fbpx
Recensioni

Aukey webcam 1080p, prodotto economico, buon rendimento

Aukey Webcam 1080p

Un prezzo abbordabile, buone performance, qualche compromesso

Siamo sicuri che a molti di voi è balenata in testa, almeno una volta, l’idea di iniziare a fare streaming su Twitch o video su Youtube. Beh, anche a noi, e proprio per questo abbiamo deciso di testare – andando in diretta sul nostro canale Twitch ufficiale – la Webcam 1080p di Aukey. Vediamo assieme pro, contro e confezione di un oggettino con tutti i connotati di un acquisto quasi obbligato nella fascia entry level delle webcam.

Una confezione minimale, come da tradizione

La Webcam 1080p di Aukey si presenta con un packaging sobrio e dalle dimensioni contenute. La scatola, assicurata con sigillo adesivo, sta sul palmo di una mano. Il cartoncino che la compone non è certo rigido, ma nemmeno flessibile, e garantisce la riusabilità. L’apertura a scorrimento – composta da un vassoio interno ed un rivestimento esterno – cela uno scompartimento superiore per il corpo della cam, ed una inferiore riservata al cavo e al manualetto. Quest’ultimo è tradotto in varie lingue, dunque il poco di spiegazioni che servono, sono di immediata comprensione per tutti. Assieme troviamo anche il canonico sigillo di garanzia, che accompagna tutti i prodotti Aukey.

Facilità di installazione, niente driver o software

La webcam può essere posizionata su ogni tipo di schermo piatto – anche tablet, per i più audaci – ed anche in piano. Il sistema clip permette un saldo agganciamento alle superfici, ma purtroppo impedisce l’orientamento orizzontale della webcam. In soldoni: la direzione in cui il dispositivo è puntato, dipende dal monitor. In compenso, l’applicazione è davvero immediata: una staffa spinge sul retro del monitor, tenendo salda la cam attraverso una scanalatura anteriore che fa contrasto.

Aukey Webcam 1080p

La connessione al computer, immediata

Una volta attaccato il dispositivo ad una presa USB 2.0, siamo già pronti per videochiamate e streaming. Non sono richiesti driver aggiuntivi, ne programmi di gestione. Il dispositivo è gestibile tramite il control panel di Windows, ed attraverso i programmi specifici di videochat e streaming – come OBS. Proprio con quest’ultimo, che usiamo per il managing degli streaming su Twitch, non abbiamo riscontrato problemi di alcun tipo. La Webcam offre diverse configurazioni di risoluzione, che si adattano ad ogni tipo di connessione. Ricordiamo che la webcam è compatibile con sistemi operativi a partire da Windows XP, MacOs 10.6 e Android 5.0.

Le performance della webcam

Quando abbiamo letto che l’obiettivo della 1080p Webcam di Aukey è quello di riprendere in FullHD con un sensore 1/3CMOS da 2 megapixel, abbiamo storto il naso. Ci siamo dovuti ricredere: la qualità d’immagine è buona, anche se con qualche compromesso. Il dispositivo ha un angolo di cattura di 55° gradi, sufficientemente ampio per una Webcam.

Aukey Webcam 1080p

Modalità di fuoco, risoluzione e rumore d’immagine

la webcam è a fuoco fisso, con una distanza focale che va dai 30cm ai 5 metri. Dunque, occhio a mettere in ordine la vostra stanza prima di andare online: ogni centimetri di disordine è a fuoco. La webcam supporta risoluzioni scalabili, a partire dai 1920×1080, fino a 320×240, dimostrandosi flessibile per ogni tipo di connessione. Il frame rate di cattura è di 30fps in ogni situazione.

Nonostante questo, va segnalata le presenza costante di rumore di fondo nell’immagine. Indipendentemente dalle condizioni di luce, questo difetto rimane – ma non compromette in alcun modo la funzionalità della webcam. Quest’utima fa il suo dovere anche in condizione di scarsa luminosità, seppur con un sensore visibilmente più affaticato.

Il prodotto dà il meglio di sé con una illuminazione ambientale forte e bilanciata, e non ha niente da invidiare ai dispositivi più costosi. in live su Twitch, con l’immagine della webcam messa in piccolo a sinistra, la resa è davvero buona. I colori garantiti sono neutri, non brillanti ed un po’ sbiaditi – ma con delle postproduzione o dei programmi di modifica in tempo reale, la resa può migliorare leggermente.

Il microfono integrato ed i materiali

La 1080p Webcam di Aukey è dotata di un microfono integrato. La qualità non è eccellente, ma fa il suo dovere in assenza di un dispositivo dedicato. In assenza di una funzione push-to-talk attiva, il microfono registra molto rumore di fondo. Chiaro che limpidezza vocale dipende da molti fattori: la distanza dalla webcam, il tono di voce, il rumore ambientale. Se riusciste a trovare una situazione ottimale, di calma piatta ed isolamento acustico, sicuramente avrebbe una resa molto superiore a delle normali condizioni di vita cittadina. In sostanza: fa il suo dovere, e niente più gli è richiesto. Cercate una qualità audio migliore? Sapete bene quali sono le cifre da spendere, e vanno ben oltre i 30 euro della 1080p Webcam di Aukey.

Aukey Webcam 1080p

Il corpo della webcam è in plastica rigida – per l’esattezza Acrilonitrile butadiene stirene (ABS), impiegato nelle carrozzerie automobilistiche e nei mattoncini Lego. Il dispositivo è solido al tatto, non scricchiola ed dà la sensazione di essere compatta nonostante la leggerezza. Il cavo è rivestito della classica gomma rigida.

In conclusione

Per un prezzo abbordabilissimo, attorno ai 30 Euro, la 1080p Webcam di Aukey offre delle buone prestazioni ed una buona qualità costruttiva. Il dispositivo è adatto anche alle connessioni più deboli, grazie alla scalabilità della risoluzione. Al netto del rumore di immagine, la webcam si comporta in modo ottimo in videochiamata ed è buona anche per lo streaming di gameplay.

Il microfono integrato non è eccelso, ma sufficiente se non avete pretese da una spesa contenuta. La webcam è compatibile con diversi sistemi operativi – tuttavia non viene fatta menzione di Linux – e facile da installare: niente driver o software richiesti, e la applicazione sul monitor è immediata. La forza di questo prodotto, così come di molti altri della scuderia Aukey, è il prezzo di vendita rispetto alla concorrenza. C’è qualche compromesso, è vero, ma per 30 Euro si può anche chiudere un’occhio.

Continuate a seguirci su drcommodore.it, e non dimenticatevi di passare nel nostro canale Telegram ufficiale o su Discord per parlare con noi. Naturalmente non perdetevi i i nostri video su YouTube!
Facebook Comments

Samuele Sanesi

Giocatore da sempre, Game Designer come stile di vita. Caporedattore nel tempo libero (a volte anche in quello occupato). Mangio salutare e bevo tanta acqua, perché i videogiochi tra settanta anni non si giocheranno da soli. Ho predilezione per ogni forma di intrattenimento ludico. Amo la mia città, le tradizioni Italiane e la mia famiglia. Uno dei miei hobby è la critica del Tiramisù. Ho visto navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione.