fbpx
News Smartphone Tech

OnePlus 6T in arrivo, e prima del previsto

Tristi per la fine dell’estate? Potete sempre rincuorarvi pensando a tutti i nuovi dispositivi che verranno presto annunciati. La stagione autunnale è infatti il periodo preferito dai grandi produttori di smartphone per annunciare i loro nuovi prodotti. Google e Apple hanno già in serbo diverse sorprese, anche se i numerosissimi rumors susseguitisi negli scorsi mesi ci hanno permesso di farci già un’idea su come saranno Pixel 3 e la nuova generazione di iPhone. A questi nomi, però, si aggiunge a sorpresa quello di OnePlus. Secondo alcuni rumors, l’azienda cinese vorrebbe presentare il suo nuovo dispositivo OnePlus 6T a ottobre, con un mese di anticipo rispetto all’anno scorso (5T uscì a novembre).

Oneplus 6T e T Mobile

Nonostante non ci sia ancora nessun annuncio ufficiale, la data sarebbe stata diffusa a seguito di un accordo tra OnePlus e T Mobile, uno dei più grandi operatori telefonici americani. Ciò vuol dire che i dispositivi OnePlus, in America, potrebbero essere presto disponibili fisicamente e acquistabili tramite rateizzazione e in abbinamento ai piani tariffari. Inoltre, il dispositivo distribuito da T Mobile sarebbe una versione specificatamente ottimizzata, in grado di supportare la banda da 600MHz acquistata dall’operatore lo scorso anno. 

Se l’accordo venisse concluso, sarebbe una grande opportunità per OnePlus di farsi conoscere anche dal grande pubblico americano. L’azienda infatti ha sempre reso disponibili i propri dispositivi unicamente online, acquistabili direttamente dal consumatore. Questa scelta ha permesso all’azienda di mantenere i prezzi bassi e competitivi: OnePlus 6T dovrebbe infatti costare 550$. Un prezzo alto per gli standard dell’azienda cinese, ma decisamente basso se rapportato a quello di altri top di gamma. L’arrivo di OnePlus nel mercato “mainstream” della telefonia americana consentirebbe all’azienda di continuare a crescere ed espandersi. Già in India le vendite di OnePlus hanno battuto quelle di colossi come Samsung e Apple. Che il successo americano possa rappresentare una minaccia per la concorrenza?

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Eleonora Amenta

Eleonora, 21 anni, (quasi sempre) da Roma.
Studio lingue, ma trovo sempre tempo per appassionarmi a qualcosa di nuovo.

Image credits: @maggiecoledraws on Instagram