fbpx
Breaking News News Xbox One

Digital Foundry minacciata di azioni legali da un team indipendente per un’analisi errata

Digital Foundry

Redout, l’ottimo racing futuristico del team Italiano 34BigThings, è approdato su console l’Agosto scorso

Recentemente il gioco ha ricevuto un aggiornamento che ha introdotto il supporto a Xbox One X. Puntualissima, Digital Foundry ha pubblicato la sua analisi, nella quale ha messo in luce alcune magagne tecniche. Si va da un Frame rate poco stabile, lontano dai 60fps ad una risoluzione che non va oltre i 1080p.

Insomma, stando a questi dati, verrebbe spontaneo dire che Redout si comporta proprio male sulla mid-gen di Microsoft. Fortunatamente il gioco gira molto meglio, e la furia del team di sviluppo non si è fatta attendere.

34BigThings ha rilasciato un comunicato in cui viene spiegato che la dichiarazione di Digital Foundry riguardo la risoluzione del gioco sia falsa. Il gioco impiega una risoluzione dinamica che parte da 1920×1080, per arrivare a 3456×1944 pixel, ovvero il 90% della densità prevista da una risoluzione 4K.

Prima della smentita ufficiale, confermata poi da VG Tech, il team di sviluppo era stato accusato ingiustamente di cialtroneria da parte di numerosi utenti sui social network. Capirete anche voi che un team indipendente non può permettersi che la propria reputazione venga affossata a causa di un refuso.

Dopo questo danno di immagine, 34BigThings ha minacciato un’azione legale nei confronti di Digital Foundry.

Digital Foundry ha rimosso l’analisi dal canale YouTube ufficiale ed ha aggiornato la pagina sulla piattaforma, scusandosi del refuso. Viene confermato, tuttavia, che il frame rate sia ancora da migliorare. Su questo si trova concorde anche il team di sviluppo.

Restate su DrCommodore per altre news, seguiteci su Facebook ed unitevi al canale Telegram per non perdere nessuna novità dal sito!

Vuoi giocare con noi? Ecco il server Discord ufficiale!

 

Facebook Comments

Samuele Sanesi

Giocatore da sempre, Game Designer come stile di vita. Caporedattore nel tempo libero (a volte anche in quello occupato). Mangio salutare e bevo tanta acqua, perché i videogiochi tra settanta anni non si giocheranno da soli. Ho predilezione per ogni forma di intrattenimento ludico. Amo la mia città, le tradizioni Italiane e la mia famiglia. Uno dei miei hobby è la critica del Tiramisù. Ho visto navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione.