Dr Commodore
LIVE

Genshin Impact: Guida al mondo di gioco [Parte 3]

Il mondo di Genshin Impact è grande, vasto e a primo impatto può sembrare dispersivo, ma non lo è se lo si approccia nel modo giusto, partendo bene fin dall’inizio. Come abbiamo visto nelle guide precedenti, Genshin Impact può diventare un gioco semplice e per nulla stressante, se si impara a dare il giusto peso a tutte le sue meccaniche, concentrandosi sulle cose più importanti.

La guida di oggi andrà a toccare solamente alcuni dei punti che compongono il mondo di gioco, non solo perché ci sarebbe davvero tanto da dire, e non basterebbe un articolo per farlo, ma anche e soprattutto per mantenere questo format, portato avanti nelle due guide precedenti, di andare avanti per gradi.

Questa volta, il nostro nuovo personaggio andrà alla scoperta di alcune curiosità, di tutto ciò che può essere raccolto, degli enigmi, della gilda degli avventurieri e delle linee geomantiche, che ad un certo punto compariranno nella nostra mappa.

Genshin Impact Mondstadt

NPC e Risorse in Genshin Impact: ne vale sempre la pena!

Una cosa che molti videogiocatori fanno, in un gioco di ruolo, è saltare i dialoghi e\o ignorare i personaggi non giocanti che gironzolano per la vostra mappa di gioco. Su Genshin è importante? Ha senso? Diciamo che c’è un senso, ma lascerò a voi la scelta. Alcuni NPC, infatti, se fatto partire il dialogo con loro, hanno una sezione con il simbolo di una cassa, da cliccare assolutamente: potete ricevere in dono un oggetto di potenziamento, dei mora o addirittura un artefatto 4-star (come nel caso di Victoria, la suora della cattedrale di Mondstadt).

È indispensabile? Non lo è, ma è di sicuro un aiuto per i neofiti. Avere un artefatto 4-star da dare al vostro personaggio più forte, potrebbe essere un vantaggio non indifferente, specialmente all’inizio. Quindi se avete l’abitudine di parlare con tutti, nessun problema. Altrimenti, potrebbe giovare parlare con i personaggi presenti nella mappa di Mondstadt.

Per quanto riguarda le risorse, non si transige: tutto ciò che brilla è tesoro. Che sia la menta, che sia una mela, che sia la legna di un albero: prendete assolutamente tutto! Vi assicuro che, in futuro, ringrazierete voi stessi per averlo fatto. Ci sono alcune risorse, tra l’altro, che possono essere raccolte soltanto con qualche “trucchetto”. È il caso dei semi di dente di leone, per esempio, un materiale importante per ascendere alcuni dei vostri personaggi. Avete mai visto quei fiori luminosi fuori dai portoni di Mondstadt? Avete notato che non possono essere raccolti? Ecco, provate a usare l’abilità anemo del viaggiatore su di essi.

Genshin Impact ha tanti enigmi: svariati e alcuni davvero soddisfacenti.

Gli enigmi sono una delle parti che ho trovato più divertente e interessante in tutto Genshin Impact, sia girare la mappa per scovarli, sia risolverli. Ce ne sono moltissimi, alcuni molto facili e intuitivi, altri sempre più difficili. Proviamo a vederne alcuni, spiegando anche come si risolvono, senza spoilerare troppo.

Torce (alcune sono davvero infami!)

Su Genshin Impact, spesso, si possono trovare diverse torce grigie, con venature di rosso, in giro per la mappa, che aspettano solamente di essere colpite da un attacco Pyro. A volte sono due, a volte quattro, se una volta colpite, nessun tesoro compare, significa che ce n’è un’altra in giro. E fate attenzione: a volte persino i focolari di fronte agli accampamenti hilichurl sono torce legate agli enigmi che danno casse come ricompensa.

Monumento Elementale

Questi sono davvero i più semplici da risolvere in tutto Genshin Impact: ogni monumento elementale è contrassegnato dal suo simbolo di appartenenza. Se colpito con il simbolo giusto, si illumina. Dopo averli illuminati tutti, comparirà la ricompensa.

Casse di rovi\Casse bloccate dal vento

A volte, in giro per Mondstadt, si possono trovare due tipi di casse: quelle intrappolate in un cespuglio di rovi, e quelle che si trovano al centro di una barriera di vento. Le prime, possono essere sbloccate lanciando un attacco pyro su di esse, le seconde, basta planare dal di sopra per eludere il vento.

Sfide a Tempo

Tra le sfide di Genshin Impact, sono alcune tra le più complesse, soprattutto perché in alcune bisogna essere decisamente più forti o molto rapidi con i riflessi. Ci sono tre tipi di sfide a tempo: sfida d’attacco, sfida di mira e sfida di raccolta. La sfida d’attacco consiste nell’uccidere un tot di nemici nel tempo stabilito; la sfida di mira consiste nel colpire dei bersagli (preferibilmente con un arco), nel tempo stabilito; la sfida di raccolta consiste nel raccogliere un numero casuale di sfere di energia entro il limite di tempo.

Piastre a pressione\Palloni di anemo

Un altro enigma che troveremo nelle prime zone di Mondstadt sono le piastre a pressione. Se il vostro personaggio ci passa sopra, si attiva la minisfida da risolvere nel tempo stabilito. A volte, però, c’è più di una piastra a pressione, ma voi siete solo uno, come risolvere? Facile: c’è l’abilità di Amber. I palloni di anemo, invece, basta semplicemente colpirli con un attacco (o una freccia) per rivelare la ricompensa.

Seelie

Quando giocate a Genshin Impact, vi capiterà di trovare dei fantasmini azzurri che fluttuano in aria: basta passarci sopra e i seelie inizieranno a muoversi per tornare al loro posto. Se non sbloccano nessuna ricompensa, significa che ce n’è più di uno nelle vicinanze.

Gilda Avventurieri e Fiore Geomantico

Continuando a salire di rango avventuriero, ad un certo punto sbloccherete due funzioni particolari in Genshin Impact: uno è il manuale della gilda, uno è il fiore geomantico che potete trovare in giro per la mappa di Mondstadt.

Il manuale dell’avventuriero, raffigurato con un libro in alto a destra del vostro schermo, è importantissimo per i giocatori che si approcciano al gioco per le prime volte. All’interno, infatti, ci sono delle semplicissime missioni che sbloccano svariate ricompense. È bene portarle a compimento, per poter girare pagina e sbloccare missioni più impegnative.

Il fiore geomantico è invece una nuvola di colore oro o di colore azzurro, che compare sulla mappa. Se si interagisce con la nebbia d’oro, il fiore geomantico giallo, ci sarà una sfida dove uccidere un determinato numero di nemici, che vi permetterà di sbloccare una ricompensa. Questa ricompensa, al costo di 20 punti resina, vi darà dei mora. Al contrario, il fiore geomantico azzurro, con le stesse modalità, vi darà le risorse per aumentare l’esperienza dei vostri personaggi. Badate bene: con tutte le ricompense che ci sono su Genshin Impact, non è necessario fare i fiori geomantici, perlomeno fino alla fine del gioco, quando non ci sarà più nient’altro da fare.

Vista elementale, obiettivi e santuari

Ad un certo punto, durante una delle missioni principali di gioco, sbloccherete una cosa chiamata “Vista elementale“, che permette al giocatore di vedere il mondo attraverso occhi diversi. La vista elementale, infatti, delinea perlopiù tutto ciò che ha a che fare con gli elementi e gli oggetti con cui interagire nei pressi del vostro personaggio. A volte può essere utile quando qualcosa che cercate sfugge al vostro occhio.

Gli obiettivi, invece, sono molteplici e si dividono in obiettivi visibili e obiettivi nascosti. Gli obiettivi visibili possono essere visti nel menù di gioco, alla sezione omonima. Gli obiettivi nascosti, invece, si sbloccano andando avanti con il gioco o con la storia, scoprendo perlopiù segreti e missioni nascoste. Gli obiettivi sono importantissimi perché, se sbloccati, ricompensano con succulenti primogems.

Per quanto riguarda i santuari, ogni tanto, in giro per la mappa, vi sarà capitato di vedere un piccolissimo tempio con delle porte di energia elementale anemo. Se interagite con esso, vi chiederà una chiave che, probabilmente, non avete: dove si trova la chiave? Quattro chiavi sono le ricompense dei domini “Tempio del falco”, “Tempio del lupo”, “Tempio del leone” e “Portale dell’aquila”; quattro chiavi sono la ricompensa di due missioni secondarie di Mondstadt; due chiavi sono la ricompensa del manuale dell’avventuriero.

Conclusione

Mondstadt è una delle mappe più semplici per addentrarsi nel mondo di Genshin Impact. Questi consigli possono risultare tanto banali quanto efficaci, per chi si addentrasse nel Teyvat in un gioco di questa portata, che non aveva mai visto prima.

Nelle prossime guide, cercheremo di spiegare più nel dettaglio il funzionamento dei personaggi, delle armi e delle varie statistiche che si possono trovare, così da cominciare la costruzione di una squadra come si deve, che vi permetterà di giocare a Genshin Impact facilmente e senza troppi problemi.

[Parte 2: Reazioni Elementali] – [Parte 4: COMING SOON]

Articoli correlati

Giovanni Noto Nani

Giovanni Noto Nani

Scrittore, videogamer, appassionato di fantasy, con l'ambizione di realizzare un sogno: vivere da barbagrigia sulle alture di Hrothgar Alto.

Condividi