fbpx
Film/Serie Tv News

Deadpool 2: Wade Wilson avrebbe potuto sventare l’olocausto?

Quanto si può esagerare con il Mercenario Chiacchierone?

Si dice che Deadpool 2 sia stato creato per contenere ben cinque scene post-crediti. Quattro sono state accettate, una non è passata al vaglio della censura.

Che Deadpool sia la pellicola più esagerata e meno convenzionale di Marvel è un dato appurato. Più volte abbiamo assistito a battute e licenze che solo il Mercenario Chiacchierone poteva prendersi, sia durante il primo film, sia durante gli spot.

La scena tagliata

Deadpool 2

A quanto pare, però, questa volta ha passato un po’ il limite. Infatti, secondo un articolo di MCU Cosmic, in una delle scene post-crediti Deadpool effettua un viaggio nel tempo e si ritrova nel reparto maternità di un ospedale. Si avvicina ad una culla e vede una targhetta attaccata ad un bambino con la scritta “A. Hitler“. Mentre filosofeggia con sé stesso, un altro bambino inizia a piangere e Wade Wilson dice: “Stai zitto, Ira, un giorno mi ringrazierai!“.

A questo punto l’inquadratura passa dalla prospettiva del piccolo Führer e si vede che Deadpool lo sta strangolando.

Scena tagliata per la troppa crudezza? Molto probabile.

Commodoriani, vi sarebbe piaciuto vedere la suddetta scena sulla morte di Hitler? Fatecelo sapere nei commenti.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"