Smartphone Tech

Power bank: quale acquistare?

Oggi vogliamo sensibilizzare e fare luce sul più grande male che affligge la società: l’ansia di avere il telefono scarico.
Per fortuna, non è più necessario andare in giro con il proprio caricabatterie da muro nella speranza di trovare una presa. Tanti strumenti, ormai, ci vengono in aiuto per allungare la vita del nostro telefono – tra un video su YouTube e una partita a Candy Crush.
I primi nonché più efficaci sono proprio i power bank.

Innanzitutto, che cos’è un power bank? È una batteria portatile che può essere usata per fornire energia a qualsiasi dispositivo elettronico. Funziona in modo semplice: basta caricarlo tramite cavo USB da una fonte di alimentazione (come un computer o un caricatore a parete) e il gioco è fatto!

Scegliere il power bank giusto

Ora che sappiamo di cosa si tratta, bisogna solo capire quale power bank scegliere. Per orientarci tra la grande offerta di batterie presenti sul mercato e trovare il prodotto che faccia al caso nostro, dobbiamo prima definire le nostre esigenze. Solo in questo modo si può capire quali caratteristiche andare a cercare in una batteria portatile.

Capacità, peso e dimensione

Il primo aspetto da considerare è la capacità della batteria, comunemente espressa in milliamperora (mAh). Per farla semplice, maggiore è la capacità, maggiore è il numero di ricariche che si possono effettuare. Ma attenzione: all’aumentare dei mAh, la batteria cresce in termini di peso e dimensioni, e si allunga anche il tempo di ricarica del power bank stesso.

Il consiglio è di rimanere sullo standard scegliendo un modello con 5000 mAh. Una batteria del genere è più che sufficiente per effettuare una ricarica completa del telefono, e rappresenta il giusto compromesso tra capacità e dimensioni/peso (circa 100/120 grammi a seconda dei materiali).

Se invece vogliamo uno strumento in grado di consentire più cariche, conviene puntare a una capacità da 10.000 mAh in su. In questo caso, però, si rinuncia a parte della “portabilità”, in quanto la batteria assume dimensioni e peso maggiori (250 grammi per le 10.000 mAh e 400 grammi per le 20.000 mAh).

Porte

In ogni batteria portatile troviamo almeno 1 porta USB di uscita, dalla quale è possibile caricare lo smartphone, e 1 di entrata, che permette la ricarica della batteria stessa.

Porte in uscita

È importante segnalare anche l’esistenza di power bank con più porte USB in uscita, che offrono la possibilità di ricaricare più dispositivi contemporaneamente. Sono l’ideale per fare il support della situazione e salvare un amico dall’imminente spegnimento del telefono.

Porte in entrata

Attualmente ci sono 3 principali formati di porte: Micro USB e USB-C per Android e il Lightning per iPhone. Quindi sarebbe consigliabile scegliere un power bank che abbia lo stesso formato di porta per agevolarne l’utilizzo.

Se si possiede un iPhone o un Android di ultima generazione (quindi con USB-C), si può tranquillamente utilizzare un power bank che si ricarica tramite Micro USB, ma risulterà più scomodo.

Velocità di ricarica

Altro elemento fondamentale è la velocità di ricarica, che viene misurata in Ampere (A). In questo caso, si va sul sicuro prediligendo batterie che eroghino almeno 2A per porta USB, sufficienti a caricare lo smartphone anche sotto sforzo (per esempio durante una sessione di gaming o YouTube). Esistono poi power bank con amperaggio maggiore che possono essere utilizzate per dispositivi che richiedono una potenza maggiore (ad esempio un laptop).

Quick Charge

Spendiamo qualche parola su questa tecnologia, che è stata implementata nel corso degli anni. Il Quick Charge consente ai telefoni compatibili di ricaricare al massimo della velocità, grazie a sistemi di voltaggio e amperaggi diversi gestiti dal processore, e di conseguenza diminuire drasticamente i tempi di caricamento. Per poterne usufruire lo smartphone deve rientrare nella lista dei dispositivi compatibili.

Indispensabile quando si ha urgenza di far “resuscitare” il telefono, ma per qualche motivo non lo si può tenere in carica se non per pochi minuti.

Considerazioni per chi viaggia

Un ultimo appunto riguarda invece le power bank in viaggio. Bisogna fare attenzione a cosa si porta in vacanza perché le batterie sono soggette a limitazioni in tutti gli aeroporti. La regola generale è portare nel bagaglio a mano solo batterie inferiori ai 20 000 mAh: così facendo saremo sicuri che non verranno gettate nel bidone durante il check-in.

Qui di seguito trovate la tabella di riferimento di Air France, ma vi invito a controllare sul sito della compagnia con cui volerete.

Noi di drcommodore.it vi abbiamo avvertito!

POWER BANK CONSIGLIATI DA NOI

A questo punto, speriamo che questa breve guida sia riuscita a chiarirvi le idee. Ma se avete ancora quale dubbio, non disperate! DrCommodore viene in vostro aiuto proponendovi alcune dei power bank più interessanti del momento. Siamo sicuri che troverete il prodotto perfetto per voi!

MARCA: ANKER

CAPACITÀ, PESO E DIMENSIONI: 5000 mAh; 136 grammi; 3,3 x 3,3 x 10,8 cm

PORTA IN ENTRATA: Micro-USB

VELOCITÀ DI RICARICA:  fino a 2 A

link all’acquisto

 

MARCA: ANKER

CAPACITÀ, PESO E DIMENSIONI: 10 000 mAh; 150 grammi; 9,2 x 6 x 2,2 cm

PORTA IN ENTRATA E USCITA: n° 1 Micro-USB; n° 1 USB

VELOCITÀ DI RICARICA:  fino a 2 A

link all’acquisto

 

MARCA: LENOVO

CAPACITÀ, PESO E DIMENSIONI: 10 000 mAh; 136 grammi; 13,7 x 6,5 x 1,3 cm

PORTA IN ENTRATA E IN USCITA: n°1 Micro-USB; n°2 USB

VELOCITÀ DI RICARICA:  fino a 2A per USB, max 3A totali

link all’acquisto

MARCA: TRUST

CAPACITÀ, PESO E DIMENSIONI: 10 000 mAh; 313 grammi; 2,2 x 6,3 x 13,6 cm

PORTA IN ENTRATA E IN USCITA: n°1 Micro-USB e n° 1 USB-C ; n°1 USB

VELOCITÀ DI RICARICA:  fino a 2A, inoltre supporta il quick charge 3.0

link all’acquisto

MARCA: AUKEY

CAPACITÀ, PESO E DIMENSIONI: 10 000 mAh; 230 grammi; 15,2 x 7,2 x 1,4 cm

PORTA IN ENTRATA E IN USCITA: n°1 Micro-USB e n° 1 USB-C ; n°2 USB

VELOCITÀ DI RICARICA:  fino a 2,4A per USB , inoltre supporta il quick charge 3.0

link all’acquisto e qui la nostra recensione completa

MARCA: AUKEY

CAPACITÀ, PESO E DIMENSIONI: 20 000 mAh; 230 grammi; 15,2 x 7,2 x 1,4 cm

PORTA IN ENTRATA E IN USCITA: n°1 Micro-USB e n° 1 Lighting ; n°2 USB

VELOCITÀ DI RICARICA:  fino a 2,4A per USB, max 3,4 A in totale

link all’acquisto

MARCA: VINSIC

CAPACITÀ, PESO E DIMENSIONI: 20 000 mAh; 422 grammi; 15,6 x 9,1 x 2,1 cm

PORTA IN ENTRATA E IN USCITA: n°1 Micro-USB e n° 1 USB-C ; n°2 USB

VELOCITÀ DI RICARICA:  fino a 2A per USB, max 3 A in totale, inoltre supporta il quick charge 3.0

link all’acquisto

MARCA: RAVPOWER

CAPACITÀ, PESO E DIMENSIONI: 15 000 mAh; 380 grammi; 16,5mm x 9,5mm x 2,5 cm

PORTA IN ENTRATA E IN USCITA: n°1 Micro-USB e n° 1 USB-C ; n°2 USB

VELOCITÀ DI RICARICA:  fino a 2,1A per USB

EXTRA: design rugged lo rende resistente agli urti e implementa un pannello solare per la ricarica autonoma

link all’acquisto

 

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.
Facebook Comments