Dr Commodore
LIVE

Twitch: definisce “genio” il criminale Unabomber, streamer bannato dalla piattaforma

Come molti di voi sapranno Twitch è una piattaforma che pur con tutte le sue contraddizioni cerca sempre di evitare che i content creator che lavorano sulla piattaforma si esibiscano in atteggiamenti e dichiarazioni sbagliate, soprattutto su temi legati al razzismo e alla violenza. Abbiamo assistito negli ultimi tempi a diversi utenti prontamente bannati dopo aver compiuto gesti che vanno contro la policy della piattaforma.

Uno degli ultimi casi riguarda lo streamer americano hey_t0ny. Il ragazzo è infatti stato bandito dalla piattaforma viola lo scorso 1 gennaio. La motivazione? Durante una sua stream il ragazzo ha pronunciato alcune frasi che non lasciano spazio a grandi interpretazioni. Hey_t0ny ha infatti detto che essere un po’ razzisti va bene“, ma non solo. Durante una partita a Fall Guys ha inoltre affermato che Ted Kaczynski, noto anche come Unabomber, “sia una sorta di genio“, causando disappunto anche tra coloro con cui stava giocando. Dalla chat gli è stato chiesto se pensasse lo stesso anche di Hitler, ma lo streamer non ha risposto.

Nonostante la live sia stata cancellata, alcune clip sono finite su Twitter causando il ban dello streamer. Oltre a ciò anche la collega e (ormai ex) compagna Bbjess ha deciso di lasciare Tony dopo aver sentito le dichiarazioni dell’uomo. Le dichiarazioni hanno fatto subito il giro del web scatenando grande indignazione, tant’è che lo stesso Tony sembra abbia dovuto cancellare i propri profili social. Non una grande mossa, considerando che il giovane viveva grazie al lavoro svolto su Twitch.

Twitch

Di certo i mod della piattaforma viola non potevano lasciar correre. Oltre alle vergognose affermazioni sul razzismo, non si può certo tollerare che un’omicida come Unabomber possa essere definito “genio”, anche se affermato in maniera ironica. Per chi non lo sapesse si sta parlando di un uomo condannato all’ergastolo negli Stati Uniti per aver inviato diversi pacchi bomba che hanno causato 3 morti e più di 20 feriti tra la fine degli anni 70 e la metà del 1990. La notizia del ban è stata accolta con favore da diversi utenti, come si può notare dai commenti sotto il post del profilo twitter StreamerBans.

TI POTREBBE INTERESSARE: TWITCH BANNA CELEBRE STREAMER PER CONDOTTA SESSUALMENTE ESPLICITA: AVREBBE “MONTATO” UNA SEDIA

Fonte: Dexerto

Articoli correlati

Matteo Pignagnoli

Matteo Pignagnoli

23 anni, laureato in scienze della comunicazione con l'obiettivo di diventare giornalista. Appassionato sin da piccolo di gaming e sport, mi interesso anche di anime, manga e musica.

Condividi