Dr Commodore
LIVE

Google Pay inizia a funzionare anche in Italia

[AGGIORNAMENTO DEL 19/09/18]

Tra le banche supportate – oltre a Hype – troviamo Widiba, Mediolanum, N26 e Nexi, in arrivo anche Poste Italiane e Carta BBC. Ottima notizia la presenza di N26, altra banca che fornisce una carta gratuita richiedibile online in pochi minuti.


Dopo l’arrivo in Italia di qualche tempo fa, Google Pay sembra dare – finalmente – i primi segnali di funzionamento. Già da un po’ infatti, l’applicazione è comparsa su diversi smartphone Android, ma è sempre risultata inutilizzabile. Oggi però le cose sembrano cambiate: alcune carte sono state abilitate e sono quindi utilizzabili a tutti gli effetti con Google Pay.

Purtroppo siamo costretti a utilizzare la parola “alcune”, dal momento che non tutte le carte più famose sono ancora utilizzabili. PostePay, Hello Bank, alcune prepagate Mastercard e molte altre, infatti, danno degli errori in fase di abbinamento, e non possono quindi essere collegate al proprio account.

La buona notizia, però, è che sembrerebbe esserci piena compatibilità con la prepagata Hype, una carta completamente gratuita che si può richiedere online.

La carta Hype

Come già detto, Hype è una carta prepagata che si può richiedere online in pochi minuti. È completamente gratuita, gestibile da una comoda applicazione e permette di prelevare gratuitamente da tutti gli sportelli, anche all’estero.
Se volete iniziare fin da subito a utilizzare Google Pay vi consiglio di farla, dal momento che potrebbe tornarvi utile anche per gli acquisti online. Con la prima ricarica da almeno 1€, inoltre, riceverete 10€ come bonus di benvenuto. Potete farla cliccando qui.
Hype fa parte del gruppo Banca Sella, quindi sarete in una botte di ferro dal punto di vista della sicurezza.

In ogni caso non disperatevi se non avete una prepagata Hype; probabilmente è solo questione di tempo prima che altre carte vengano rese compatibili.
Voi che ne pensate? Correrete a fare Hype per iniziare a utilizzare fin da subito Google Pay? O questo servizio non vi interessa? Fatecelo sapere con un commento.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Articoli correlati

Dr Commodore

Dr Commodore

Sono Dr Commodore, servono altre presentazioni?

Condividi