Dr Commodore
LIVE
anime

Inverno 2023 | Gli anime consigliati dalla redazione

Il 2022 si è dimostrato essere un ottimo anno per gli anime, forse uno dei migliori (se non il migliore) di questo decennio. Vero che forse è troppo presto per dirlo, ma l’anno appena concluso ha avuto tanti titoli che hanno rubato il cuore degli spettatori, e incredibilmente non sono stati titoli che tutti si aspettavano!

Se vediamo alla stagione scorsa abbiamo l’esempio di Bocchi the Rock!, che ha conquistato molti spettatori nonostante gli slice of life non attirino solitamente troppo il pubblico mainstream. Ora stiamo per addentrarci nella prima stagione del 2023, che si prefigge piena di titoli interessanti e molto attesi dalla community.

Come ogni stagione, noi della redazione abbiamo deciso di consigliare quelli che ci ispirano di più, o meglio, quelli che ai nostri occhi sembrano avere il potenziale per conquistare i pubblico e di stupirci.

The Magical Revolution of the Reincarnated Princess and the Genious Young Lady

Marina: Tensei Oujo to Tensai Reijo no Maho Kakumei, per noi occidentali “The Magical Revolution of the Reincarnated Princess and the Genious Young Lady“, è una serie nata dalla penna dell’autore/autrice Piero Karasu, pubblicata per la prima volta come web novel nel 2019. In pochissimo tempo, quest’opera letteraria per giovani ha ottenuto un successo encomiabile, e i motivi in realtà ci sono tutti.

La premessa potrebbe ricordare un’ordinaria storia isekai, con una protagonista 17enne (di nome Anisphia) tanto ottusa quanto geniale reincarnata in una principessa sin dalla sua età più giovane, vivendo in un mondo dominato dalla magia ma priva di ogni talento ad essa relativa. Tuttavia, la giovane possiede alcuni ricordi della sua precedente vita in Giappone, e ciò l’ha portata a valutare una strada alternativa a quella della magia: la “Magicologia”.

Diventando un’inventrice, la ragazza riesce a creare numerosi strumenti capaci di replicare i “miracoli” realizzabili con la magia, e uno di essi è una scopa volante che da tempo ha cercato di rendere funzionante. Una notte, la ragazza riesce finalmente ad azionarla e librarsi in volo, ma dopo poco finisce con lo schiantarsi all’interno di un palazzo dove si stava tenendo una particolare cerimonia.

Qui, si trova ad assistere ad una scena decisamente crudele e particolare da parte di suo fratello nei confronti di Euphyllia, coetanea di Anisphia; quest’ultima, effettua poi un gesto che sciocca tutti i presenti, e con il potenziale di scuotere irrimediabilmente l’intero panorama politico del regno. Man mano che la storia si evolverà, vedremo come essa andrà a muoversi in modo sempre più concreto sul conflitto “interiore” di Anispyilia, tra problemi esistenziali e una rapporto conflittuale con la sua vera “natura”.

Disponibilità: Crunchyroll.

Tomo-chan Is a Girl!

Marina: La stagione anime del 2023 apre già con diverse commedie romantiche tra le sue fila, e sebbene questo genere sia spesso trito e ritrito nel mondo degli anime e manga, perlomeno questa stagione vedremo una serie che nonostante i cliché ha avuto un bel po’ di meritato successo nel suo formato disegnato.

Tomo-chan wa Onnanoko!, o “Tomo-chan è una ragazza!” parla della giovane Tomo, ragazza cresciuta con diversi fratelli e che ha così sviluppato un modo di fare decisamente da “maschiaccio”. La ragazza ad un certo punto ha confessato il suo amore al suo amico d’infanzia Jun, ma quest’ultimo non è particolarmente brillante di testa, e poiché ha sempre creduto che Tomo fosse un maschio, ha pensato fosse uno scherzo.

Tomo ha preferito non insistere sulla verità, e durante la serie vediamo lei, Jun, i loro amici e i vari membri del cast in diverse situazioni, mentre cercano di comprendere i loro sentimenti arrivando inevitabilmente a mostrare delle situazioni tanto imbarazzanti quanto esilaranti. Sebbene si tratti di una rom-com non così diversa dal solito, il punto forte di quest’opera è stato il modo in cui veniva pubblicato durante il suo corso, mostrando ogni giorno una nuova pagina pregna di comicità, fraintendimenti e scene iconiche.

Non si tratta della romance più originale mai vista sinora, ma per tutti coloro che amano vedere dei personaggi “maschiacci” e che magari sono alla ricerca del “prototipo perfetto” in un anime o manga, Tomo-chan Ia a Girl! potrebbe essere la serie definitiva che stavate cercando.

Disponibilità: Crunchyroll.

D4DJ All Mix

Marina: D4DJ All Mix è, in parole povere, un seguito della prima stagione di D4DJ First Mix. Abbiamo visto ragazze carine in club musicali, ragazze carine che vogliono ballare e cantare a scuola, ragazze carine che fanno parte di band di vario tipo, e adesso abbiamo anche ragazze carine che vogliono fare le deejay.

Nata prima attraverso il suo anime di debutto, il quale è servito in realtà a sponsorizzare il gioco mobile che ne è conseguito, D4DJ All Mix introdurrà adesso gli altri gruppi che non sono stati ancora mai visti nel dettaglio all’interno della prima stagione. Similmente alla prima serie, nella seconda vedremo come alcune “unit” si sono formate, e incontreremo anche alcuni dei gruppi più “particolari” rispetto a quelli dal suono più classico visto in First Mix.

Le canzoni, la crescita dei personaggi, la scoperta di un mondo musicale tutto nuovo e a sé stante è il punto più forte di D4DJ, che ha dalla sua non solo un’ottima soundtrack ma anche alcune delle visual e animazioni più fluide mai viste sinora nonostante la grafica non propriamente nel classico 2D.

Disponibilità: Crunchyroll.

Nier Automata Ver1.1.a

Marina: Il talento di Yoko Taro è ormai un fattore indiscusso e risaputo, e lo stesso vale per l’immensa “voglia di soldi” di questo creator. Forse è proprio questo ciò che lo ha spinto ad accettare di realizzare un anime di Nier, sua serie più famosa e apprezzata oramai in tutto il mondo. Ad ogni modo, qualunque sia il motivo, vedere un anime di Nier Automata è certamente qualcosa che molti fan desideravano da tempo, e dai trailer mostrati negli scorsi mesi sembra anche che l’opera prometterà bene.

Certo, rispetto al videogioco, il modo in cui vivremo Nier Automata nell’anime sarà alquanto diverso: il particolare gameplay di Taro, le missioni secondarie, le interazioni effettuabili di proprio pugno giocando il titolo, e le numerose informazioni sparse per il mondo di gioco sono alcuni degli elementi che hanno portato Nier Automata verso il suo successo, e che molto probabilmente perderemo con la narrazione lineare di un adattamento animato.

Tuttavia, l’anime di Nier Automata mostra comunque nuove possibilità per l’opera, potendo approfondire alcuni dei punti resi meno espliciti nel gioco, come nel caso dei vari “villain” e dei personaggi sembrati maggiormente “trascurati” all’interno della narrativa, come Adam e Eve.

Nonostante l’assenza di Keiichi Okabe alla soundtrack, i trailer mostrati promettono una colonna sonora di tutto rispetto, e la presenza dei doppiatori originali e lo stesso Yoko Taro a revisionare la scrittura della serie ci fanno sperare in degli ottimi risultati. Non sappiamo quanto simile alla storia originale sarà l’anime, ma è molto probabile che il furbo game creator avrà certamente nascosto alcune inaspettate chicche all’interno della serie.

Disponibilità: Crunchyroll.

Trigun Stampede

Matteo: In un Inverno 2023 che si prospetta pieno di sequel molto attesi e di nuovi adattamenti in grado di stupire il pubblico, Trigun Stampede risulta essere un po’ la pecora nera del gruppo, ma dalla lana altrettanto pregiata.
L’opera originale dell’iconico Yasuhiro Nightow ed il seguente adattamento di studio Madhouse sono senza ombra di dubbio uno degli intramontabili classici che hanno fatto appassionare milioni di persone in tutto il mondo a cavallo tra i ’90 ed i ’00.

Considerando che l’originale trasposizione concluse la propria messa in onda nel Settembre 1998, per oltre due decenni i fan di Trigun aspiravano ad un nuovo adattamento, più fedele, che andasse a riprendere anche le vicende inedite contenute in Trigun Maximum.
Invece, qualche mese fa, avvenne il leak e poi la conferma dell’annuncio di Stampede, una reinterpretazione della storia in chiave moderna con la supervisione di Nightow stesso alla sceneggiatura.

L’annuncio di questo nuovo progetto portò reazioni contrastanti tra i fan, dato che questo sarebbe stato interamente in CGI, prodotto da Studio Orange, e che il character design non rispecchia quello originale.
Come sempre quando si parla di animazione 3D, molta gente parte prevenuta per partito preso e non è in grado di concepire le potenzialità artistiche e autoriali che un progetto curato a dovere può mettere in mostra. I casi di Land of the Lustrous e Beastars ci hanno ampiamente dimostrato che di Orange sul comparto tecnico ci possiamo fidare al 100%; resta solo da vedere dove andrà a parare questa rivisitazione delle vicende di Vash the Stampede a livello di sceneggiatura.

Disponibilità: Crunchyroll

The Angel Next Door Spoils Me Rotten

Matteo: Otonari no Tenshi-sama ni Itsunomanika Dame Ningen ni Sareteita Ken, meglio conosciuto con il titolo inglese The Angel Next Door Spoils Me Rotten, è un prodotto che è riuscito a farsi un nome per sé stesso nel corso degli scorsi anni all’interno del caotico e saturo mercato delle light novel.

Dopo aver preso un raffreddore per aver dato il suo unico ombrello a una ragazza seduta sotto la pioggia, l’unica cosa che Amane Fujimiya si aspetta da quest’ultima è solo che alla fine glielo restituisca. Tuttavia Mahiru Shiina, l’ “angelo” della scuola che Amane frequenta nonché sua vicina di casa, invece di limitarsi all’ombrello, insiste per ricambiare il favore aiutandolo a riprendersi dal raffreddore. La ragazza tuttavia è ignara delle disastrose condizioni dell’appartamento in cui Amane vive.

Posta così sembra la più comune e banale commedia romantica che abbiate mai sentito e, in un certo senso, è esattamente così. Ciò che ha reso The Angel Next Door Spoils Me Rotten una light novel così popolare e acclamata, tuttavia, non è solo il puro e semplice romanticismo (per quanto ben scritto), ma un insieme di personaggi ben caratterizzati ed un alone di mistero che fa da cornice all’intera storia.
Quindi se siete alla ricerca di un’opera leggera ma che al contempo può offrire qualcosa di più delle commedie romantiche nude e crude, questo adattamento potrebbe essere ciò che cercate.

Disponibilità: Crunchyroll

Ayakashi Triangle

Matteo: Non poteva mancare all’appello per questo Inverno 2023 anche un po’ di commedia d’azione alla vecchia maniera contornata da un po’ di sano ecchi. Ayakashi Triangle, pur non avendo mai avuto un adattamento animato sino ad ora, è stato uno dei manga più discussi negli ultimi anni data la sua pubblicazione su Weekly Shonen Jump (ora Shonen Jump+) ed i propri contenuti spinti e “borderline” che in rarissimi casi si sono visti tra le pagine della rivista di casa Shueisha. D’altronde da Kentaro Yabuki, autore anche di To Love-Ru, non ci si poteva aspettare altro.

Matsuri Kazamaki e Suzu Kanade sono amici d’infanzia, legati dalla comune capacità di vedere gli ayakashi, youkai in cerca di una forza vitale da divorare.
Tuttavia, al liceo la loro relazione si deteriora e man mano che i sentimenti non corrisposti di Suzu crescono, aumenta anche la differenza nelle loro opinioni sugli Ayakashi: Matsuri considera tutti gli ayakashi una minaccia, mentre Suzu è una medium ayakashi e perciò trasuda una quantità significativa di forza vitale rispetto all’umano medio e di conseguenza li ama tutti nonostante il rischio.

Quando i due si imbattono in un gatto bianco parlante di nome Shirogane, non sanno che si tratta di un ayakashi di quattrocento anni conosciuto come il “Re degli Ayakashi“. Quest’ultimo determinato a ottenere ancora più potere divorando Suzu e la sua straboccante energia, ma mentre Matsuri si lancia per cercare di salvarla sigillando i poteri di Shirogane, l’ayakashi usa un jutsu per trasformarlo invece in una ragazza.

Facendo 1+1, potete capire da voi dove la storia andrà a parare. Tralasciando l’ecchi, il gender bend e lo yuri, Ayakashi Triangle ha tuttavia una genuinamente interessante narrativa, ben strutturata e in grado di catturare l’attenzione anche senza dover ricorrere ai metodi più “facili”.
Dato il naturale parallelismo con To Love-Ru (essendo lo stesso autore), se avete visto quest’ultimo, lo avete gradito e vi possono interessare quel genere di storie, allora Ayakashi Triangle potrebbe sorprendervi.

Disponibilità: Crunchyroll.

Pokémon: Aim to Be a Pokémon Master

Yoel: Se nel 2019 mi avessero detto che Esplorazioni Pokémon sarebbe stata l’ultima serie ad avere Ash e Pikachu come protagonisti, probabilmente non ci avrei creduto. L’anime di Pokémon non sembrava di voler ritirare l’allenatore di Biancavilla e il suo Pokémon Topo di tipo elettro, e l’annuncio dato in seguito al finale di Esplorazioni ha giustamente spiazzato tutti quanti.

Le avventure di Ash e Pikachu le ho seguite più o meno stabilmente nel corso degli anni, e anche se non ho apprezzato troppo il percorso che il personaggio ha avuto in quest’ultima serie del franchise (nonostante la bellissima parte finale dello scontro con Dandel) non vedo l’0ir’ora di vedere la chiusura delle loro avventure.

Aim to Be a Pokémon Master sembra voler chiudere la storia dei due con tanti riferimenti al passato: Misty e Brock torneranno a viaggiare con Ash in questa miniserie, e accompagneranno l’allenatore in un ultimo viaggio che forse gli farà davvero capire cosa vuol dire diventare Maestro di Pokémon.

Se anche voi come me avete seguito le avventure di Ash per tutti questi anni, questa serie sarà sicuramente da non perdere. E dopo di questa… Un nuovo inizio, ma ne parleremo la prossima stagione!

Disponibilità: The Pokémon Company (arriverà come parte di Esplorazioni Pokémon Super).

Onimai: I’m Now Your Sister

Yoel: Avete mai sognato di svegliarvi una bella mattina nei panni di una persona dell’altro sesso (e no, non come succede in your name.)? Questo è quello che capita a Mahiro, un giovane ventenne disoccupato e hikikomori che passa le sue giornate a fare il “guardiano di casa” e a giocare eroge di ogni tipo. Una mattina si risveglia nel corpo di una ragazzina, ma non si tratta di magia, ma di una medicina creata dalla sua brillante sorella minore Mihari. L’intenzione della sorella è quella di riabilitare il fratello maggiore, e dargli una seconda opportunità nella vita.

Onimai si presenta come una simpatica commedia, che regala anche alcuni momenti introspettivi davvero carini, anche aul legame famigliare tra Mahiro e Mihari.

A livello visivo la serie si mostra come una delle meglio animate di questa stagione, fin dalla spaziale opening. Unica pecca è che la versione occidentale presenta qualche leggera censura voluta direttamente dai licensor giapponesi, anche se poi le scene non censurate vengono postate anche sull’account Twitter dell’anime (non che la censura sia poi così utile, visto che non c’è troppo di esplicito).

Disponibilità: Non licenziato.

Hirogaru Sky Precure!

Yoel: Pensavate che quest’anno non avrei messo la nuova serie di Pretty Cure? Poveri stolti, eccola qua! Questa volta si tratta anche di una serie più importante del solito, perché è una serie che festeggia i vent’anni di vita del franchise.

E i festeggiamenti portano con sé un tema che da molto non veniva affrontato in Precure: quello dell’eroismo. Stavolta la serie avrà per la prima volta una protagonista di nazionalità non giapponese, Sora Harewataaru, che proviene da Skyland, un paese sopra le nuvole. La ragazza sogna di diventare un’eroina a tutti i costi, e la sua occasione sembra arrivare quando dei loschi individui rapiscono la piccola principessa di Skyland, El-chan.

La ragazza si lancia al suo salvataggio, ma sia lei che El si ritrovano catapultate sulla terraferma, nella città giapponese Sorashido. Qui Sora ottiene la possibilità di potersi trasormare in Cure Sky, la Precure dei cieli, e farà amicizia con una ragazza del luogo di nome Mashiro.

Già solo dalla sinossi la serie promette bene, e anche a vedere lo staff troviamo diversi nomi famigliari, come il character designer Atsushi Saito, che ha realizzato i design di Love Live Superstar!. Se anche voi amate le Precure, non lasciatevi sfuggire la serie. E se cercate una serie con cui iniziare il franchise, questa potrebbe essere la vostra occasione!

Disponibilità: non licenziato.

The Ice Guy and His Cool Female Colleague

Yoel: Stagione che va, commedia romantica che trovi. In quest’articolo sono stati già consigliati Tomo-chan is a Girl! e The Angel Spoils Me Rotten, quindi vorrei consigliarvi anche la visione di un’altra commedia romantica di questa stagione che a differenza di quelle citate non ha come protagonisti degli studenti.

The Ice Guy and His Cool Female Colleague è ambientato in una Tokyo dove umani e discendenti di youkai vivono assieme. La storia segue Fuyutsuki e Himuro, la prima una comune umana e il secondo il discendente di una Donna delle nevi, e possiede quindi ha il potere di creare bufere di neve e dei simpatici pupazzetti di neve ogni volta che è in preda ad ansia e altre emozioni forti. I due sono colleghi di lavoro, e vanno fin da subito molto d’accordo. Himuro inizia però a provare qualcosa per lei, e anche Fuyutsuki sembra sempre più incuriosita da lui.

La serie ha un’atmosfera molto rilassante (con anche un’opening dal vibe molto lo-fi) e presenta un cast di personaggi molto carini. Se cercate una serie chill, questa allora potrebbe fare per voi!

Disponibilità: Crunchyroll.

Bungo Stray Dogs 4

Yoel: Torna l’Agenzia di Detective Armata nella quarta stagione di Bungo Stray Dogs. Stavolta i nostri detective si ritroveranno ingiustamente accusati di un crimine e dovranno scagionarsi. Sembra inoltre che Rampo avrà molto da fare in questo caso.

La quarta stagione vede il ritorno di tutto lo staff delle precedenti, e si prospetta piena di bei momenti. D’altronde Bungo ci ha sempre abituati a ottime atmosfere e a dei bei combattimenti, quindi sono molto curioso di vedere come continuerà la storia di questa Yokohama alternativa.

Ovviamente non mancheranno anche parti adattate dai romanzi spin-off, che ampliano la lore e le backstory di alcuni dei personaggi principali. Se non vi siete mai approcciati al franchise, potreste recuperare le prime stagioni e poi fiondarvi a vedere questa!

Disponibilità: Crunchyroll.

anime

Gli anime consigliati della scorsa stagione e la nostra top anime del 2022.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi