamo di Xiaomi PocoPhone F1

Xiaomi, quindi, ha puntato a creare un top di gamma a un prezzo accessibile e molto concorrenziale – come da tradizione, d’altronde.

Il lancio ufficiale di Pocophone F1 è previsto per il 22 agosto prossimo, ma sono già arrivati numerosi video di unboxing e recensioni proprio riguardo il modello europeo.

Lo smartphone punta tutto su velocità ed efficienza, tagliando corto su design e materiali – la scocca, ad esempio, è in policarbonato. Ma vediamo la scheda tecnica.

  • Schermo: 5,99” IPS LCD full HD+ (1.080 x 2.246 pixel, 18:9, 416 dpi);
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 845 con GPU Adreno 630;
  • RAM: 6 GB;
  • Memoria interna: 64 GB espandibile;
  • Fotocamera posteriore: dual camera 12+5 megapixel con dual pixel autofocus;
  • Fotocamera frontale: 20 megapixel;
  • Connettività: hybrid dual-SIM, LTE, Wi-Fi 802.11 ac dual band, Bluetooth 5.0 LE, GPS+Glonass, USB-C, jack audio;
  • Batteria: 4.000 mAh con Quick Charge 3.0;
  • OS: Android 8.1 Oreo con MIUI 9.6.

Si aggiungono anche un sistema di raffreddamento a liquido e una custodia protettiva inclusa nella confezione.

xiaomi

Buono sulla carta

Per ora PocoPhone F1 sembra un dispositivo con un’ottima scheda tecnica ma con troppi compromessi. Il più evidente riguarda la fotocamera – non proprio eccelsa -, ma successivamente viene anche il display – sporgente e con un rivestimento oleofobico pressoché assente.
Riguardo il prezzo di vendita, Android Authority parla di circa 430 euro, prezzo che però potrebbe variare anche di molto al lancio ufficiale. Dovremo attendere la presentazione in India mercoledì prossimo per ulteriori informazioni.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Laura Stefan

Scrittrice di successo dall'83, responsabile sicurezza Google e sempre in movimento tra Bali e New York con il mio jet privato.