Dr Commodore
LIVE

Iliad: rivoluzione tra gli operatori telefonici

Iliad potrebbe arrivare in Italia già dalla seconda metà di questo mese, tentando subito di mettere i bastoni tra le ruote agli altri operatori

Dall’estate 2016, Iliad ha iniziato a pianificare il proprio arrivo in Italia – precisamente dopo l’annuncio della fusione fra 3 Italia e Wind. I tempi sembrano essere maturi e finalmente, dopo circa due anni, il quarto operatore italiano potrebbe approdare nel nostro paese.

L’ingresso di Iliad sul mercato, a differenza di quanto alcuni potrebbero aspettarsi, sarà abbastanza aggressivo. Il CEO di Iliad Italia Benedetto Levi ha infatti annunciato che il nuovo operatore punterà a conquistare subito una grande fetta di mercato. Come? Facendo leva sul fattore competitività e sulla trasparenza. Nell’intervista rilasciata a Forbes, Levi ha parlato senza mezzi termini di “rivoluzione”.

Un ingresso a gamba tesa

Per cominciare, l’acquisto e l’attivazione di una nuova SIM saranno molto semplici: la procedura sarà quasi del tutto automatizzata presso i punti vendita. Questi ultimi saranno presenti in molte città, tra cui Catania, Mestre e Roma.

Prezzi

Ma veniamo ora al nocciolo della questione. Le offerte proposte da Iliad sembrano essere molto allettanti. Si parte da un piano base con 500 minuti ed SMS e 5 GB al costo di 2,90€ al mese. In alternativa, verrà offerto anche un altro piano che comprende minuti illimitati e 30 GB al costo di 9,90€ al mese. 

Un altro elemento su cui punta Iliad è la trasparenza. I vecchi operatori sono stati carenti da questo punto di vista, soprattutto in riferimento alla fatturazione. Se Iliad riuscisse a essere più trasparente in questo senso, potrebbe attirare una grande fetta di pubblico.

Ovviamente a tutto questo va aggiunta la qualità del servizio. Se quest’ultimo dovesse dimostrarsi scadente, Iliad potrebbe andare incontro a diverse difficoltà. Se invece riuscirà a garantire un buon servizio… Beh, potremmo davvero essere di fronte alla rivoluzione annunciata da Levi.

Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi e incrociare le dita.

Per rimanere aggiornati su news e molto altro, tenete d’occhio DrCommodore e seguiteci su Facebook e Instagram. Ricordatevi anche di seguirci su YouTube, Telegram e di raggiungerci sul nostro server Discord!

Articoli correlati

Dr Commodore

Dr Commodore

Sono Dr Commodore, servono altre presentazioni?

Condividi