Dr Commodore
LIVE

Sonic the Hedgehog non doveva essere un gioco con protagonista l’omonimo riccio: ecco il concept originale

Ieri si è parlato dei bozzetti dell’originale Donkey Kong, che doveva essere un gioco dedicato a Popeye/Braccio di Ferro invece che un titolo con personaggi originali come oggi li conosciamo.

Ma Donkey Kong non è l’unico ad avere una storia particolare dietro la sua creazione. Anche Sonic the Hedgehog non doveva essere un gioco sul riccio che tutti conosciamo. A differenza di Donkey Kong però, Sonic non doveva essere un gioco ispirato a una serie animata già conosciuta, ma doveva essere un progetto completamente originale.

Il primo gioco della mascotte di Sega avrebbe dovuto essere un gioco d’azione intitolato Twin Stars, il quale avrebbe avuto come protagonisti due gemelli con la missione di proteggere il mondo dei sogni da Thirteen, capo del mondo degli Incubi. Nelle illustrazioni condivise dal creatore di Sonic Naoto Ohshima, possiamo vedere che i due gemelli avrebbero dovuto avere dei capelli a punta di colore rosso e blu, oltre che delle magliette raffiguranti delle stelle.

La nascita del Sonic che tutti noi consociamo

Nei disegni di Oshima si può notare come il concept si sia evoluto per diventare il gioco di Sonic che tutti conosciamo. In uno dei tre disegni vediamo infatti già il riccio nei panni del protagonista, anche se si trovava ancora nel mondo dei sogni pensato per Twin Stars, vicino a una ragazza bionda e a quelli che dovevano essere i nemici originali. Tra questi mostriciattoli a forma di mano e punti esclamativi, c’è anche un’inaspettata versione primordiale del Dr. Ivo Robotnik/Eggman, che era stato pensato come un nemico ispirato a un’ape.

Nella sezione commenti viene esplorata ancora di più l’origine del riccio: Ohshima ha infatti rivelato che prima di pensare di rendere il personaggio un porcospino aveva pensato a diversi altri design, tra cui un coniglio. Quest’ultimo ha rappresentato anche la prima versione beta del personaggio con la sua peculiare velocità supersonica. Gli unici elementi di Twin Stars approvati da Sega e trasportati nel gioco che tutti conosciamo sono alcune ambientazioni, la corsa veloce del protagonista e la corsa negli anelli.

Fonti: 1 | 2.

Leggi anche The Last of Us Parte 1: le vendite in UK sono balzate del 238% dopo il lancio della serie TV.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi